Voglie rosse, voglie pigmentate ed emangiomi


Le voglie sono macchie cutanee colorate che possono essere presenti alla nascita o svilupparsi subito dopo la nascita. Queste discromie cutanee possono assumere diverse colorazioni, tra cui marrone, marrone chiaro, nero, azzurro, rosa, bianco, rosso e viola. Alcune voglie sono solo colorazioni della superficie della pelle, altre sono in rilievo sopra la superficie cutanea o si estendono nei tessuti sotto la pelle.

Link sponsorizzati

La causa della maggior parte delle voglie è sconosciuta. La maggioranza di esse non è di natura ereditaria. Esistono molti racconti popolari e miti sull’origine delle voglie, ma nessuna di queste storie si è rivelata veritiera come spiegazione delle reali cause di questo fenomeno cutaneo.

La maggior parte delle voglie non necessita di alcun trattamento. Di solito, permangono stabili durante la crescita del bambino. Tuttavia, alcune zone che possono rassomigliare a tumori benigni dei vasi sanguigni (denominati emangioni) possono necessitare di essere trattate in considerazione della loro posizione. Per esempio, un emangioma sviluppatosi vicino all’occhio del bambino può interferire con una corretta visibilità. In rari casi, le voglie sono associate ad altre condizioni, come crescite su fegato, polmoni, stomaco o intestino.

Tipologie di voglie

Esistono due categorie principali di voglie: voglie rosse e voglie pigmentate.

Le voglie rosse sono segni cutanei colorati di natura vascolare (correlati ai vasi sanguigni) che si sviluppano prima o poco dopo la nascita. Le voglie pigmentate sono macchie cutanee presenti alla nascita. La loro colorazione può variare da marrone o nero a blu o blu-grigio.

Tipi di voglie pigmentate

  • Le macchie mongoliche di solito sono bluastre e appaiono come lividi. Spesso compaiono sulle natiche e/o nella parte bassa della schiena, ma talvolta possono interessare anche tronco e braccia. Le macchie sono osservabili più spesso negli individui di carnagione scura.
  • I nevi pigmentati (nei) si manifestano in genere come una masserella cutanea tondeggiante e piatta o leggermente sporgente di color carne, marrone o nero. I nei possono comparire in qualsiasi regione cutanea, da soli o in gruppo. La loro formazione avviene quando le cellule presenti nella pelle crescono in un cluster invece di essere diffuse in tutta la pelle. I nei possono scurire a seguito dell’esposizione al sole, durante l’adolescenza e la gravidanza.
  • I nevi congeniti sono nei presenti alla nascita. Essi presentano un rischio lievemente maggiore di divenire tumori della pelle, a seconda delle loro dimensioni. I nevi congeniti più grandi presentano un rischio maggiore di sviluppare cancro della pelle rispetto ai nevi congeniti di dimensioni inferiori. Tutti i nevi congeniti devono essere esaminati da una figura professionale e qualsiasi variazione a carico di essi deve essere sempre riferita.
  • Le macchie caffè-latte sono macchie di colore marrone chiaro e di solito presentano una forma ovale. In genere compaiono alla nascita, ma possono svilupparsi nei primi anni di vita del bambino. Le macchie caffè-latte possono essere un normale tipo di voglia, ma se presenti in quantità elevata e caratterizzati da determinate dimensioni possono insorgere in caso di neurofibromatosi (un disturbo genetico che causa una crescita cellulare anomala dei tessuti nervosi) e altre condizioni.

Cause

La causa delle voglie pigmentate non è nota. Tuttavia, la quantità e la posizione della melanina (una sostanza che determina il colore della pelle) determina il colore delle voglie pigmentate.

Sintomi

I sintomi relativi alle voglie pigmentate includono una pigmentazione cutanea anormalmente scura o chiara oppure bluastra, marrone, nera o blu-grigia. Le discromie cutanee possono variare di dimensione ed essere lisce, piatte, in rilievo o rugose. Le voglie pigmentate possono aumentare di dimensione, cambiare colore, diventare pruriginose e occasionalmente sanguinare.

Diagnosi

Nella maggior parte dei casi, il medico può diagnosticare le voglie basandosi sull’aspetto della pelle. Se un neo mostra cambiamenti potenzialmente cancerosi, può essere eseguita una biopsia.

Trattamento

Nella maggior parte dei casi, non è necessario alcun trattamento. Tuttavia, nel caso in cui sia necessario trattarle, l’approccio varierà in base al tipo di voglia e alle sue relative condizioni.

I nei di grandi dimensioni o prominenti che influenzano l’aspetto e l’autostima dell’individuo, possono essere coperti mediante l’utilizzo di cosmetici speciali. I nei possono anche essere rimossi chirurgicamente.

I segni a cui fare attenzione

Poiché i nevi congeniti presentano un maggiore rischio di tumore della pelle, è importante consultare il medico qualora si notino cambiamenti nel colore, nella dimensione o nella consistenza di un neo o di un’altra lesione cutanea. Inoltre, è consigliabile recarsi prontamente dal medico in presenza di dolore, sanguinamento, prurito, infiammazione o ulcerazione di un neo congenito o di un’altra lesione della pelle.

Prevenzione

Non vi è alcun modo conosciuto per prevenire le voglie. Gli individui che presentano voglie dovrebbero utilizzare una crema solare di buona qualità con un fattore di protezione solare (SPF) alto in caso di uscite all’aperto, al fine di prevenire l’insorgenza di complicazioni.

voglie_emangiomi.jpg

Emangiomi e voglie rosse

L’emangioma è un tipo comune di tumore benigno vascolare che può insorgere nelle prime fasi della vita simile nell’aspetto ad una voglia. Di solito, è indolore e innocuo. La causa non è nota. Il colore che lo caratterizza è dovuto all’ampio sviluppo dei vasi sanguigni in loco.

Tipi di emangiomi e voglie rosse includono:

  • L’emangioma a fragola (denominato anche macchia a fragola, nevo vascolare, emangioma capillare, emangioma simplex) può apparire in qualsiasi punto del corpo, ma è più comune su viso, cuoio capelluto, schiena o torace. Gli emangiomi a fragola consistono di piccoli vasi sanguigni ravvicinati. Possono essere assenti alla nascita e svilupparsi nel giro di alcune settimane. Di solito, crescono rapidamente, permangono ad una dimensione fissa per poi recedere. Nella maggior parte dei casi, scompaiono quando il bambino raggiunge i 9 anni di età. E’ possibile che nel sito dell’emangioma permanga una lieve alterazione della pigmentazione cutanea o un raggrinzimento della pelle.
  • L’emangioma cavernoso (detto anche cavernoma) è molto simile all’emangioma a fragola ma è sito più in profondità. Può apparire come una massa tissutale spugnosa rosso-blu ripiena di sangue. Alcune di queste lesioni possono scomparire spontaneamente, di solito quando il bambino si avvicina all’età scolare.
  • La “macchia di vino” è una voglia piatta di colore viola-rosso costituita da capillari sanguigni dilatati. Questa tipologia di voglia si presenta con maggiore frequenza sul viso e può variare di dimensione. Le macchie di vino spesso sono permanenti (se non trattate).
  • La macchia salmone (denominata anche “morso della cicogna”) è una voglia e compare nel 30%-50% dei neonati. Questi segni sono piccoli vasi sanguigni (capillari) visibili attraverso la pelle. Sono più comuni su fronte, palpebre, labbro superiore, tra le sopracciglia e parte posteriore del collo. Spesso, scompaiono durante la crescita del bambino.

Segni

I segni relativi alle voglie rosse includono:

  • macchie cutanee che si sviluppano prima o poco dopo la nascita
  • macchie cutanee che assomigliano a vasi sanguigni

Diagnosi

Nella maggior parte dei casi, una figura professionale può diagnosticare una voglia rossa basandosi sull’aspetto della pelle. Le voglie più profonde possono essere confermate mediante esami come risonanza magnetica, ecografia, TAC o biopsie.

Trattamento

Molte voglie capillari, come le macchie salmone o gli emangiomi a fragola, sono temporanee e non richiedono alcun trattamento. Per le lesioni permanenti, l’impiego di cosmetici correttori può essere di aiuto. I corticosteroidi orali possono ridurre la dimensione di un emangioma che tende a crescere rapidamente e che ostruisce una corretta visibilità o strutture vitali.

Un nuovo e promettente trattamento per emangiomi gravi è il propranalolo, un farmaco solitamente impiegato per il trattamento della pressione alta.

Le “macchie di vino” sul viso possono essere trattate in giovane età mediante un laser a colorante pulsato.

Altri trattamenti per le voglie rosse possono includere:

  • crioterapia (cura eseguita mediante raffreddamento)
  • chirurgia laser
  • rimozione chirurgica

In alcuni casi, le voglie non vengono trattate sino a quando il bambino raggiunge l’età scolare. Tuttavia, gli emangiomi vengono trattati prima, qualora possano compromettere funzioni vitali, come vista o respirazione.

Prevenzione

Attualmente, non esistono modi conosciuti per prevenire l’insorgenza di emangiomi o voglie rosse.

Referenze

  • Cleveland Clinic
  • American Academy of Pediatrics
  • American Academy of Dermatology

Condividi con: