Home » Perdere Peso

Perdere Peso

Peso: come tenere sotto controllo la voglia improvvisa di cibo

Siete intenti a svolgere il vostro lavoro o le faccende domestiche, quando all’improvviso siete colpiti da una irrefrenabile voglia di cibo.

Quasi tutti, prima o poi, sperimentano questa potente sensazione, talvolta incontrollabile. Gli studi affermano che la maggior parte delle volte l’oggetto del desiderio è il cioccolato. Ma qual’è la causa? Fondamentalmente, si tratta di un meccanismo cerebrale. Gli scienziati, tramite l’ausilio della tecnologia imaging di risonanza magnetica (MRI), hanno condotto svariati studi al riguardo e nel momento in cui veniva chiesto ai soggetti presi in esame di immaginare i loro cibi preferiti, alcune aree del cervello si illuminavano al solo menzionare le parole “cioccolato” e “patatine”. Il ricercatore Marcia Levin Pelchat (Ph.D., psicologo sensoriale presso il Monell Chemical Center e presso la University of Pennsylvania School of Medicine) ha appurato che questi due tipi di alimenti sono paragonabili a sostanze estremamente potenti che possono creare dipendenza.

Sebbene gli studi siano ancora in fase di approfondimento, si ritiene che questo meccanismo cerebrale sia alimentato in parte dalla dopamina, una sostanza chimica cerebrale correlata sia alla tossicodipendenza che alla voglia di cibo. Gli studi suggeriscono che ogni volta che si sperimenta un’esperienza piacevole, il cervello produce dopamina, la quale incrementa il desiderio di rivivere l’esperienza in questione. Ecco perché nel momento in cui si vede o si sente l’odore di un cibo che ci ha gratificati, scatta subito il desiderio di volerlo mangiare nuovamente.

Per tenere sotto controllo queste voglie irresistibili di cibo evitando di aumentare il girovita, provate a seguire i consigli qui di seguito. E se ritenete di far parte del gruppo “non riesco proprio a farne a meno”, tranquilli, vi proporremo un metodo per imparare a gustare i vostri cibi preferiti senza sgradevoli ripercussioni sul peso.

voglia_di_cibo.jpg

Leggi tutto »Peso: come tenere sotto controllo la voglia improvvisa di cibo

Perché sono grasso? I motivi per cui mangiamo troppo

Siete al ristorante e avete appena terminato quella che si può definire una cena luculliana, ma non potete resistere alla tentazione di ordinare quell’appetitosa mousse al cioccolato. State sgranocchiando delle patatine mentre controllate la posta e senza che ve ne rendiate conto il pacchetto è finito. Tutto questo vi suona familiare?

Gli esperti affermano che i fattori ambientali (come la dimensione della confezione degli alimenti, le porzioni, la varietà di cibo che viene servita e le dimensioni del piatto che si usa di solito per mangiare) possono influenzare il modo in cui si mangia molto più di quanto si possa immaginare. Infatti, l’obesità non sarebbe un problema attuale se avessimo sempre mangiato solo quando eravamo realmente affamati e se avessimo sempre detto “stop” nel momento in cui ci sentivamo sazi.

Gli esperti dicono che la soluzione a questo problema è di diventare maggiormente consapevoli dei fattori che causano questo smodato ed eccessivo consumo di cibo. In questo modo, sarebbe più semplice resistere alle tentazioni ed evitare l’aumento di peso.

Una volta che si diventa consapevoli dei segnali ambientali che possono sabotare la dieta, è possibile reagire di conseguenza prendendo decisioni intelligenti. Semplici mosse, come evitare di acquistare snack ipercalorici, spostare il vaso delle caramelle in un punto che non sia particolarmente visibile, fare in modo che frutta e verdura siano più presenti nel frigorifero e mangiare più lentamente, sono validi modi per evitare di mangiare troppo e per favorire la perdita di peso.

Qui di seguito elencheremo 8 fattori che contribuiscono al consumo eccessivo di cibo e all’aumento di peso.

Leggi tutto »Perché sono grasso? I motivi per cui mangiamo troppo

Mangiare di notte fa ingrassare?

Mangiare di notte è stato per lungo tempo associato con l’aumento di peso. Anni fa, Adele Davis, la pioniera della nutrizione, consigliava: “fate colazione come un re, pranzate come un principe e cenate come un povero”.

Oggi gli esperti affermano che una caloria è sempre una caloria, indipendentemente dall’orario in cui si mangia e ciò che causa l’aumento di peso è l’assunzione di una quantità maggiore di calorie rispetto a quella delle calorie bruciate. Gli esperti di nutrizione chiamano questo meccanismo teoria del controllo del peso.

Leggi tutto »Mangiare di notte fa ingrassare?

Fruttosio e aumento di peso: esiste davvero un legame?

Nel tentativo di spiegare il continuo aumento dei casi di obesità, il dito è stato recentemente puntato contro il fruttosio. Si tratta di un dolcificante che si trova allo stato naturale nella frutta e nel miele.

Alcune ricerche hanno suggerito che il fruttosio contribuisce a stimolare una reazione ormonale dell’organismo che favorisce l’aumento di peso. Altri studi hanno ipotizzato che il fruttosio, rispetto ad altre forme di zucchero, può “ingannare” il senso di sazietà facendo credere all’individuo di essere più affamato di quanto non lo sia in realtà. Ma il vero colpevole è veramente il fruttosio? Molti esperti non la pensano così.

Leggi tutto »Fruttosio e aumento di peso: esiste davvero un legame?

Metabolismo: come accelerarlo e mantenerlo attivo

L’accelerazione del metabolismo rappresenta una sorta di Santo Graal per coloro che decidono di perdere peso e mantenersi in forma, ma la velocità con cui il corpo brucia calorie dipende da diversi fattori. Alcune persone ereditano, geneticamente parlando, un metabolismo veloce. Gli uomini tendono a bruciare più calorie delle donne, anche a riposo. E per la maggior parte delle persone, il metabolismo rallenta progressivamente dopo i 40 anni. Sebbene non sia possibile controllare l’età, il sesso o il corredo genetico, esistono altri modi per accelerare il metabolismo. Qui di seguito vi proponiamo 10 semplici modi che possono esservi di aiuto.

Leggi tutto »Metabolismo: come accelerarlo e mantenerlo attivo