Farmaci per migliorare la prestazione fisica: i rischi - Oldeconomy

Farmaci per migliorare la prestazione fisica: i rischi




La maggior parte degli atleti professionisti considerano l'attitudine competitiva un forte motivatore per perseguire la vittoria. Oltre alla soddisfazione correlata alla realizzazione personale, gli atleti perseguono spesso il sogno di vincere una medaglia per il proprio Paese o di assicurarsi un posto in un team di professionisti. In tale contesto, l'uso di farmaci atti a migliorare la prestazione fisica è diventato sempre più comune.

Ma l'impiego di tali sostanze, meglio conosciute come doping, non è privo di rischi. Quindi, è bene prendersi il tempo necessario per conoscere i potenziali benefici, i rischi per la salute e le numerose incognite di questi farmaci noti per migliorare la prestazione fisica, come gli steroidi anabolizzanti, l'androstenedione, l'ormone della crescita umano, l'eritropoietina, i diuretici, la creatina e gli stimolanti. Alla fine, potrete giungere alla conclusione che i benefici non valgono i rischi.

Steroidi anabolizzanti

Cosa sono?

Alcuni atleti assumono una forma di steroidi, nota come steroidi androgeni anabolizzanti o semplicemente steroidi anabolizzanti, per aumentare la massa muscolare e la forza. Il principale ormone steroide anabolizzante prodotto dal corpo è il testosterone.

Il testosterone ha due effetti principali sul corpo:

  • Effetti anabolizzanti che promuovono la costruzione del muscolo
  • Effetti androgenici responsabili dei tratti propriamente maschili, tra cui barba e voce più profonda

Alcuni atleti assumono direttamente il testosterone per migliorare la loro prestazione fisica. Spesso, gli steroidi anabolizzanti utilizzati dagli atleti consistono in modifiche sintetiche del testosterone. Questi ormoni prevedono impieghi medici approvati, sebbene il miglioramento delle prestazioni atletiche non sia contemplato. Possono essere assunti sotto forma di pillole, iniezioni o trattamenti topici.

Perché questi farmaci sono oggetto di grande interesse per gli atleti? Oltre ad ingrossare i muscoli, gli steroidi anabolizzanti possono contribuire ad aiutare gli atleti nel recuperare più velocemente a seguito di un allenamento intenso, riducendo il danno muscolare occorso durante la sessione di allenamento. Questo consente agli atleti di allenarsi con maggiore frequenza e più intensamente senza sovrallenamento. Inoltre, alcuni atleti possono gradire la sensazione "aggressiva" derivante dall'assunzione di tali farmaci.

 

pillole_sport.jpg

Steroidi designer

Una classe particolarmente pericolosa di steroidi anabolizzanti sono i cosiddetti farmaci "designer", ovvero steroidi sintetici che sono stati illecitamente formulati per essere non rilevabili dagli attuali test anti-doping. Sono realizzati appositamente per gli atleti e non prevedono nessun impiego medico approvato. Per questo motivo, non sono stati testati e approvati dalla Food and Drug Administration (FDA) e rappresentano un serio pericolo per la salute degli atleti.

Rischi

Molti atleti assumono steroidi anabolizzanti a dosi di gran lunga superiori a quelle prescritte per motivazioni mediche e la maggior parte di ciò che è noto circa gli effetti di tali farmaci sugli atleti deriva dall'osservazione di coloro che li assumono. Per i ricercatori è impossibile progettare studi che potrebbero verificare gli effetti di dosi elevate di steroidi sugli atleti, poiché somministrare ai partecipanti dosi così elevate sarebbe immorale. Ciò significa che gli effetti degli steroidi anabolizzanti a dosi molto elevate non sono stati ben studiati.

Gli steroidi anabolizzanti possono anche comportare gravi effetti collaterali fisici.

Gli uomini possono sviluppare:

  • ginecomastia
  • calvizie
  • restringimento delle sacche scrotali
  • infertilità

Le donne possono sviluppare:

  • voce profonda
  • allargamento del clitoride
  • irsutismo
  • calvizie

Sia gli uomini che le donne potrebbero sperimentare:

  • acne grave
  • aumento del rischio di tendinite e rottura del tendine
  • anomalie del fegato e tumori
  • aumento della lipoproteina a bassa densità (LDL) del colesterolo (il colesterolo "cattivo)
  • diminuzione della lipoproteina ad alta densità (HDL) del colesterolo (il colesterolo "buono")
  • ipertensione
  • problemi cardiaci e circolatori
  • soppressione dell'asse ipotalamo-ipofisi-gonadi
  • allargamento della prostata
  • comportamenti aggressivi, rabbia o violenza
  • disturbi psichiatrici, come la depressione
  • dipendenza dal farmaco
  • infezioni o malattie come HIV o epatite nel caso in cui il farmaco venga iniettato
  • inibizione della crescita e dello sviluppo e il rischio di futuri problemi di salute negli adolescenti

L'assunzione di steroidi androgeni anabolizzanti per migliorare le prestazioni atletiche, oltre ad essere vietata dalla maggior parte delle organizzazioni sportive è anche illegale. Negli ultimi 20 anni, una più efficace applicazione della legge messa in atto negli Stati Uniti, ha dato luogo all'entrata di gran parte del mercato di tali sostanze nel mercato nero illegale. Ciò ha comportato l'insorgere di ulteriori rischi per la salute, poiché i farmaci in questione vengono prodotti in altri Paesi e contrabbandati oppure prodotti in laboratori clandestini negli Stati Uniti. In entrambi i casi, non sono soggetti alle norme di sicurezza del governo e potrebbero essere impuri o etichettati in modo erroneo.

Androstenedione

Che cos'è?

L'androstenedione (andro) è un ormone secreto da ghiandole surrenali, ovaie e testicoli. Si tratta di un ormone che viene normalmente convertito in testosterone ed estradiolo sia negli uomini che nelle donne.

E' disponibile in forme sia su prescrizione che non. La versione su prescrizione è una sostanza controllata. L'androstenedione viene venduto anche senza prescrizione medica come un integratore nutrizionale. I produttori e le riviste di bodybuilding rimarcano la sua capacità di permettere agli atleti di allenarsi più intensamente e di beneficiare di una fase di recupero più rapida. Tuttavia, il suo impiego come farmaco per migliorare la prestazione fisica negli Stati Uniti è illegale.

Gli studi scientifici che confutano tali affermazioni, dimostrano che l'androstenedione sotto forma di integratore non incrementa né il testosterone né la forza muscolare. In realtà, quasi tutto l'androstenedione viene rapidamente convertito in estrogeni, il principale ormone femminile.

Rischi

Gli effetti collaterali dell'androstenedione negli uomini includono:

  • acne
  • diminuzione della produzione di sperma
  • restringimento delle sacche scrotali
  • ginecomastia

Nelle donne, gli effetti collaterali includono:

  • acne
  • mascolinizzazione, come voce più profonda e calvizie maschile

Sia negli uomini che nelle donne, l'androstenedione può diminuire il colesterolo HDL (il colesterolo "buono"). Ciò incrementa il rischio di infarto e ictus.

Ormone della crescita umano

Che cos'è?

L'ormone della crescita umano, noto anche come gonadotropina, è un ormone che ha un effetto anabolico. Gli atleti lo assumono per migliorare massa muscolare e prestazione fisica. Tuttavia, non ne è stata dimostrata l'efficacia in modo conclusivo per quanto concerne il miglioramento di forza o resistenza. Negli Stati Uniti è disponibile solo su prescrizione medica e viene somministrato mediante iniezioni.

Rischi

Gli effetti collaterali correlati all'ormone della crescita umano possono essere gravi e possono includere:

  • dolore articolare
  • debolezza muscolare
  • ritenzione idrica
  • sindrome del tunnel carpale
  • alterazione della regolazione del glucosio
  • cardiomiopatia
  • iperlipidemia

Eritropoietina

Che cos'è?

L'eritropoietina è un tipo di ormone utilizzato per trattare l'anemia negli individui affetti da gravi malattie renali. Aumenta la produzione di globuli rossi e di emoglobina, con conseguente miglioramento dell'apporto di ossigeno ai muscoli. L'epoetina, una forma sintetica di eritropoietina, viene comunemente impiegata dagli atleti che praticano sport basati sulla resistenza.

Rischi

L'impiego della eritropoietina tra i ciclisti professionisti era comune negli anni 90 e presumibilmente ha contribuito ad almeno 18 decessi. L'uso inappropriato di eritropoietina può incrementare il rischio di eventi trombotici, come ictus, attacco cardiaco ed edema polmonare.

Diuretici

Cosa sono?

I diuretici sono farmaci che modificano l'equilibrio naturale di liquidi e sali (elettroliti) presenti nel corpo e possono comportare disidratazione. Tale perdita di acqua può diminuire il peso di un atleta, aiutandolo a competere in una classe di peso inferiore, preferita da molti atleti. I diuretici possono anche aiutare gli atleti a passare i test anti-doping diluendo la loro urina e talvolta vengono indicati come un agente di "mascheramento".

Rischi

I diuretici, indipendentemente dalla dose e anche a dosi mediche raccomandate, predispongono gli atleti ad effetti collaterali quali:

Creatina

Cos'è?

Molti atleti assumono integratori alimentari in sostituzione o in aggiunta a farmaci per migliorare la prestazione fisica. Gli integratori sono disponibili senza prescrizione medica sotto forma di polveri o pillole.

L'integratore più popolare tra gli atleti è probabilmente la creatina monoidrato. La creatina è un composto prodotto in modo naturale dal corpo che aiuta i muscoli a  rilasciare energia.

La ricerca scientifica indica che la creatina può comportare qualche utilità a livello atletico producendo piccoli benefici a breve termine in termini di scatti di potenza. La creatina sembra aiutare i muscoli a produrre più adenosina trifosfato, che immagazzina e trasporta energia nelle cellule e viene utilizzato in caso di attività fisiche come sollevamento pesi o sprinting che richiedono scatti veloci di attività. Non esistono prove, tuttavia, che la creatina migliori la prestazione negli sport aerobici o basati sulla resistenza.

Il fegato produce circa 2 grammi di creatina al giorno. E' possibile assumere creatina anche consumando carne. La creatina viene immagazzinata nei muscoli e i livelli sono relativamente facili da mantenere. Poiché i reni eliminano la creatina in eccesso, il valore degli integratori per chi presenta già un adeguato contenuto di creatina muscolare è discutibile.

Rischi

La FDA non considera gli integratori alimentari come farmaci. Ciò significa che negli Stati Uniti i produttori di integratori non sono tenuti a conformarsi ai medesimi standards a cui sono soggetti i produttori di farmaci. In alcuni casi, è stato scoperto che gli integratori erano stati contaminati con altre sostanze, che possono inavvertitamente causare un esito positivo in caso di test anti-doping.

I possibili effetti collaterali della creatina che possono ridurre le prestazioni atletiche includono:

  • crampi allo stomaco
  • crampi muscolari
  • nausea
  • diarrea
  • aumento di peso

L'aumento di peso è ricercato dagli atleti che desiderano incrementare la dimensione muscolare. Ma in caso di assunzione prolungata di creatina, è più probabile che l'aumento di peso sia la conseguenza di ritenzione idrica piuttosto che di un aumento della massa muscolare. L'acqua viene immagazzinata nel tessuto muscolare, lontana da altre parti del corpo, Questo mette a rischio di disidratazione.

L'assunzione di dosi elevate di creatina può potenzialmente danneggiare:

  • reni
  • fegato

Per gli adulti sembra sia sicuro assumere creatina alle dosi raccomandate dai produttori. Ma non si conoscono gli effetti correlati all'assunzione di creatina a lungo termine, specie negli adolescenti e nei bambini.

Stimolanti

Cosa sono?

Alcuni atleti utilizzano gli stimolanti per stimolare il sistema nervoso centrale e aumentare frequenza cardiaca e pressione sanguigna.

Gli stimolanti possono:

  • migliorare la resistenza
  • ridurre la stanchezza
  • sopprimere l'appetito
  • aumentare prontezza e aggressività

Gli stimolanti più comuni includono caffeina e anfetamine. I rimedi contro il raffreddore spesso contengono stimolanti come efedrina o cloridato di pseudoefedrina.

Rischi

Sebbene gli stimolanti possano migliorare la prestazione fisica, presentano tuttavia effetti collaterali che possono alterare negativamente le prestazioni atletiche.

  • nervosismo e irritabilità rendono difficoltosa la concentrazione
  • l'insonnia può impedire ad un atleta di beneficiare delle ore di sonno necessarie
  • disidratazione
  • colpo di calore
  • gli atleti possono diventare psicologicamente dipendenti o sviluppare una tolleranza che può comportare la necessità di dosi più elevate per ottenere l'effetto desiderato. Ciò comporta l'assunzione di dosi molto più elevate rispetto a quelle consigliate

Altri effetti collaterali includono:

  • palpitazioni cardiache
  • anomalie del ritmo cardiaco
  • perdita di peso
  • tremori
  • lieve ipertensione
  • allucinazioni
  • convulsioni
  • attacco di cuore e altri problemi circolatori

In ultima analisi...

I farmaci presentati nel corso dell'articolo migliorano la prestazione fisica? Alcuni atleti sembrano trarre benefici fisici da tali farmaci, ma a quale costo? Gli effetti a lungo termine di tali farmaci non sono stati rigorosamente studiati e i benefici a breve termine sono mitigati da molti rischi. Senza contare che il doping è proibito dalla maggior parte delle organizzazioni sportive. Non importa da quale punto di vista si osservi la questione, l'utilizzo di farmaci per migliorare la prestazione fisica rimane comunque rischioso.

 

 

Referenze

  • Gregory AJM, et al. "Sports medicine: Performance-enhancing drugs" Pediatric Clinics of North America, 2007, 54:797
  • Snyder PJ "Use of androgens and other performance enhancing drugs by athletes" 29 settembre 2010
  • Carpenter PC "Performance-enhancing drugs in sport" Endocrinology and Metabolism Clinics of North America, 2007, 36:481
  • Athlete's Handbook. U.S. Anti-Doping Agency
  • Matich AJ, "Performance-enhancing drugs and supplements in women and girls" Current Sports Medicine Reports, 2007, 6:387
  • Botre F, et al. Enhancement Drugs and the Athlete Neurologic Clinics, 2008, 26:149
  • Lasix (prescribing information), Bridgewater, N.J.: Sanofi-Aventis, 2009
  • Finnoff JT, Mayo Clinic
  • McArdle WD, et al. "Exercise Physiology: Energy, Nutrition & Human Performance" sesta edizione, Philadelphia, Pa.: Lippincott Williams & Wilkins, 2007:570
  • Controlled substances. U.S. Department of Justice Drug Enforcement Administration 




Link sponsorizzati