Resveratrolo: benefici e rischi


Il resveratrolo è un composto chimico naturale presente nell’uva, nel vino rosso e in altri alimenti. Sotto forma di integratore, il resveratrolo è stato promosso come trattamento per molti condizioni, tra cui l’invecchiamento.

Link sponsorizzati

A cosa serve?

Per lungo tempo i ricercatori hanno creduto che le sostanze presenti nel vino rosso potessero avere effetti benefici per la salute. Il consumo moderato di vino rosso può essere associato ad un rischio minore di patologia cardiaca. A partire dal 1990, gli esperti hanno iniziato a focalizzare la loro attenzione sul resveratrolo, un composto antiossidante presente nel vino rosso. Da allora, alcuni studi condotti sugli animali e di laboratorio hanno dimostrato che il resveratrolo presenta promettenti effetti antivirali, antinfiammatori e antitumorali.

Tuttavia, gli effetti degli integratori di resveratrolo sull’essere umano non sono stati studiati a fondo. Pertanto, non si conoscono i reali benefici e i rischi che potrebbero avere. Inoltre, non è noto se il resveratrolo sia necessariamente più importante rispetto ad altre sostanze naturali presenti nel vino.

Ciò nonostante, il resveratrolo è diventato un integratore popolare. Le persone lo utilizzano per svariate condizioni. Alcuni assumono gli integratori di resveratrolo nel tentativo di prevenire o trattare malattie gravi, come cancro o patologie cardiache. Altri li assumono nella speranza di rallentare il processo di invecchiamento. Per ora, tali impieghi non sono supportati da prove scientifiche.

Essendo un trattamento non scientificamente dimostrato, non esiste alcun dosaggio standard. Alcuni dosaggi sono stati stimati in base agli studi di ricerca preliminari. Pertanto, è consigliabile consultare il medico prima di procedere all’assunzione di questo integratore.

resveratrolo

In quali alimenti è presente il resveratrolo?

Il resveratrolo è presente nel vino rosso, nelle bucce dell’uva rossa, nel succo d’uva, nelle arachidi, nel gelso e in alcune erbe cinesi.

Alcune persone si chiedono: “in considerazione dei possibili effetti benefici per la salute del resveratrolo, dovrei bere più vino rosso?”. La parola chiave rimane sempre moderazione. La maggior parte degli esperti e delle organizzazioni, come l’American Heart Association, suggerisce il consumo di 1 bevanda alcolica al giorno per le donne e 2 bevande alcoliche al giorno per gli uomini. L’assunzione eccessiva di alcol comporta gravi rischi per la salute ed è bene non dimenticarlo.

Rischi

Effetti collaterali. Quando il resveratrolo viene consumato nelle quantità normalmente presenti negli alimenti, viene considerato generalmente sicuro. Potrebbe causare una reazione negli individui allergici all’uva o al vino.

Rischi. Gli individui affetti da determinate condizioni di salute, come i disordini della coagulazione, non dovrebbero assumere il resveratrolo senza aver prima consultato il medico. Le donne che presentano patologie ormono-sensibili (come endometriosi o tumori del seno, delle ovaie o dell’utero) devono consultare il medico prima di utilizzare integratori di resveratrolo.

Interazioni. Se si stanno assumendo farmaci o altri integratori regolarmente, è consigliabile chiedere sempre il parere del medico prima di utilizzare integratori di resveratrolo. Questi ultimi, infatti, potrebbero interagire con farmaci quali anticoagulanti, farmaci per la pressione, trattamenti per il cancro, antidepressivi MAOI, antivirali e antimicotici, antidolorifici FANS e integratori come erba di San Giovanni, aglio e ginkgo.

In considerazione della carenza di prove circa la loro sicurezza, si sconsiglia l’impiego dei suddetti integratori da parte dei bambini o delle donne in gestazione o in fase di allattamento.

Fonti

  • Natural Medicines Comprehensive Database: “Resveratrol”
  • Linus Pauling Institute: “Resveratrol”
  • American Heart Association: “Alcohol, Wine and Cardiovascular Disease”
  • Memorial Sloan-Kettering Cancer Center: “About Herbs: Resveratrol”

Condividi con: