Cattivo odore corporeo: sei modi per risolvere il problema


L’odore corporeo affascina gli scienziati. In un esperimento, i ricercatori della Vanderbilt University di Nashville (Stati Uniti) hanno scoperto che le persone dopo aver odorato un indumento sono in grado di riconoscere a quale dei loro parenti più stretti appartenga, pur non vedendo questi ultimi da mesi. Gli esperti hanno concluso che l’odore corporeo è influenzato da variabili ambientali come la dieta, ma anche da altri fattori, tra cui la genetica.

Link sponsorizzati

In presenza di cattivo odore corporeo, la preoccupazione principale non è tanto rivolta al perché questo accade, quanto al come risolvere il problema.

Nel corso dell’articolo illustreremo sei suggerimenti per ridurre l’odore corporeo, noto anche come bromidrosi (secrezione di sudore maleodorante).

1. L’importanza di una accurata igiene quotidiana

Fare almeno una doccia al giorno (anche più di una se necessario) contribuisce ad eliminare il sudore e a ridurre il numero di batteri presenti sulla pelle.

Il sudore di per sé è inodore. Ma quando i batteri microscopici che vivono sulla pelle entrano in contatto con il sudore, si moltiplicano rapidamente causando la comparsa di odore sgradevole.

Quindi, una accurata pulizia del corpo, specie nelle zone soggette a sudorazione, contribuisce a ridurre l’odore corporeo. Nel caso in cui la sudorazione sia eccessiva, condizione conosciuta come iperidrosi, il problema relativo all’odore corporeo è meno rilevante, poiché il sudore tende ad eliminare i batteri che causano la comparsa di odore sgradevole.

2. Utilizzare un sapone antibatterico

In caso di cattivo odore corporeo, è consigliabile preferire un sapone antibatterico. Lavarsi accuratamente con questa tipologia di sapone contribuisce a ridurre il numero di batteri. Questo, a sua volta, comporta una riduzione del cattivo odore. Solitamente questi prodotti riportano sulla confezione la dicitura “antibatterico”.

3. Asciugarsi accuratamente

Una volta terminati la doccia o il bagno, è consigliabile asciugare il corpo, assicurandosi che le aree maggiormente soggette a sudorazione siano del tutto asciutte.

I batteri che causano l’insorgenza di cattivo odore corporeo hanno maggiori difficoltà a proliferare se la pelle è completamente asciutta.

cattivo odore corporeo

4. Applicare un deodorante o un antitraspirante

Una volta terminate le operazioni di pulizia e asciugatura, è consigliabile applicare sulle ascelle un forte deodorante o un antitraspirante. Sebbene i deodoranti non prevengano la sudorazione, possono comunque mascherare l’odore causato dai batteri presenti sulla pelle. Gli antitraspiranti contengono cloruro di alluminio, una sostanza che riduce la sudorazione, e spesso anche un deodorante.

Nel caso in cui si ritenga di necessitare un ulteriore aiuto, è consigliabile consultare il medico che potrà eventualmente prescrivere antitraspiranti appositi.

Il deodorante o l’antitraspirante vanno applicati due volte al giorno, al mattino e alla sera. Nel caso in cui questo non fosse possibile, è preferibile applicarli una volta alla sera, piuttosto che al mattino.

5. Mantenere il guardaroba sempre pulito

Nel caso in cui la sudorazione sia copiosa, è consigliabile cambiare i vestiti spesso. Gli abiti freschi e puliti contribuiscono a tenere sotto controllo l’emanazione di cattivo odore.

E’ bene assicurarsi di cambiare anche i calzini, specie se il cattivo odore coinvolge anche i piedi. E’ possibile utilizzare polveri deodoranti nelle scarpe, sostituire frequentemente le solette e camminare a piedi nudi quando possibile.

6. Eliminare o ridurre il consumo di alimenti che possono contribuire all’insorgenza di cattivo odore

Ciò che si mangia influisce sull’odore corporeo. In uno studio, per esempio, i ricercatori della Repubblica Ceca hanno testato l’effetto del consumo di carne rossa sull’odore corporeo di 17 uomini. Gli uomini dovevano indossare tamponi ascellari atti a catturare l’odore corporeo per 24 ore dopo aver consumato carne rossa. La stessa procedura è stata seguita in un altro esperimento in assenza del consumo di carne rossa.

Le donne volontarie a cui era stato chiesto di odorare tali tamponi, hanno riferito che l’odore corporeo degli uomini che non avevano mangiato carne rossa era più piacevole e meno intenso.

Gli alimenti che favoriscono la sudorazione, come per esempio il peperoncino o altri cibi piccanti, potrebbero essere parte attiva anche per quanto concerne l’odore corporeo. E l’aroma di alimenti come le cipolle o l’aglio, può trasferirsi all’interno del sudore, rendendo l’odore corporeo eccessivamente intenso e sgradevole.

Fonti

  • WebMD Medical Reference: “Preventing Body Odor”; “Tips for Reducing Body Odor”
  • International Hyperhidrosis Society: “Ask the Expert”
  • Havlicek J., Chemical Senses, ottobre 2006, volume 31, pagine 747-752
  • Porter R., Chemical Senses, agosto 1986, volume 1, pagine 389-395

Condividi con: