Home » Benessere Interiore

Benessere Interiore

Esaurimento nervoso: cause, sintomi e trattamento

Un esaurimento nervoso si riferisce ad un attacco acuto di ansia che sconvolge la vita quotidiana dell’individuo. Gli esaurimenti nervosi fanno parte di una famiglia di disturbi mentali noti come disturbi d’ansia. Essi possono insorgere in caso di stress improvviso, estremo o prolungato. In caso di esaurimento nervoso, l’individuo può perdere il controllo delle sensazioni sperimentate, cedendo allo stress, all’ansia o alla preoccupazione.

I sintomi includono senso di preoccupazione, nervosismo, paura, ansia o stress. Possono anche includere sudorazione, pianto, pensieri/scelte irrazionali, tensione muscolare, tremori, fiato corto, frequenza cardiaca rapida, capogiri, nausea, irritabilità e insonnia. A differenza degli attacchi di panico, che insorgono improvvisamente e senza motivo apparente, gli esaurimenti nervosi sono di solito correlati a una fonte di stress.

Solitamente, la causa è una risposta eccessiva del corpo allo stress. L’esaurimento nervoso può anche essere dovuto ad uno squilibrio chimico a carico dei neurotrasmettitori, sostanze preposte al controllo del cervello e della segnalazione nervosa. Gli esaurimenti nervosi possono interessare chiunque, ma le probabilità di insorgenza sono maggiori in caso di una storia personale di disturbi d’ansia o di un periodo di forte stress.

Il trattamento può essere semplice, come apportare delle modifiche allo stile di vita includendo più sonno e rilassamento. Anche la terapia, come la terapia della parola, può essere utile quando si tratta di dover affrontare periodi di stress o ricordi stressanti. In alcuni casi, può essere necessario l’impiego dei farmaci per contrastare l’ansia. Gli esaurimenti nervosi possono essere di solito evitati o gestiti mediante terapia e farmaci.

E’ importante rivolgersi immediatamente ad una figura medica in presenza di sintomi gravi, come pensieri di autolesionismo, incapacità di provvedere in modo autonomo ai propri bisogni elementari o pensieri lesivi nei confronti di altri individui.

Lo stesso vale nell’eventualità che il soggetto stia già seguendo un piano di trattamento atto a contrastare un disturbo d’ansia e i sintomi tendano a persistere o ad aggravarsi.

Leggi tutto »Esaurimento nervoso: cause, sintomi e trattamento

Sbalzi di umore: sintomi e cause

Gli sbalzi di umore sono cambiamenti improvvisi o eccessivi dello stato d’animo. L’umore può passare repentinamente da uno stato di esaltazione e di euforia ad uno stato di estrema tristezza o terrore per poi variare di nuovo. In alcuni casi, i cambiamenti a carico dell’umore sono reazioni all’ambiente o alle circostanze, sebbene l’intensità dello stato d’animo sperimentato sembri essere sproporzionata rispetto alla reale portata dell’evento. In altri casi, gli sbalzi di umore possono verificarsi senza una ragione apparente.

Si pensa che gli stati d’animo siano il risultato dell’interazione di sostanze chimiche presenti nel cervello. La causa degli sbalzi di umore non è nota, ma possono essere correlati a squilibri in queste sostanze.

Gli sbalzi di umore possono insorgere come un sintomo di disturbi psichiatrici (come il disturbo bipolare o il disturbo borderline di personalità) oppure possono essere dovuti ad una condizione medica che agisce direttamente sul sistema nervoso centrale (come demenza, tumori cerebrali, meningite e ictus). Gli sbalzi di umore possono anche essere causati da condizioni che privano il cervello di nutrienti e ossigeno, come malattie polmonari e cardiovascolari. L’abuso di sostanze, gli effetti collaterali dei farmaci e i cambiamenti ormonali sono altre cause potenziali degli sbalzi di umore.

Gli sbalzi di umore possono ripercuotersi in ambito scolastico, lavorativo, finanziario, legale e personale dando origine a problemi.

Possono anche essere sintomi di condizioni gravi o estremamente gravi. E’ consigliabile chiamare il 118 in caso di attacchi convulsivi, lesioni gravi o comportamento minaccioso, irrazioniale o altamente autolesivo.

Qualora gli sbalzi di umore tendano ad aggravarsi o siano persistenti, causa di preoccupazione o di problemi in ambito scolastico, lavorativo o relazionale, si consiglia di rivolgersi immediatamente ad una figura medica.

sbalzi_umore.jpg

Leggi tutto »Sbalzi di umore: sintomi e cause

Perché alcuni alimenti fanno bene all’umore?

Quando ci sentiamo tristi o giù di tono, siamo in molti a fare ricorso ai rinomati “comfort foods” (letteralmente tradotto “cibi consolatori”) come cioccolato, gelato o patatine. Una nuova ricerca ci aiuta a capire il modo in cui questi alimenti riescono a risollevare l’umore.

I ricercatori dell’Università di Leuven in Belgio guidati da Lukas Ven Oudenhove (MD, PhD), hanno utilizzato la risonanza magnetica funzionale per scansionare e tracciare le aree del cervello di 12 individui sani non obesi che sperimentavano tristezza. Nello specifico, le aree cerebrali prese in esame sono state quelle che si illuminavano dopo che agli individui sopra citati era stata somministrata una infusione di acido grasso o di soluzione salina attraverso un tubo di alimentazione. Molti comfort foods contengono infatti una sostanziale quantità di acidi grassi.

Ai partecipanti allo studio è stata fatta ascoltare musica triste o neutra durante la visualizzazione di immagini corrispondenti di volti tristi o neutri. E’ stato chiesto loro di classificare il senso di sazietà, di fame e il tipo di umore prima della risonanza magnetica e per tre volte durante la scansione del cervello.

Leggi tutto »Perché alcuni alimenti fanno bene all’umore?

Crescita personale: impariamo dallo sport

Di cosa è fatta una vittoria sportiva? Di un cuore forte e di muscoli potenti sicuramente, ma in ogni successo di un atleta c’è in gioco molto di più. Un’ampia schiera di abilità mentali, costruite allenamento dopo allenamento. Non si tratta di capacità speciali, poiché ognuno di noi le possiede. Basta saperle coltivare.

Iscriversi ad un corso sportivo non solo scolpirà il vostro corpo, ma vi darà una forza “mentale” in più. A dire il vero, cinque veri e propri assi nella manica che potrete giocarvi nella vita di tutti i giorni. Ecco quelli vincenti.

Leggi tutto »Crescita personale: impariamo dallo sport

L’arte di non lamentarsi: impariamo a sdrammatizzare

Piangersi addosso continuamente è una musica alquanto assordante difficile da sopportare soprattutto per gli altri, che vi giudicano noiosi, ma anche per voi stessi.

Non è sicuramente complesso diventare “esperti” nell’arte di lamentarsi. Dal marito disordinato al caro-vita, ogni occasione può diventare terreno fertile per fare la vittima.

Leggi tutto »L’arte di non lamentarsi: impariamo a sdrammatizzare

Rabbia: come gestire gli eccessi d’ira

La rabbia è un’emozione molto potente che può insorgere da un senso di frustrazione oppure da sensazioni quali offesa, noia e delusione. Si tratta di un tipo di emozione naturale per l’essere umano che può variare da semplice senso di irritazione sino ad arrivare ad un tipo di rabbia ben più marcato.aaa

La rabbia può essere dannosa o utile, a seconda del come viene espressa. Sapere come riconoscerla ed esprimerla, può essere d’aiuto per conseguire obiettivi, gestire situazioni di emergenza e risolvere problemi. Tuttavia, possono insorgere problemi qualora non si è in grado di riconoscerla e comprenderla.

Quali sono i pericoli che comporta la rabbia repressa?

La rabbia repressa può essere una causa di ansia e depressione. La rabbia, se non propriamente espressa, può rovinare relazioni, influenzare negativamente il modo di comportarsi e pensare, e creare una serie di problemi a livello fisico. La rabbia cronica, ovvero quella a lungo termine, è strettamente correlata a problemi di salute quali ipertensione, cardiopatie, emicranie, malattie cutanee e problemi gastrointestinali.

Leggi tutto »Rabbia: come gestire gli eccessi d’ira