Inappetenza (scarso appetito): cause e sintomi


L’inappetenza è un sintomo comune che caratterizza terza età, cancro (specie il cancro al colon, alle ovaie o al pancreas), malattie croniche oppure gli effetti collaterali di alcuni farmaci. Il primo trimestre della gravidanza è comunemente associato allo scarso appetito che può essere accompagnato da nausea e vomito. Il termine medico utilizzato per definire la mancanza di appetito è anoressia. L’inappetenza può essere definibile come una diminuzione del desiderio di mangiare. Essa può insorgere in presenza di condizioni che interessano l’apparato digerente o in concomitanza con condizioni più generalizzate, come infezioni, disidratazione o malattie croniche.

Link sponsorizzati

I farmaci (come antibiotici, chemioterapici e narcotici) sono cause comuni di scarso appetito. Le malattie croniche (tra cui insufficienza cardiaca, malattia polmonare ostruttiva cronica, epatite e insufficienza renale) possono causare l’insorgenza di inappetenza. I cambiamenti a carico della normale percezione di olfatto o gusto possono comportare scarso appetito. A seconda della causa, l’inappetenza può essere altalenante o costante.

L’inappetenza raramente comporta l’insorgenza di una condizione estremamente grave. Tuttavia, lo scarso appetito può essere associato a disidratazione che, se non trattata, può causare squilibrio elettrolitico, shock o coma. E’ consigliabile affidarsi immediatamente alle cure mediche (chiamare il 118) in presenza di sintomi di grave disidratazione, come stato confusionale o perdita di coscienza anche solo per un breve istante, pelle fredda o minzione ridotta.

Qualora l’inappetenza sperimentata sia persistente o motivo di preoccupazione, è consigliabile rivolgersi subito al medico.

Sintomi

Lo scarso appetito può accompagnare altri sintomi che variano a seconda della malattia, del disturbo o della condizione sottostanti. I sintomi che frequentemente colpiscono il canale alimentare possono coinvolgere altri sistemi corporei.

L’inappetenza può insorgere in concomitanza con altri sintomi che interessano l’apparato digerente, tra cui:

  • cambiamenti a carico di gusto od olfatto
  • diarrea cronica o persistente
  • nausea accompagnata o meno da vomito

Lo scarso appetito può accompagnare sintomi correlati ad altri sistemi del corpo, tra cui:

  • tosse che si aggrava nel corso del tempo
  • difficoltà di respirazione o respirazione rapida
  • sensazione generale di malessere
  • irritabilità e cambiamenti di umore
  • malessere o letargia
  • febbricola persistente
  • frequenza cardiaca rapida (tachicardia)
  • grave spossatezza
  • perdita di peso inspiegabile

inappetenza

In alcuni casi, l’inappetenza può essere un sintomo di una condizione estremamente grave che necessita di essere valutata nell’immediato in un contesto di emergenza. E’ consigliabile affidarsi celermente alle cure mediche (chiamare il 118), in presenza di uno qualsiasi dei seguenti sintomi gravi:

  • cambiamento dello stato di coscienza o di vigilanza, come per esempio sembrare assenti
  • minzione ridotta
  • febbre alta (superiore a 38.3°)
  • grave dolore addominale

Cause

L’inappetenza deriva da una diminuzione del desiderio di mangiare e si osserva comunemente nei pazienti anziani. Le motivazioni di ciò sono sconosciute, ma lo scarso appetito può essere dovuto in parte alle emozioni negative, come ansia, depressione o tristezza.

Diverse tipologie di forme tumorali, tra cui la condizione in sé e trattamenti come chemioterapia e radioterapia, costituiscono una causa comune di scarso appetito. Le condizioni croniche, come insufficienza cardiaca o renale oppure malattia polmonare ostruttiva cronica (BPCO, inclusi enfisema e bronchite cronica), possono essere accompagnate da inappetenza dovuta a difficoltà respiratorie, debolezza e malessere generale. Lo scarso appetito insorge comunemente a seguito dell’assunzione di farmaci narcotici, come codeina o morfina.

Le condizioni croniche che possono causare l’insorgenza di inappetenza includono:

  • forme tumorali (per esempio a carico di ovaie, pancreas, colon o stomaco)
  • broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO, inclusi enfisema e bronchite cronica)
  • insufficienza cardiaca congestizia (deterioramento della capacità del cuore di pompare sangue)
  • patologie a carico della colecisti come la colecistite (infiammazione della colecisti)
  • infezioni gastrointestinali
  • epatite
  • HIV/AIDS
  • insufficienza epatica o renale

Alcuni farmaci o sostanze possono causare inappetenza, tra cui:

  • anfetamine
  • antibiotici
  • farmaci chemioterapici
  • cocaina
  • codeina
  • eroina
  • radioterapia

Lo scarso appetito può insorgere a seguito di altre cause comuni, tra cui:

  • avanzare dell’età (gli adulti anziani molto spesso sono inappetenti)
  • difficoltà a deglutire
  • primo trimestre di gravidanza
  • perdita del gusto o dell’olfatto
  • nausea accompagnata o meno da vomito
  • emozioni negative (ansia, depressione, dolore o tristezza)
  • dolore

In alcuni casi, l’inappetenza può essere un sintomo di una condizione grave che dovrebbe essere immediatamente valutata in un contesto di emergenza. Tali condizioni includono:

  • disidratazione (perdita di fluidi corporei ed elettroliti che può essere estremamente pericolosa se grave e non trattata)
  • insufficienza renale
  • insufficienza epatica

Dal medico

Per poter diagnosticare la condizione causa del problema, il medico porrà al paziente alcune domande relativamente all’inappetenza sperimentata, tra cui:

  • l’inappetenza che sperimenta è costante?
  • presenta altri sintomi?
  • da quanto tempo sperimenta inappetenza?
  • sta assumendo dei farmaci? Se sì, quali?

Potenziali complicazioni

Poiché lo scarso appetito può essere dovuto a patologie gravi, un mancato trattamento può causare l’insorgenza di complicazioni gravi e danni permanenti. Una volta diagnosticata la causa sottostante, è importante che il paziente segua il piano di trattamento formulato dal medico al fine di ridurre il rischio di potenziali complicazioni, tra cui:

  • perdita di forza
  • malnutrizione
  • estensione del cancro
  • diffusione dell’infezione
  • sindrome da deperimento

Referenze

  • Medline Plus: “Decreased Appetite”
  • American Cancer Society: “Caring for the patient with cancer at home: poor appetite”

Condividi con: