Artrosi al ginocchio e alimentazione

Quando si decide di seguire un piano per contrastare l’artrosi al ginocchio, è bene non trascurare l’azione benefica del cibo. Non esiste una dieta specifica in grado di risolvere il problema. Tuttavia, mangiando in modo intelligente è possibile ottenere grandi benefici: mantenere il peso sotto controllo, generare una cartilagine forte e ridurre l’infiammazione.

Non è necessario stravolgere la dieta. Sono sufficienti semplici accorgimenti per mantenere le articolazioni in salute:

Link sponsorizzati

Ridurre le calorie in eccesso

Le ginocchia traggono un significativo beneficio da un peso salutare. Perdere i chili in più riduce lo stress a cui sono sottoposte le articolazioni. Per ridurre l’assunzione di calorie è bene prediligere porzioni più piccole, evitare cibi e bevande ricchi di zuccheri e consumare soprattutto alimenti di natura vegetale.

Mangiare più frutta e verdura

Molti di questi alimenti sono ricchi di antiossidanti, sostanze che aiutano a proteggere le cellule dal danneggiamento.

Alcuni antiossidanti che si trovano nella frutta e nella verdura (come mele, cipolle, scalogni e fragole) possono anche contribuire a ridurre l’infiammazione e il dolore articolare.

Aggiungere alla dieta gli acidi grassi Omega-3

Gli Omega-3 possono contribuire ad alleviare il dolore articolare e a ridurre la rigidità articolare mattutina. Questo perché tali sostanze riducono l’infiammazione corporea.

Un modo semplice per aggiungerli alla dieta consiste nel consumare due porzioni di pesce grasso da 85 grammi l’una alla settimana. Alcune delle migliori fonti di Omega-3 sono trota, salmone, sgombro, aringa, tonno e sardine.

Preferire l’olio di oliva ad altri grassi

Uno studio mostra che una sostanza organica presente nell’olio di oliva (nota come oleocantale) contribuisce a prevenire l’infiammazione. Funziona più o meno allo stesso modo dei FANS (farmaci anti-infiammatori non steroidei). Gli oli di oliva con sapore più intenso ne contengono una quantità maggiore.

Tre cucchiai e mezzo di olio di oliva offrono il medesimo sollievo di 200 milligrammi di Ibuprofene. Tuttavia, è bene non dimenticare che tale quantità di olio è pari a 400 calorie.

Per integrare l’olio di oliva nella dieta senza eccedere con le calorie, è sufficiente utilizzarlo al posto di altri grassi come il burro.

Assumere una quantità sufficiente di vitamina C

Un elemento chiave per la salute articolare è la vitamina C, in quanto contribuisce a generare collagene e tessuto connettivo. Esistono molti alimenti gustosi ricchi di questo nutriente, come agrumi, peperoni rossi, fragole, broccoli e cavolo. La quantità giornaliera raccomandata è di 75 milligrammi per le donne e 90 milligrammi per gli uomini.

Prestare attenzione alle temperature di cottura elevate

La carne cucinata a temperature elevate crea sostanze che possono causare infiammazione corporea. Sono denominate prodotti di glicazione avanzata (AGE) e sono correlate a malattie quali artrite, patologie cardiache e diabete.

È possibile ridurre i livelli di tali sostanze limitando il consumo di carni grigliate, fritte o al microonde. È anche utile limitare il consumo di alimenti lavorati, in quanto spesso vengono cotti ad alte temperature.

Referenze

Arthritis Foundation (arthritis.org); National Center for Complementary and Integrative Health (nccih.nih.gov); WebMD – Healthy Eating for Knee Osteoarthritis


Studentessa in Scienze dell’Alimentazione e della Nutrizione Umana. Appassionata da tutto ciò che riguarda il mondo dell’alimentazione e della salute dell’essere umano. Per maggiori informazioni, è possibile consultare la sezione Chi siamo.