Affaticamento surrenale: mito o realtà?

“Affaticamento surrenale” è un termine utilizzato da alcuni per identificare la stanchezza e altri sintomi causati da una scarsa funzionalità surrenalica negli individui sottoposti a stress mentale, emozionale o fisico. Tuttavia, non si tratta di una condizione medica comprovata.

Le ghiandole surrenali o surreni producono ormoni. Uno di questi è il cortisolo che aiuta il corpo ad affrontare lo stress. Secondo la teoria che sta alla base dell’affaticamento surrrenale, se la vita di un individuo è eccessivamente stressante, le ghiandole surrenali possono produrre una quantità insufficiente di ormoni portando all’insorgenza di un’ampia varietà di sintomi. Tuttavia, non vi sono prove a sostegno di tale teoria.

Leggi tutto »Affaticamento surrenale: mito o realtà?

Cattivo sapore in bocca: cause e sintomi

La presenza di un cattivo sapore in bocca può indicare un’alterazione del gusto. Le cause di questo disagio possono variare da una alterazione del gusto ad una perdita totale del senso del gusto. Tuttavia, quest’ultima è un’eventualità piuttosto rara. Il cattivo sapore in bocca è un sintomo comune di malattia da reflusso gastroesofageo, infezione delle ghiandole salivari, sinusite, scarsa igiene dentale oppure può essere dovuto all’assunzione di alcuni farmaci. I problemi che interessano il senso del gusto sono causati da tutto ciò che interrompe il trasferimento delle sensazioni gustative al cervello o da condizioni che influenzano il modo in cui il cervello interpreta tali sensazioni.

Il reflusso gastrico è una causa comune di cattivo sapore in bocca. L’acido gastrico che viene rigurgitato in bocca produce un sapore anomalo, descritto come acido o metallico. Anche una infezione di una delle ghiandole salivari maggiori è una causa comune di cattivo sapore in bocca. Una ulteriore possibilità può essere una infezione virale che può danneggiare le cellule sensoriali della lingua e causare alterazioni del gusto. Anche altri disturbi della bocca o della lingua, incluse le ulcere del cavo orale, sono possibili cause.

Il cattivo sapore in bocca può insorgere a seguito di una radioterapia e dell’assunzione di farmaci, come antibiotici e inibitori dell’enzima di conversione dell’angiotensina (ACE-inibitori). La risoluzione dei problemi che interessano il senso del gusto può richiedere mesi o anni. Alcune alterazioni possono essere permanenti, specie nel caso in cui la bocca sia il target di una radioterapia diretta.

La presenza di alito cattivo può essere un segno di una condizione grave. Qualora il cattivo sapore dovesse essere persistente o rappresentare motivo di preoccupazione, si consiglia di rivolgersi prontamente al medico. Se si dovessero sperimentare difficoltà respiratorie o febbre alta, si raccomanda di recarsi presso l’ospedale più vicino.

cattivo_sapore_bocca.jpg

Leggi tutto »Cattivo sapore in bocca: cause e sintomi