Sottopeso: problemi di salute, cause e alimentazione consigliata


Oggigiorno la perdita dei chili di troppo è una delle tematiche più in auge. I consumatori vedono costantemente pubblicità e servizi giornalistici sulle “diete del momento” o su prodotti che promettono di favorire la perdita di peso.

Link sponsorizzati

Visto che l’attuale “battaglia ai chili di troppo” è diventata una questione di primaria importanza per molte persone, differentemente l’essere sottopeso è un problema che viene spesso sottovalutato e a cui viene riservata un’attenzione marginale. La realtà, invece, è ben diversa: essere sottopeso può causare problemi di salute.

I grassi o il grasso in generale godono di una pessima reputazione, in quanto causa di sovrappeso e obesità. Tuttavia, non tutti i grassi sono “cattivi”. Infatti, la scissione e l’immagazzinamento di energia (o calorie) sotto forma di grasso rappresentano uno dei molteplici modi con cui l’organismo utilizza il cibo per funzionare, guarire e crescere.

L’energia immagazzinata nel grasso consente all’essere umano di affrontare un lavoro o un allenamento faticosi. Esso svolge un ruolo chiave anche nello sviluppo del cervello, prevenendo l’insorgenza di infiammazione (gonfiore) e coaguli di sangue. Il grasso supporta anche la salute di capelli e pelle.

E’ importante comprendere che la chiave per mantenere un corpo sano è un giusto equilibrio, sia in caso di sovrappeso che di sottopeso.

Come faccio a sapere se sono sottopeso?

Utilizzare uno strumento per calcolare il proprio indice di massa corporea (BMI) può contribuire a determinare se si è sottopeso. L’opzione migliore, comunque, è quella di rivolgersi ad una figura medica professionale che determinerà o meno la presenza di sottopeso basandosi sull’altezza, sul peso, sul regime alimentare e sul livello di attività del paziente.

Quali problemi di salute può causare il sottopeso?

Gli individui sottopeso di solito non assumono una quantità sufficiente di calorie atta ad alimentare l’organismo. Spesso, tali soggetti sono anche affetti da malnutrizione, in considerazione della carente assunzione di vitamine e minerali mediante alimentazione. In caso di sottopeso, è possibile il rischio di sviluppare i seguenti problemi di salute:

  • inibizione della crescita e dello sviluppo. Questo aspetto interessa particolarmente i bambini e gli adolescenti, il cui corpo necessita di molti nutrienti per crescere e preservare un buono stato di salute.
  • ossa fragili. Una carenza di vitamina D e di calcio associate ad un basso peso corporeo possono comportare l’insorgenza di indebolimento osseo e osteoporosi.
  • indebolimento del sistema immunitario. Quando la quantità di nutrienti assunta non è sufficiente, il corpo non è in grado di immagazzinare energia e può presentare difficoltà nel contrastare le malattie e durante la fase di recupero a seguito di una malattia.
  • caduta dei capelli. Un basso peso corporeo può anche causare l’assottigliamento e il diradamento dei capelli, facilitandone la caduta. Può altresì causare secchezza e assottigliamento della pelle e problemi dentali.

sottopeso_alimentazione.jpg

Quali sono le cause del sottopeso?

Un basso peso corporeo può avere molteplici cause. Sebbene alcuni individui sottopeso possano essere fisicamente sani, altri invece soffrono di problemi di salute sottostanti che necessitano di essere trattati. Di seguito riportiamo alcune possibili cause del sottopeso:

  • genetica. Se siete magri dai tempi delle scuole superiori e la magrezza è una caratteristica di famiglia, è probabile che siate nati con un metabolismo più veloce del normale. Vi è anche la possibilità che il vostro appetito sia naturalmente ridotto, ovvero senza cause sottostanti che lo abbiano in qualche modo inibito.
  • attività fisica elevata. Se siete degli atleti, sarete probabilmente consapevoli del fatto che allenamenti frequenti possono influenzare il peso corporeo. Tuttavia, un’elevata attività fisica può anche essere dovuta ad un lavoro particolarmente attivo o ad una personalità energica. Se siete persone solite a stare frequentemente in piedi, è possibile che la quantità di calorie bruciata sia maggiore rispetto a quella di una persona più sedentaria (inattiva).
  • malattia. Essere malati può influenzare l’appetito e la capacità dell’organismo di utilizzare e immagazzinare il cibo. Se di recente avete perso molto peso involontariamente, questo può essere un segno di una condizione sottostante, come problemi tiroidei, diabete, malattie gastrointestinali o cancro. Assicuratevi di consultare il medico in caso di perdita di peso improvvisa.
  • medicinali. Alcuni farmaci soggetti a prescrizione possono causare nausea e perdita di peso. Alcuni trattamenti, come la chemioterapia, possono ridurre l’appetito e aggravare la perdita di peso dovuta alla malattia.
  • problemi psicologici. Lo stato mentale interessa ogni aspetto della vita. Fattori come lo stress e la depressione possono influire negativamente sulle abitudini alimentari. Una pessima immagine di sé e una visione distorta del proprio corpo possono comportare l’insorgenza di disturbi alimentari. In caso di gravi problemi emotivi, assicuratevi di consultare il vostro medico curante. Tale figura professionale saprà fornirvi l’assistenza di cui avete bisogno o indirizzarvi presso uno specialista che vi aiuterà ad affrontare e risolvere il problema.

E’ possibile aumentare di peso in modo sano?

Un programma atto a favorire l’aumento di peso può sembrare un’opportunità per abbandonarsi ai piaceri della tavola (“mangio un po’ di patatine fritte e risolvo il problema”). Ma, come nel caso della perdita di peso, che richiede un approccio equilibrato, un sano aumento di peso è ben più di una semplice e inappropriata aggiunta di cibo spazzatura ai pasti quotidiani.

Certo, consumare cibo spazzatura favorisce l’aumento di peso, ma non affronta e risolve il problema delle carenze nutrizionali associate al sottopeso. Inoltre, i grassi, gli zuccheri e il sale presenti in questa tipologia di alimenti possono comunque danneggiare il corpo. Per massimizzare un aumento di peso salutare, è possibile provare a seguire i seguenti suggerimenti:

  • aggiungere calorie sane. E’ possibile aumentare l’apporto calorico di ogni pasto senza cambiare il regime alimentare in modo radicale, ma aggiungendo semplicemente frutta secca o semi alle pietanze, formaggio e contorni sani. Provate mandorle, semi di girasole, frutta o toast integrali.
  • alimenti nutrienti. Invece di consumare calorie vuote e cibo spazzatura, focalizzatevi sul consumo di alimenti ricchi di nutrienti. Per esempio, prendete in considerazione le carni ad elevato contenuto proteico, che favoriscono la formazione di massa muscolare (massa magra). Inoltre, scegliete carboidrati nutrienti, come riso integrale e altri cereali integrali. Questo garantisce al corpo un adeguato nutrimento, anche in caso di inappetenza.
  • spuntini. Optate per spuntini ricchi di proteine e carboidrati salutari. Considerate opzioni come barrette energetiche, barrette o bevande proteiche e crackers con hummus o burro di arachidi. Scegliete anche spuntini che contengano “grassi buoni”, importanti per preservare la salute del cuore (per esempio, noci e avocado).
  • consumare mini-pasti. Se state contrastando una eventuale inappetenza dovuta a problemi medici o emotivi, consumare grandi porzioni di cibo non è sicuramente di aiuto. Per aumentare l’apporto calorico, considerate l’idea di consumare pasti più piccoli che suddividerete nel corso della giornata.
  • attività fisica mirata. La pratica di molto esercizio aerobico contribuisce a bruciare calorie e questo non va sicuramente a vantaggio del vostro obiettivo finale, ovvero aumentare di peso. Quindi, meglio optare per un allenamento basato sulla forza, come sollevamento pesi o yoga, che vi aiuterà ad aumentare di peso mediante la costruzione di massa muscolare.

Prima di iniziare qualsiasi programma atto a favorire l’aumento di peso, consultate sempre una figura professionale. Essere sottopeso può essere indice di un problema di salute sottostante che non può essere corretto mediante un cambiamento del regime alimentare. Una figura professionale, inoltre, sarà anche in grado di aiutarvi a monitorare i progressi fatti e di indirizzarvi sulla giusta strada da percorrere.

Referenze

  • American Academy of Family Physicians: “Healthy Ways to Gain Weight If You’re Underweight”

Condividi con: