Ematoma subungueale (unghia nera): cause, rimedi e prevenzione


Un ematoma subungueale è una raccolta di sangue nello spazio posto fra il letto ungueale e l’unghia. Esso si verifica a seguito di una lesione diretta a carico dell’unghia. La pressione generata da questa raccolta emorragica sotto l’unghia causa dolore intenso.

Link sponsorizzati

Cause

  • Gli ematomi subungueali si formano più comunemente a seguito di una lesione da schiacciamento a carico della punta delle dita di mani o piedi.
  • Questa lesione può verificarsi in molti modi:
    • colpire il dito con un martello
    • far cadere un oggetto pesante su un dito del piede
    • chiudere il dito in una porta

Sintomi e segni

  • La presenza di sangue sotto l’unghia di un dito (sia esso di mani o piedi) è un ematoma subungueale. A seguito della lesione occorsa, la parte sottostante l’unghia è caratterizzata da una pigmentazione rossa, marrone o più scura.
  • Il sintomo più comune è il dolore intenso. La pressione generata fra l’unghia e il letto ungueale, dove il sangue ha modo di raccogliersi, causa tale dolore. Quest’ultimo può anche essere provocato da altre lesioni, come una frattura a carico dell’osso sottostante, una lacerazione al letto ungueale o una contusione al dito stesso (sia esso di mani o piedi).

Quando rivolgersi al medico

Se il dolore è lieve e l’ematoma è inferiore al 25% della superficie sotto l’unghia, è possibile trattare il problema a casa.

Se invece l’ematoma è pari o superiore al 50% della superficie ungueale sottostante, è necessario rivolgersi al medico.

Se la lesione che ha causato l’ematoma subungueale è grave abbastanza da provocare dolore intenso e dolorabilità, si consiglia di consultare il medico. Il meccanismo della lesione tipico di questa condizione può causare una frattura a carico dell’osso posto nella parte terminale del dito oppure una lacerazione al letto ungueale sotto l’unghia, che richiedono ulteriore attenzione medica.

ematoma_subungueale.jpg

Cosa fare a casa (trattamento domestico)

  • Per gli ematomi minori, si raccomanda di mantenere la parte lesa in posizione rialzata (tenendo il braccio o la gamba sopra il livello del cuore), applicare impacchi di ghiaccio e assumere antidolorifici. Per gli impacchi, si consiglia di avvolgere il ghiaccio in un asciugamano, evitando così di applicarlo a contatto diretto con la pelle. E’ possibile utilizzare anche un sacchetto di verdure surgelate (per esempio, piselli), sempre precedentemente avvolto in un asciugamano.
  • Se l’ematoma coinvolge più del 50% della superficie dell’unghia, l’assistenza medica è necessaria.
  • Nel caso in cui l’unghia sia stata rimossa dalla lesione occorsa e il letto ungueale non sia stato interessato da tagli, si raccomanda il seguente trattamento domestico finché il letto ungueale non inizierà a divenire meno sensibile (di solito dopo 7-10 giorni):
    • mettere a bagno la parte lesa in acqua e sapone antibatterico per 10-15 minuti due volte al giorno.
    • dopo la suddetta procedura, applicare una pomata antibiotica topica (come Neosporin) e un bendaggio sterile asciutto.

Trattamento medico

  • Per drenare il sangue sotto l’unghia vengono utilizzate diverse tecniche. Questa procedura viene denominata anche drenaggio dell’ematoma o perforazione. Il metodo impiegato dipenderà dall’esperienza del medico e dalla parte corporea ove verrà effettuato.
  • Occasionalmente, il dito interessato viene desensibilizzato mediante blocco anestetico digitale. Alcuni medici non optano per tale procedura, poiché l’iniezione stessa può causare un dolore pari, se non maggiore, alla procedura di drenaggio dell’ematoma.
    • Viene iniettato un farmaco anestetico locale, come la lidocaina, nella parte inferiore del dito.
    • Iniettare il farmaco in tale posizione desensibilizza l’intero dito.
    • Non appena il farmaco avrà fatto effetto, la procedura potrà avere luogo.
  • Quanto segue sono i metodi comunemente utilizzati per drenare un ematoma:
    • cauterizzazione: procedura consistente nel bruciare l’unghia per creare un foro sino a raggiungere il sangue e favorirne così la fuoriuscita Questa tecnica non dovrebbe essere utilizzata qualora il paziente indossi unghie acriliche, poiché possono essere infiammabili.
    • ago: viene impiegato un ago di grande diametro per forare l’unghia in modo da creare un foro che consenta al sangue di drenare.
    • graffetta: questa tecnica, sebbene sia una delle più datate, è ancora utilizzata da alcuni professionisti. La graffetta viene aperta in modo da liberare la sua estremità appuntita. In seguito, tale estremità viene riscaldata, di solito passandola su una fiamma, e utilizzata per bruciare l’unghia. Questa tecnica usa una combinazione dei due metodi sopra citati.

Prevenzione

Il modo migliore per evitare di chiudere le dita nella porta o di far cadere oggetti pesanti sulle dita dei piedi consiste nel far ricorso al buon senso e nel mettere in pratica misure di sicurezza.

  • Le calzature con punta in acciaio sono importanti dispositivi di sicurezza da indossare in determinati posti di lavoro ad alto rischio, come i cantieri edili.
  • Prestare attenzione alle mani dei bambini quando si aprono o si chiudono gli sportelli della macchina.
  • Prestare la massima attenzione a ciò che si sta facendo. Le lesioni alle dita spesso si verificano quando la persona che sta utilizzando uno strumento (un martello, per esempio) è distratta.
  • Non sollevare oggetti che non si è grado di gestire da soli. Sempre meglio chiedere l’aiuto di qualcuno quando è necessario trasportare oggetti pesanti, in modo da evitare che questi possano cadere sulle dita dei piedi.

Referenze

  • Roberts James R., Jerris R. Hedges, “Clinical Procedures in Emergency Medicine”, quinta edizione, Philadelphia Saunders 2009
  • Bope E.T., Rick D. Kellerman, “Conn’s Current Therapy 2012”, prima edizione, Philadelphia Elsevier 2012
  • EMedicineHealth: “Subungual Hematoma (Bleeding Under Nail)”

Condividi con: