Aloe vera: impieghi, dosi consigliate e rischi


Per migliaia di anni, il gel derivante dalle foglie di aloe vera è stato utilizzato per favorire la guarigione della pelle e per renderla più morbida. L’aloe, inoltre, è stata per lungo tempo un rimedio popolare impiegato in caso di costipazione.

Link sponsorizzati

A cosa serve?

La ricerca supporta l’antico uso topico dell’aloe vera come trattamento per la pelle, almeno nei casi di condizioni specifiche. Gli studi hanno dimostrato che il gel di aloe potrebbe essere efficace nel trattamento di psoriasi, seborrea, forfora, ustioni cutanee minori, abrasioni cutanee e lesioni cutanee indotte dall’esposizione a radiazioni. Il gel di aloe sembra anche essere utile per quanto concerne il trattamento delle piaghe causate da herpes genitale negli uomini.

Esistono anche prove evidenti a supporto del fatto che il succo di aloe (denominato anche latex), assumibile per via orale, sia un potente lassativo. Infatti, un tempo il succo di aloe era venduto come farmaco da banco in caso di costipazione. Ma poiché la sicurezza dell’aloe non era ancora stata determinata con precisione, la FDA nel 2002 ha richiesto che l’aloe fosse rimossa da tutti i medicinali.

Sono stati studiati anche ulteriori impieghi dell’aloe, sia per via orale che ad uso topico, come la prevenzione del cancro, in caso di diabete e per alleviare gli effetti collaterali conseguenti alla radioterapia. Ad esempio, il gel di aloe vera se assunto per via orale sembra contribuire all’abbassamento dei livelli di zuccheri nel sangue negli individui affetti da diabete. Può anche contribuire ad abbassare il colesterolo. I risultati concernenti altre condizioni mediche sono stati meno conclusivi.

aloe vera

Le dosi consigliate

Le creme e i gel contenenti aloe vera variano nel dosaggio. Alcune creme per le ustioni minori contengono solo lo 0.5% di aloe vera. Altre, utilizzate in caso di psoriasi, possono contenere fino al 70% di aloe vera. Sotto forma di integratore orale, l’aloe non ha una dose stabilita. In caso di costipazione, alcuni assumono 100-200 milligrammi di succo di aloe o 50 milligrammi di estratto di aloe al giorno. In caso di diabete, può essere assunto quotidianamente 1 cucchiaino di gel. Dosi orali elevate di aloe o di aloe latex sono pericolose. E’ consigliabile chiedere consiglio al medico su come utilizzare l’aloe.

E’ possibile assumere l’aloe in modo naturale sotto forma di fonti alimentari?

Non esistono fonti alimentari di aloe vera.

Quali sono i rischi correlati all’impiego di aloe vera?

  • Effetti collaterali. L’uso topico di aloe vera potrebbe causare una irritazione della pelle. L’aloe orale, caratterizzata da un effetto lassativo, può causare crampi e diarrea. Questo può causare squilibri elettrolitici nel sangue degli individui che ingeriscono l’aloe per più di pochi giorni. Il gel di aloe, per uso topico o orale, dovrebbe essere privo di antrachinoni (principalmente il composto aloina). Questi composti possono irritare il tratto gastrointestinale.
  • Rischi. E’ consigliabile non applicare l’aloe vera su tagli profondi o ustioni gravi. Gli individui allergici ad aglio, cipolle e tulipani presentano maggiori probabilità di essere allergici all’aloe. Dosi elevate di aloe per via orale sono pericolose. L’assunzione prolungata può incrementare il rischio di cancro colorettale. E’ sconsigliabile assumere aloe per via orale in caso di problemi intestinali, malattie cardiache, emorroidi, problemi renali, diabete o squilibri elettrolitici.
  • Interazioni. Nel caso in cui si assumano regolarmente farmaci, è consigliabile consultare il medico prima di iniziare l’impiego di integratori a base di aloe. Potrebbero interagire con farmaci e integratori come medicinali per diabete e cuore, lassativi, steroidi e radice di liquirizia.

In considerazione della carenza di prove a supporto della loro sicurezza, gli integratori a base di aloe vera non dovrebbero essere utilizzati dai bambini e dalle donne in gestazione o in fase di allattamento.

Fonti

  • Longe, J., ed. The Gale Encyclopedia of Alternative Medicine, seconda edizione, 2004
  • Memorial Sloan-Kettering Cancer Center: “About Herbs: Aloe vera”
  • National Center for Complementary and Alternative Medicine: “Herbs at a Glance: Aloe vera”
  • Natural Medicines Comprehensive Database: “Aloe”
  • Natural Standard Patient Monograph: “Aloe vera”

Condividi con: