Home » Allergie e Intolleranze

Allergie e Intolleranze

Sollievo dall’allergia: antistaminici o decongestionanti?

Sebbene non vi sia un rimedio rapido in caso di naso gocciolante o congestionato, gli antistaminici e i decongestionanti continuano a essere alcuni tra i farmaci più utilizzati per alleviare l’allergia.

Ma come è possibile sapere a priori se un antistaminico o un decongestionante possono arrecare sollievo? Chi dovrebbe utilizzare questi medicinali per alleviare l’allergia e chi dovrebbe invece evitarli?

Leggi tutto »Sollievo dall’allergia: antistaminici o decongestionanti?

Allergie primaverili: cause, sintomi, diagnosi e trattamento

La primavera è il periodo dell’anno che normalmente viene associato alle allergie stagionali. Quando gli alberi iniziano a fiorire e il polline si diffonde nell’aria, chi soffre di allergia inizia a sperimentare i classici sintomi come naso gocciolante e starnuti. Ogni anno, sono molte le persone che soffrono di rinite allergica stagionale, più comunemente conosciuta come raffreddore da fieno.

Anche se non esiste una cura in grado di contrastare in modo definitivo le allergie primaverili, esistono comunque molti modi per combatterle, dai farmaci alle abitudini domestiche.

Quali sono le cause delle allergie primaverili?

La causa principale delle allergie primaverili è il polline: minuscoli granuli rilasciati nell’aria da alberi ed erbe al fine di fecondare altre piante. L’entrata dei granuli di polline nel naso di un individuo allergico comporta una risposta ipersensibile del sistema immunitario.

Quest’ultimo identifica erroneamente il polline come un agente estraneo indesiderato rilasciando quindi anticorpi, sostanze che abitualmente identificano e attaccano batteri, virus e altri organismi causa di malattie. Gli anticorpi attaccano gli allergeni causando il rilascio di una sostanza chimica nel sangue chiamata istamina. L’istamina, a sua volta, provoca la comparsa di naso gocciolante, prurito oculare e altri sintomi propri delle allergie primaverili.

Il polline può viaggiare per chilometri, causando, lungo il suo percorso, estremo disagio negli individui che soffrono di allergie. La conta pollinica misura la quantità in granuli di allergeni presenti nell’aria per metro cubo. Per maggiori informazioni sulla conta pollinica settimanale o giornaliera delle varie regioni italiane, è possibile consultare il sito dell’Associazione Italiana di Aerobiologia (ilpolline.it). Per maggiori informazioni sulle piante a cui fare attenzione in caso di allergia, è possibile consultare questo articolo.

Leggi tutto »Allergie primaverili: cause, sintomi, diagnosi e trattamento

Asma e alimentazione: esiste un legame?

Non esiste una dieta specifica per l’asma. Al momento non si conoscono alimenti in grado di ridurre l’infiammazione delle vie aeree in caso di asma. Le bevande che contengono caffeina possono favorire una lieve broncodilatazione per 1-2 ore, ma l’impiego di un inalatore è di certo molto più efficace quando si tratta di alleviare temporaneamente i sintomi dell’asma.

Tuttavia, una buona alimentazione ricopre un ruolo importante per quanto concerne un piano generale atto a trattare l’asma. Così come praticare regolarmente attività fisica, anche una alimentazione sana è un bene per ogni individuo. Questo vale anche per coloro che soffrono di asma. Ricordiamo, infatti, che l’obesità è associata a casi gravi di asma.

Inoltre, molti medici sospettano che alimenti specifici potrebbero avere un impatto diretto sull’asma. Sono tuttavia necessarie ulteriori ricerche prima di comprendere l’esatta connessione fra asma e alimentazione.

Leggi tutto »Asma e alimentazione: esiste un legame?

Intolleranza al lattosio e latticini: qual’è il giusto compromesso?

In caso di intolleranza al lattosio, è possibile continuare a mangiare alimenti contenenti lattosio (con moderazione). L’aspetto fondamentale da tenere in debita considerazione è conoscere il proprio limite. Tenere un diario alimentare dove annotare quando, cosa e quanto si mangia e la reazione dell’organismo ai cibi consumati, permette di stilare una sorta di modello al quale attenersi per quanto concerne le quantità di lattosio tollerabili.

Leggi tutto »Intolleranza al lattosio e latticini: qual’è il giusto compromesso?

Rinite vasomotoria: come riconoscerne la natura e curarla

La rinite vasomotoria è determinata da un meccanismo incontrollabile di congestione e decongestione dei turbinati, particolari strutture cavernose della parete delle cavità nasali che, normalmente, contribuiscono a riscaldare, filtrare e umidificare l’aria inspirata, in modo da renderla idonea a passare nelle vie aeree inferiori.

Questo disturbo fastidioso, spesso destinato a diventare cronico, può essere allergico o non allergico. Ecco come è possibile riconoscerne la natura e curarlo.

Leggi tutto »Rinite vasomotoria: come riconoscerne la natura e curarla