Vai al contenuto
Home » Alimentazione » Pagina 4

Alimentazione

Dolcificanti artificiali: fanno male e quali sono?

I dolcificanti artificiali possono essere utilizzati al posto dello zucchero per dolcificare cibi e bevande. E’ possibile aggiungerli a bevande come caffè o tè freddo e sono presenti in molti alimenti venduti nei negozi di alimentari. I dolcificanti, noti anche come sostituti dello zucchero, sono composti da sostanze chimiche e sostanze naturali.

I sostituti dello zucchero sono molto meno calorici rispetto allo zucchero. Alcuni sono privi di calorie. Molte persone ne fanno uso per limitare il consumo di zucchero al fine di perdere peso, tenere sotto controllo i livelli di zuccheri nel sangue o evitare la formazione di carie dentali.

Leggi tutto »Dolcificanti artificiali: fanno male e quali sono?

Lupus e alimentazione: i cibi consigliati

Non esistono alimenti che causano il lupus o che possono curarlo. Tuttavia, una buona alimentazione è una parte importante del piano di cura generale atto a trattare la malattia.

In generale, chi soffre di lupus dovrebbe seguire una dieta ben equilibrata che includa molta frutta, verdura e cereali integrali. Essa dovrebbe inoltre comprendere quantità moderate di carni, pollame e pesce grasso.

In presenza di lupus, seguire un regime alimentare vario e salutare può contribuire a:

  • ridurre l’infiammazione e altri sintomi
  • mantenere ossa e muscoli forti
  • contrastare gli effetti collaterali dei farmaci
  • raggiungere o mantenere un peso salutare
  • ridurre il rischio di malattie cardiache

Nel corso dell’articolo offriremo tutte le informazioni necessarie in merito a lupus, dieta e nutrizione per ottenere gli importanti benefici di cui sopra.

Leggi tutto »Lupus e alimentazione: i cibi consigliati

Gli alimenti che fanno bene al cuore

Le erbe aromatiche fresche (come per esempio rosmarino, salvia, origano e timo che contengono antiossidanti) rendono molti altri alimenti salutari per il cuore nel momento in cui sostituiscono sale, grassi e colesterolo. Queste fonti naturali di sapore, insieme con noci, frutti di bosco e anche caffè, rappresentano un approccio globale ad una alimentazione atta a preservare la salute del cuore. Nel corso dell’articolo illustreremo altri modi deliziosi per contrastare malattie cardiache, ictus, ipertensione, colesterolo alto e diabete.

Fagioli neri

I fagioli neri sono ricchi di nutrienti salutari per il cuore, tra cui folati, antiossidanti, magnesio (per abbassare la pressione arteriosa) e fibre (che contribuiscono a controllare sia i livelli di colesterolo che di zuccheri nel sangue).

I fagioli neri in scatola costituiscono una rapida alternativa, perché facili da aggiungere a zuppe e insalate. Prima di procedere alla preparazione di qualsiasi pietanza, è bene ricordare di passarli sotto acqua corrente per eliminare le quantità in eccesso di sodio.

Vino rosso e resveratrolo

Una quantità moderata di vino rosso può rappresentare una buona scelta per la salute del cuore. Il resveratrolo e le catechine, due antiossidanti presenti nel vino rosso, possono contribuire a proteggere le pareti delle arterie. Il vino rosso può anche migliorare i livelli di colesterolo HDL (il colesterolo “buono”).

La parola d’ordine rimane comunque “moderazione”. Si consiglia di consultare sempre prima il medico. L’alcol, infatti, può causare problemi alle persone che assumono aspirina e altri farmaci. Consumare una quantità eccessiva di esso, inoltre, fa male al cuore.

Leggi tutto »Gli alimenti che fanno bene al cuore

Colecisti (cistifellea) e calcoli biliari: quale dieta seguire?

La colecisti (detta anche cistifellea o vescicola biliare) è un organo piriforme di piccole dimensioni preposto all’immagazzinamento della bile prodotta dal fegato, che viene utilizzata durante i processi digestivi.

La maggior parte delle persone non si preoccupa particolarmente della salute della colecisti. Ma, come accennato poc’anzi, questo piccolo organo svolge una funzione importante, immagazzinando la bile (il fluido che aiuta l’organismo a digerire i grassi). A differenza di cuore, fegato e reni, la colecisti non è necessaria per mantenere il corpo sano e funzionante. Anche quando non funziona correttamente o qualora si sviluppino calcoli biliari, la maggior parte degli individui non è consapevole della presenza di un problema.

Tuttavia, in una piccola percentuale di persone, i calcoli biliari possono causare una varietà di sintomi, come dolore addominale, gonfiore addominale, nausea e vomito. Quando i sintomi correlati ai calcoli biliari sono frequenti, ricorrenti e fonte di estremo disagio, il trattamento tipico consiste in un intervento chirurgico atto ad asportare la colecisti.

La maggior parte degli individui che presenta calcoli biliari non sviluppa mai sintomi per tutta la vita“, afferma John Martin, MD, professore associato di medicina e chirurgia e direttore di endoscopia presso la Northwestern University Feinberg School of Medicine. “Una volta che l’individuo inizia a sviluppare i sintomi, si rivelerà poi necessaria l’asportazione chirurgica della colecisti“.

Sebbene il regime alimentare non causi direttamente problemi a carico della colecisti (e non li cura qualora siano insorti), prestare attenzione a ciò che si mangia e mantenere un peso salutare può contribuire a prevenire la formazione dei calcoli biliari e ad evitare, di conseguenza, parte del disagio che essi comportano.

Leggi tutto »Colecisti (cistifellea) e calcoli biliari: quale dieta seguire?