Prodotti per la pelle: sai davvero cosa contengono?


Questo articolo si propone di fare chiarezza sulle sostanze maggiormente utilizzate nei prodotti cosmetici che possono giovare alla pelle.

Link sponsorizzati

Queste informazioni potranno tornarvi utili quando dovrete scegliere tra gli innumerevoli prodotti per la cura della pelle attualmente in commercio. Se avete dubbi su quale possa essere il prodotto giusto per voi, chiedete sempre consiglio al dermatologo.

Alfa-idrossiacidi (AHA)

I prodotti per la cura della pelle da banco che contengono alfa-idrossiacidi (acido glicolico, lattico, tartarico e citrico) sono diventati sempre più popolari nel corso degli ultimi 5 anni. Negli Stati Uniti, esistono più di 200 produttori di articoli per la cura della pelle che utilizzano gli alfa-idrossiacidi. Le creme e le lozioni che li contengono possono essere di aiuto in caso di segni di espressione, pigmentazione irregolare e macchie senili. Possono inoltre contribuire a ridurre i pori dilatati.

Gli effetti collaterali degli alfa-idrossiacidi includono lieve irritazione e sensibilità al sole. Per questo motivo, ogni mattina è bene applicare anche una protezione solare. Per evitare l’insorgenza di una irritazione cutanea dovuta all’uso di alfa-idrossiacidi, si consiglia di iniziare utilizzando un prodotto con concentrazioni di AHA pari al 10%-15%. Inoltre, è bene abituare la pelle a queste sostanze in modo graduale. Quindi, è consigliabile iniziare applicando il prodotto ogni 2 giorni per poi passare gradualmente ad una applicazione quotidiana.

Beta-idrossiacidi (acido salicilico)

L’acido salicilico è stato studiato anche per il suo effetto sulla pelle invecchiata prematuramente a causa dell’esposizione ai raggi ultravioletti del sole. Esso esfolia la pelle e può migliorarne la consistenza e il colorito. L’acido salicilico penetra le aperture dei follicoli piliferi ricche di sebo risultando quindi di aiuto anche in presenza di acne. Esistono molti prodotti per la cura della pelle che lo contengono. Alcuni sono acquistabili senza ricetta medica, mentre altri sono soggetti a prescrizione.

Gli studi hanno dimostrato che l’acido salicilico è meno irritante rispetto ai prodotti che contengono alfa-idrossiacidi, pur apportando miglioramenti simili per ciò che concerne consistenza e colorito della pelle.

Idrochinone

I prodotti che contengono idrochinone vengono popolarmente indicati come creme sbiancanti o agenti schiarenti. Questi prodotti vengono utilizzati per mitigare una eventuale iperpigmentazione, come in caso di macchie senili o macchie scure correlate alla gravidanza o ad una terapia ormonale (melasma o cloasma). Alcuni prodotti per la pelle da banco contengono idrochinone, ma il medico può anche decidere di prescrivere una crema con concentrazioni più elevate di questa sostanza nel caso in cui la pelle non risponda ai trattamenti da banco. In caso di allergia all’idrochinone, è possibile trarre beneficio dall’uso di prodotti contenenti acido cogico.

Acido cogico

L’acido cogico è un rimedio più recente per il trattamento dei problemi di pigmentazione e macchie senili. L’acido cogico, scoperto nel 1989, ha un effetto simile all’idrochinone. Deriva da un fungo e gli studi hanno dimostrato che è efficace come agente schiarente inibendo la produzione di melanina (pigmento bruno-nerastro).

Retinolo

Il retinolo è un derivato della vitamina A ed è presente in molti prodotti per la cura della pelle. La controparte più potente del retinolo è la tretinoina, ovvero il principio attivo presente in Retin-A e Renova. Se la vostra pelle è troppo sensibile per consentire l’uso di Retin-A, il retinolo rappresenta una eccellente alternativa.

Ma vediamo di spiegare il perché la pelle risponde ai prodotti contenenti retinolo: la vitamina A presenta una struttura molecolare sufficientemente piccola da raggiungere gli strati inferiori della cute, dove si trovano collagene ed elastina. E’ stato dimostrato che il retinolo può migliorare la pigmentazione a chiazze, segni di espressione e rughe, struttura e consistenza della pelle, tono e colorito e i livelli di idratazione della pelle. Probabilmente, avrete sentito parlare del palmitato retinile. Esso fa parte della medesima famiglia del retinolo, ma è necessario utilizzare una quantità maggiore di un prodotto che lo contiene rispetto a quelli che contengono retinolo per ottenere lo stesso effetto.

Per maggiori informazioni sul corretto utilizzo del retinolo, invitiamo l’utente a consultare questo articolo.

prodotti pelle contenuto

Acido L-ascorbico

Questa è l’unica forma di vitamina C che dovreste cercare nei prodotti per la cura della pelle. Oggigiorno, in commercio esistono molti prodotti che vantano di contenere derivati della vitamina C come principio attivo (magnesio fosfato di ascorbile o palmitato di ascorbile, per esempio), ma l’acido L-ascorbico è l’unica forma di vitamina C utile presente nei prodotti per la pelle. E’ stato dimostrato che la vitamina C è l’unico antiossidante in grado di stimolare anche la sintesi del collagene, aspetto essenziale dal momento che la produzione naturale di collagene da parte del corpo diminuisce con l’avanzare dell’età. Anche l’esposizione al sole accelera la riduzione del collagene. Gli studi hanno dimostrato che la vitamina C contribuisce a minimizzare segni di espressione, cicatrici e rughe.

Acido ialuronico

I prodotti che contengono questa sostanza vengono spesso utilizzati in combinazione con i prodotti contenenti vitamina C per favorire una efficace penetrazione del prodotto. L’acido ialuronico (noto anche come un glicosaminoglicano) viene spesso publicizzato per la sua capacità di “invertire” o arrestare l’invecchiamento. Probabilmente ne avrete sentito parlare come “la chiave per la fontana della giovinezza”. Questo perché la sostanza è presente in natura (e piuttosto abbondantemente) nell’essere umano e negli animali e si trova nella pelle giovane, in altri tessuti e nel liquido articolare. L’acido ialuronico è un componente dei tessuti connettivi del corpo ed è noto per ammortizzare e lubrificare. Con l’avanzare dell’età, tuttavia, viene distrutto. Anche un determinato regime alimentare e il fumo possono influenzarne i livelli nel corso del tempo. I prodotti per la cura della pelle che contengono acido ialuronico vengono utilizzati più frequentemente per trattare la pelle rugosa.

Rame peptidi

I rame peptidi vengono spesso indicati come il prodotto più efficace per la rigenerazione della pelle, sebbene sia presente sul mercato solo dal 1997. Ecco perché: gli studi hanno dimostrato che queste sostanze promuovono la produzione di collagene ed elastina, agendo anche come un antiossidante. Esse promuovono inoltre la produzione di glicosaminoglicani (si pensi come esempio all’acido ialuronico). Gli studi hanno anche dimostrato che gli enzimi rame-dipendenti aumentano i benefici dei processi naturali di costruzione del tessuto corporeo. Questa sostanza contribuisce a rendere la pelle più compatta, liscia e morbida in meno tempo rispetto alla maggior parte degli altri prodotti anti-età. Gli studi clinici hanno inoltre scoperto che i rame peptidi rimuovono dalla pelle il collagene e l’elastina danneggiati e cicatrizzano il tessuto poiché attivano il sistema cutaneo responsabile di queste funzioni.

Acido alfa-lipoico

Avrete sentito parlare dell’acido alfa-lipoico per i suoi effetti anti-età “prodigiosi”. Si tratta di un nuovo e ultra-potente antiossidante che contribuisce a contrastare i danni futuri della pelle e a riparare i danni passati. L’acido alfa-lipoico è stato indicato come un “antiossidante universale” poiché è solubile sia in acqua che nei lipidi. Ciò ne consente l’entrata in tutte le parti della cellula. In considerazione di questa qualità, si pensa che l’acido alfa-lipoico possa fornire la massima protezione contro il danneggiamento da parte dei radicali liberi rispetto ad altri antiossidanti. L’acido alfa-lipoico riduce i segni di espressione, conferisce alla pelle un colorito sano e aumenta i livelli di altri antiossidanti, come la vitamina C.

DMAE (dimetilamminoetanolo)

Se avete sentito parlare del pesce come di un “cibo per la mente”, dovete ringraziare il DMAE. Questa sostanza viene prodotta in natura nel cervello, ma è anche presente nelle acciughe, nel salmone e nelle sardine e favorisce la produzione di acetilcolina, importante per una corretta funzionalità mentale. Il DMAE presente nei prodotti per la cura della pelle mostra effetti rimarcabili quando applicato topicamente sulla pelle, riducendo segni di espressione e rughe.

Referenze

  • The Cleveland Clinic Foundation: “Understanding the Ingredients in Skin Care Products”
  • Grossman R., “The role of dimethylaminoethanol in cosmetic dermatology”, American Journal of Clinical Dermatology, vol. 6(1), pagine 39-47, 2005
  • Draelos Z.D. Cosmeceuticals, “Body Rejuvenation”, prima edizione, capitolo 8, New York: Springer, 2010
  • Berson D., Lupo M., Reszko A.E., Cosmeceuticals: practical applications, Clinics in Dermatology, vol. 27(4), pagine 401-416, 2009

Condividi con: