Sangue dall’orecchio (otorragia): sintomi e cause


Quando la fuoriscita di fluido dall’orecchio è caratterizzata dalla presenza di sangue, viene definita otorragia. Il drenaggio può essere una combinazione di pus, cerume, fluido e sangue. Sebbene le cause possibili siano molteplici, la causa più comune di otorragia è la rottura o la perforazione del timpano.

Link sponsorizzati

L’orecchio si divide in tre sezioni: orecchio esterno (include l’orecchio esterno e il condotto uditivo), orecchio medio (include il timpano e tre piccole ossa, note come ossicini) e orecchio interno (include le terminazioni nervose deputate al rilevamento delle onde sonore). Il meccanismo dell’udito ha luogo quando le onde sonore transitano attraverso l’orecchio esterno e nell’orecchio medio, ove causano la vibrazione di timpano e ossicini. Queste vibrazioni vengono poi trasmesse attraverso l’orecchio interno, convertite in impulsi elettrici e tradotte dal cervello come suono.

La rottura o la perforazione del timpano comportano una lacerazione o una foratura a carico della membrana timpanica. A seguito della rottura del timpano, è possibile sperimentare una perdita dell’udito.

La rottura della membrana timpanica rappresenta motivo di preoccupazione, poiché il timpano è una barriera naturale atta a contrastare l’entrata dei germi nell’orecchio medio e interno. Va comunque precisato che la rottura del timpano guarisce spontaneamente nel giro di poche settimane. Tuttavia, è necessario adottare le dovute precauzione per evitare l’insorgenza di infezioni.

La fuoriuscita di sangue dall’orecchio può essere dovuta a condizioni di più grave entità, come un colpo alla testa o un tumore a carico del condotto uditivo. In caso di otorragia, si consiglia di consultare il medico. Se l’emorragia si verifica a seguito di una caduta o di un colpo alla testa, si consiglia di ricercare cure mediche immediate.

otorragia.jpg

Sintomi

A seconda della causa sottostante, è possibile sperimentare altri sintomi oltre alla fuoriuscita di sangue dall’orecchio, inclusi:

  • ronzio alle orecchie
  • debolezza facciale
  • febbre
  • cefalea

In alcuni casi, l’emorragia auricolare può insorgere in concomitanza con altri sintomi che potrebbero essere indicatori di una condizione grave o estremamente grave, per la quale è necessaria una valutazione medica immediata. Si consiglia di chiamare il 118 o di recarsi presso il pronto soccorso più vicino in presenza di uno qualsiasi dei seguenti sintomi:

  • fuoriuscita di sangue dal naso
  • cambiamento dello stato di coscienza
  • inabilità di seguire i movimenti con gli occhi
  • dimensione irregolare della pupilla
  • emorragia profusa dall’orecchio

Cause

L’otorragia solitamente insorge a seguito della rottura o della perforazione del timpano causate da una infezione a carico dell’orecchio medio (otite media). Tuttavia, la fuoriuscita di sangue dall’orecchio può anche essere dovuta ad un trauma alla testa o all’orecchio stesso oppure ad altre condizioni gravi. Si consiglia di riferire al medico qualsiasi sintomo sperimentato in modo da identificare tutte le possibili cause.

Le condizioni che possono comportare la rottura del timpano includono:

  • barotrauma (bruschi cambiamenti di altitudine)
  • infezione auricolare
  • rumore molto forte

In alcuni casi, l’otorragia può essere un sintomo di una condizione grave o estremamente grave, che necessita di una valutazione medica immediata. Queste condizioni includono:

  • cancro del condotto uditivo o dell’orecchio medio
  • trauma alla testa
  • trauma a carico del condotto uditivo o dell’orecchio medio, come quello causato da un forte schiaffo o dall’azione di un corpo estraneo

Potenziali complicazioni

Le complicazioni relative all’otorragia sono correlate alla causa sottostante. La rottura del timpano è motivo di preoccupazione, in quanto funge da barriera naturale contro l’entrata di germi nell’orecchio medio e nell’orecchio interno. La fuoriuscita di sangue dall’orecchio a seguito di un trauma alla testa è motivo di preoccupazione a causa di una delle pericolose complicazioni che esso può comportare, ovvero un danno cerebrale permanente.

Col tempo, la rottura del timpano può portare all’insorgenza di complicazioni potenzialmente gravi, come:

  • infezione auricolare
  • mastoidite (diffusione dell’infezione alle ossa site dietro il padiglione auricolare)
  • perdita permanente dell’udito

Referenze

  • BetterMedicine: “Bleeding From Ear”

Condividi con: