Ciclo mestruale irregolare o assente: cause e prevenzione


La maggior parte delle donne presenta tra gli 11 e i 13 periodi mestruali ogni anno. Tuttavia, è possibile che tale frequenza possa variare, ovvero il numero dei periodi mestruali può essere maggiore o inferiore. In caso di ciclo mestruale irregolare o assente, è bene valutare ogni caso su base individuale.

Link sponsorizzati

Le mestruazioni sono spesso irregolari durante i primi anni dopo la loro prima comparsa. Possono essere necessari alcuni anni affinché gli ormoni che controllano le mestruazioni raggiungano un equilibrio.

Le mestruazioni possono essere molto irregolari anche in concomitanza con la fine dell’età fertile. Molte donne realizzano di essere vicine alla perimenopausa e alla menopausa quando il ciclo mestruale, in precedenza regolare, diventa irregolare. La menopausa si verifica quando le mestruazioni risultano assenti per 12 mesi dalla data dell’ultimo ciclo mestruale.

La gravidanza è la causa più comune di mestruazioni assenti. Nel caso in cui una donna sospetti di essere incinta, è opportuno che curi sé stessa come se lo fosse finché non avrà appurato con certezza la reale presenza della gravidanza. Il primo passo da compiere per scoprire se si è incinta, è quello di effettuare un test di gravidanza per uso domestico.

Le possibili cause

Una volta esclusa la gravidanza, altre cause di ciclo mestruale irregolare o assente includono:

  • perdita di peso o aumento di peso eccessivi. Sebbene un basso peso corporeo sia una causa comune di mestruazioni irregolari o assenti, anche l’obesità può causare problemi mestruali
  • aumento dell’attività fisica. L’assenza delle mestruazioni è comune nelle atlete che praticano discipline basate sulla resistenza
  • stress emotivo
  • malattia
  • viaggi
  • farmaci come gli anticoncezionali, che possono causare mestruazioni più leggere, meno frequenti, più frequenti oppure cicli mestruali alterni o assenti
  • problemi ormonali. Ciò comporta un cambiamento nei livelli degli ormoni di cui necessita il corpo per regolare le mestruazioni.
  • assunzione di sostanze illegali
  • problemi a carico degli organi pelvici, come imene imperforato, sindrome dell’ovaio policistico o sindrome di Asherman
  • allattamento al seno. In molte donne, la ripresa di un ciclo mestruale regolare avviene solo dopo il termine della fase di allattamento.

E’ bene ricordare, che la donna può rimanere incinta anche in assenza di mestruazioni. Nel caso in cui non si desideri una gravidanza, è consigliabile pertanto fare ricorso agli anticoncenzionali.

L’insufficienza ovarica precoce insorge a seguito dell’interruzione del ciclo mestruale prima dei 40 anni. Le cause di tale condizione possono essere interventi chirurgici, chemioterapia e radioterapia all’addome o alla pelvi.

Sebbene l’incidenza sia rara, le mestruazioni irregolari o assenti possono essere causate da altre malattie come la sindrome dell’intestino irritabile, la tubercolosi, malattie epatiche e diabete. Tuttavia, nel caso in cui una di queste malattie sia presente, la donna di solito manifesta altri sintomi oltre all’irregolarità mestruale.

Nel caso in cui l’assenza del ciclo mestruale sia relativa ad un singolo periodo, la prima cosa da fare è rilassarsi, tentando di ripristinare il proprio equilibrio emozionale e fisico. Molte donne presentano episodi di mancato ciclo mestruale di tanto in tanto. A meno che non venga appurata la presenza di una gravidanza, è probabile che il ciclo tornerà normale il mese successivo.

problemi ciclo mestruale

Cosa fare a casa

Non esiste un trattamento domestico in caso di mestruazioni assenti o irregolari. Tuttavia, le informazioni qui di seguito possono contribuire ad identificare la causa del problema:

  • seguire una dieta equilibrata. Essere sottopeso o sovrappeso può causare l’insorgenza di mestruazioni irregolari o assenti.
  • se siete atlete e praticate discipline basate sulla resistenza, potrebbe essere necessario ridurre l’allenamento. Assicuratevi di consultare il medico circa l’assunzione di integratori ormonali e di calcio per prevenire la perdita di tessuto osseo in caso di ciclo mestruale assente.

Se sospettate di essere incinta…

Eseguite anzitutto un test di gravidanza per uso domestico, se avete avuto rapporti intimi successivamente alla data dell’ultimo ciclo mestruale. Se l’esito è positivo, praticate le seguenti abitudini atte a preservare un buono stato di salute, finché non avrete fissato un appuntamento con il ginecologo:

  • seguite una dieta equilibrata
  • non fumate e non utilizzate altri prodotti a base di tabacco
  • non assumete alcolici o farmaci
  • evitate il consumo di caffeina o limitatene l’assunzione a 1 tazzina circa di caffè o tè al giorno
  • non pulite la lettiera del gatto, per evitare il rischio di toxoplasmosi
  • evitate il contatto con persone malate

Nel caso in cui l’esito del test di gravidanza sia negativo, ma continuate a presentare sintomi caratteristici della gravidanza, è consigliabile fissare un appuntamento con il ginecologo per confermare l’esito. Come suggerito poc’anzi, praticate abitudini salutari fino al momento della visita.

I sintomi a cui fare attenzione

  • insorgenza dei primi sintomi della gravidanza, come:
    • assenza del ciclo mestruale
    • aumento della minzione
    • stanchezza
    • tensione mammaria o allargamento del seno
    • nausea e vomito
  • assenza di più di 3 cicli mestruali consecutivi

Prevenzione

Ecco alcuni passi da compiere che possono contribuire a prevenire l’insorgenza di mestruazioni irregolari o assenti:

  • evitare le diete che limitano notevolmente le calorie e la varietà di alimenti ed evitare una rapida perdita di peso. Per mantenere un peso salutare, è bene focalizzarsi sul consumo di una varietà di alimenti poveri di grassi
  • utilizzare un metodo anticoncezionale seguendo le raccomandazioni del ginecologo
  • aumentare l’esercizio fisico in modo graduale
  • imparare e praticare esercizi di rilassamento per ridurre e gestire lo stress

Se praticate sport basati sulla resistenza, è possibile che il ciclo mestruale diventi irregolare o assente. Seguite una dieta sana ed equilibrata e annotate le date relative ai vostri cicli mestruali. Informate il ginecologo circa eventuali cambiamenti occorsi ai vostri periodi mestruali.

Come prepararsi all’appuntamento con il ginecologo

E’ possibile aiutare il ginecologo a diagnosticare e trattare la condizione preparandosi a rispondere alle seguenti domande:

  • qual’è stata la data del suo ultimo periodo mestruale?
    • quando è stato il suo periodo mestruale precedente? Era normale?
    • se lei è un’adolescente, i suoi cicli mestruali sono regolari, ovvero presenta un periodo mestruale ogni 21-45 giorni?
    • se lei è un adulto, i suoi cicli sono regolari, ovvero presenta un periodo mestruale ogni 21-35 giorni?
  • quanti anni aveva quando le mestruazioni hanno avuto inizio?
  • lei è sessualmente attiva?
  • che tipo di anticoncezionale sta usando? Da quanto tempo lo sta usando?
  • non ha assunto la pillola anticoncenzionale o non si è sottoposta ad iniezione ormonale secondo il programma prestabilito?
  • ha fatto un test di gravidanza? Quando lo ha fatto? Qual’è stato l’esito?
  • è stata sottoposta ad un maggiore stress fisico o emotivo?
  • recentemente ha variato la sua dieta o le abitudini relative all’esercizio fisico?
  • recentemente ha perso peso o ha notato un aumento di peso?
  • sta assumendo farmaci su prescrizione o farmaci da banco? Fa uso di sostanze illegali?
  • soffre di condizioni di salute particolari?

Referenze

  • WebMD Medical Reference: “Missed or Irregular Periods”

Condividi con: