Crampi da calore: sintomi, cause e trattamento


I crampi da calore sono crampi muscolari dolorosi e di breve durata. Essi possono insorgere durante la pratica di esercizio fisico o lo svolgimento di un’attività lavorativa in un ambiente caldo oppure possono avere inizio qualche ora dopo.

Link sponsorizzati

I crampi da calore solitamente coinvolgono i muscoli che vengono sottoposti a particolare sforzo durante lo svolgimento di un’attività intensa, come polpacci, cosce e spalle.

  • Gli individui più a rischio sono coloro che svolgono un lavoro o attività in un ambiente caldo. In questo caso, i crampi da calore di solito insorgono durante i primi giorni dello svolgimento di un’attività a cui non si è abituati.
  • Possono essere a rischio anche gli individui che durante la pratica di esercizio fisico presentano una sudorazione abbondante e assumono elevate quantità di acqua o altri liquidi carenti di sale.

Cause

La causa esatta dei crampi da calore è sconosciuta. Essi sono probabilmente correlati a problemi a carico degli elettroliti. Gli elettroliti includono vari minerali essenziali, come sodio, potassio, calcio e magnesio. Queste sostanze subiscono cambiamenti chimici all’interno dei tessuti corporei. Uno squilibrio può causare problemi.

Il sudore contiene una quantità elevata di sodio e assumere liquidi contenenti una quantità inadeguata di esso può comportare l’insorgenza di una grave condizione chiamata iponatriemia, caratterizzata da bassi livelli di sodio. Alcune fabbriche hanno risolto il problema dei crampi da calore che colpiva i lavoratori, fornendo a questi ultimi fluidi arricchiti con sale.

Sintomi

I sintomi correlati ai crampi da calore sono spasmi muscolari contraddistinti dalle seguenti caratteristiche:

  • dolorosi
  • involontari
  • di breve durata
  • intermittenti
  • di solito autolimitati (scompaiono spontaneamente)

crampi da calore

Quando rivolgersi al medico

I crampi da calore possono essere piuttosto dolorosi. E’ consigliabile rivolgersi al medico nel caso in cui i sintomi non scompaiono pur stando a riposo e successivamente al ripristino di fluidi ed elettroliti.

E’ consigliabile consultare il medico qualora dovessero svilupparsi le condizioni seguenti:

  • la persona non è in grado di assumere una quantità sufficiente di fluidi a causa della presenza di nausea o vomito. Potrebbe essere necessaria la reidratazione per via endovenosa con soluzione fisiologica.
  • raramente, i crampi da calore possono accompagnare il collasso da calore. In tal caso, chiamare il medico.
  • In presenza di sintomi più gravi correlati a malattie associate al caldo, tra cui vertigini, stanchezza, vomito, cefalea, malessere, fiato corto e temperatura corporea elevata (superiore a 40°C), chiamare il medico.

Nel caso in cui la persona presenti forme più gravi di patologie correlate al caldo o necessiti di reidratazione per via endovenosa, è consigliabile recarsi al pronto soccorso.

Trattamento

Il medico controllerà l’eventuale presenza di patologie più gravi associate al caldo e probabilmente provvederà a reidratare il paziente mediante la somministrazione di fluidi per via endovenosa.

Cosa fare a casa

I crampi da calore di solito scompaiono spontaneamente, sia che la persona interessata si adoperi al riguardo o meno. Essi rispondono a rimedi casalinghi come:

  • stare a riposo in un luogo fresco e assumere fluidi miscelati con sale.
  • preparare una soluzione salina in casa mescolando 1/4 di cucchiaino – 1/2 cucchiaino di sale da tavola sciolto in 1 litro circa di acqua.
  • in commercio sono disponibili bevande elettrolitiche in grado di fornire un adeguato apporto di sali.
  • non dovrebbero essere utilizzate le pastiglie di sale. Queste ultime, infatti, possono causare mal di stomaco e non ripristinano in modo adeguato il volume di liquidi perso.

Prevenzione

Se si lavora in un ambiente caldo, è possibile l’insorgenza di crampi da calore durante i primi giorni di lavoro. Una volta che ci si abitua all’ambiente, è bene assicurarsi di assumere liquidi contenenti sale che sopperiscano alla perdita di sali e fluidi mediante sudorazione. Così facendo, è possibile ovviare all’insorgenza del problema dei crampi da calore.

In ogni caso, gli spasmi muscolari indotti dal caldo di solito scompaiono spontaneamente.

Referenze

  • WebMD Medical Reference: “Heat Cramps: Symptoms, Causes, Treatments”

Condividi con: