Lingua bianca, rossa, nera o dolente: quali sono le cause?


Anche se spesso viene definita come “il muscolo più forte del corpo”, la lingua in realtà è costituita da un gruppo di muscoli che consentono all’essere umano di gustare i cibi, deglutire e parlare. Una lingua sana è rosa e ricoperta di piccoli noduli chiamati papille.

Link sponsorizzati

Poiché la lingua viene utilizzata costantemente, sperimentare problemi a carico di essa, tra cui scolorimento e dolore, può essere frustrante nonché fonte di disagio. Esistono molteplici cause correlabili ad una serie di sintomi comuni. Fortunatamente, la maggior parte dei problemi della lingua non sono gravi e possono essere risolti in breve tempo.

In alcuni casi, tuttavia, una lingua dolorante e scolorita può indicare la presenza di condizioni più gravi, tra cui carenze vitaminiche, AIDS o cancro orale. Per questo motivo, è importante consultare il medico qualora si sperimentino eventuali problemi a carico della lingua.

Lingua bianca

Vi sono una serie di fattori che possono causare la formazione di una patina biancastra o di macchie bianche sulla lingua, tra cui:

Leucoplachia – Questa condizione causa la crescita eccessiva delle cellule presenti nella bocca. Questo, a sua volta, comporta la formazione di macchie bianche all’interno del cavo orale, lingua inclusa. Sebbene non sia di per sé pericolosa, la leucoplachia può essere un precursore del cancro. Quindi, è importante che il dentista determini la causa che ha comportato la comparsa di tali macchie bianche sulla lingua. La leucoplachia può svilupparsi quando la lingua è stata soggetta a irritazione e insorge spesso nelle persone che fanno uso di prodotti a base di tabacco.

Mughetto orale – Conosciuto anche come candidosi, il mughetto orale è una infezione da lievito che si sviluppa all’interno della bocca. Tale condizione comporta la formazione di macchie bianche sulla superficie della bocca e della lingua aventi una consistenza simile a formaggio. Il mughetto orale insorge più frequentemente nei bambini e negli anziani, specie nei portatori di protesi dentarie o negli individui immunocompromessi. Anche i soggetti affetti da diabete e coloro che assumono steroidi inalatori in caso di asma o malattia polmonare, possono sviluppare questa condizione. La probabilità di insorgenza del mughetto orale è maggiore a seguito di una terapia farmacologica a base di antibiotici. Questi ultimi, infatti, possono uccidere i batteri “buoni” presenti nella bocca. Consumare yogurt bianco con fermenti vivi e attivi può contribuire a ripristinare l’equilibrio della fauna batterica orale. Inoltre, l’infezione può essere debellata mediante l’assunzione di farmaci.

Lichen planus orale – In presenza di una ramificazione di linee bianche in rilievo sulla lingua, la causa potrebbe essere proprio il lichen planus orale. I medici spesso non sono in grado di determinare la causa di questa condizione, che spesso si risolve spontaneamente. Praticare una corretta igiene dentale, evitare l’uso di tabacco e limitare il consumo di alimenti che causano irritazioni alla bocca può essere di aiuto.

disturbi_lingua.jpg

Lingua rossa

Esistono molteplici fattori che possono causare la comparsa di lingua rossa. In alcuni casi, la lingua può anche assumere l’aspetto di una fragola caratterizzata da papille gustative rosse e ingrossate che ne punteggiano la superficie. Le possibili cause includono:

Carenze vitaminiche – La carenza di acido folico e la carenza di vitamina B12 possono conferire alla lingua un aspetto rossastro.

Lingua a carta geografica – Questa condizione, nota anche come glossite benigna migratoria, è così denominata a causa della formazione di punti rossastri sulla superficie della lingua la cui conformazione richiama quella di una mappa. Talvolta, queste macchie sono caratterizzate da un bordo bianco circostante e col tempo la loro posizione sulla lingua può variare. Sebbene tale condizione sia solitamente innocua, è consigliabile consultare il dentista al fine di verificare che le macchie rosse non perdurino per più di 2 settimane. Una volta che il dentista ha determinato che il rossore è dovuto alla presenza della lingua a carta geografica, non è necessario un ulteriore trattamento. Qualora la condizione dovesse causare dolore alla lingua, il medico potrà prescrivere farmaci topici per alleviare il disagio.

Scarlattina – Gli individui affetti da questa infezione da streptococco possono sviluppare la cosiddetta lingua “a fragola”. Si consiglia di contattare immediatamente il medico in presenza di febbre alta e lingua rossa. In caso di scarlattina, il trattamento antibiotico è necessario.

Sindrome di Kawasaki – Questa malattia insorge solitamente nei bambini di età inferiore ai 5 anni. Essa colpisce i vasi sanguigni del corpo e può causare la comparsa di lingua “a fragola”. Durante la fase acuta della malattia, i bambini spesso sperimentano febbre molto alta e anche arrossamento e gonfiore a carico di piedi e mani.

Lingua nera villosa

Sebbene in apparenza possa sembrare incredibilmente sconcertante, una lingua nera villosa in genere non è nulla di grave. Le piccole protuberanze presenti sulla superficie della lingua, ovvero le papille, crescono durante l’intero corso della vita. In alcune persone, le papille diventano eccessivamente lunghe, piuttosto che risultare appiattite a seguito delle attività quotidiane. Questo le rende più inclini ad ospitare batteri. Quando questi batteri crescono, possono assumere una parvenza di colore scuro o nero e le papille appaiono come ricoperte da peli.

Questa condizione non è particolarmente comune e insorge con maggiori probabilità negli individui che non praticano una buona igiene dentale. I soggetti sotto antibiotici o sottoposti a chemioterapia e gli individui affetti da diabete possono presentare maggiori probabilità di insorgenza di tale condizione.

Lingua dolente o con protuberanze

Esistono molti fattori che possono causare dolore o la formazione di protuberanze dolorose a carico della lingua, tra cui:

Trauma – Quando ci si morde accidentalmente la lingua o ci si scotta addentando una pietanza appena uscita dal forno o comunque bollente, ne consegue l’inevitabile percezione di dolore che scomparirà una volta guarita l’irritazione. Anche digrignare o stringere i denti può irritare i lati della lingua rendendola dolente.

Fumo – Fumare può irritare eccessivamente la lingua e renderla dolente.

Afte – Sono molti gli individui che sviluppano queste ulcere orali sulla lingua. La causa è sconosciuta, sebbene sia noto che possono aggravarsi durante i periodi di stress elevato.

Sindrome della lingua urente – Alcune donne in fase post-menopausale sviluppano questa sindrome che rende la lingua urente (sensazione di bruciore).

Papille ingrossate – L’infiammazione o l’irritazione a carico di una o più papille gustative, può causarne il rigonfiamento e la formazione di una protuberanza dolorosa sulla lingua.

Alcune condizioni mediche – Alcune condizioni, tra cui diabete e anemia, possono essere caratterizzate, tra i vari sintomi, anche dalla presenza di lingua dolente.

Cancro orale – Sebbene nella maggior parte dei casi un dolore a carico della lingua non costituisca motivo di preoccupazione, è comunque consigliabile consultare il medico qualora una protuberanza o una ferita sulla lingua non scompaiono entro 1 o 2 settimane. Molti carcinomi orali non sono dolorosi negli stadi preliminari, quindi l’assenza di dolore non deve essere un buon motivo per posticipare o evitare una visita medica.

Referenze

  • University of Maryland Medical Center: “Problemi della lingua”, “Carcinoma orale”
  • American Dental Association: “Ulcere orali comuni”
  • Familydoctor.org: “Problemi del cavo orale”, “Afte: cosa sono e cosa è possibile fare al riguardo?”
  • Columbia University College of Dental Medicine: “Lingua nera villosa”, “Papille gustative dolenti”

Condividi con: