I benefici del cioccolato per la salute sono in aumento


Il cioccolato sta perdendo sempre più la sola reputazione di “dolce tentazione”. La ricerca sta scoprendo infatti molteplici benefici per la salute apportati da questo alimento, quando consumato con moderazione.

Link sponsorizzati

In occasione della riunione annuale della American Chemical Society, i ricercatori di tutto il mondo che studiano il cacao si sono riuniti per condividere le loro ultime scoperte.

Che benefici apporta il cioccolato per la salute del cuore?

Sebbene alcuni benefici del cioccolato per la salute del cuore siano ormai appurati e riconosciuti, altri sono ancora oggetto di dibattito, afferma Eric Ding, PhD, docente di medicina ed epidemiologo nutrizionale presso la Harvard Medical School. In occasione del simposio, egli ha discusso la sua revisione di 24 studi pubblicati sul cioccolato.

Questi studi hanno coinvolto più di 1.100 persone. I ricercatori hanno preso in esame il modo in cui le abitudini alimentari dei soggetti relative al consumo di cioccolato hanno influenzato i fattori di rischio correlati alle malattie cardiache, come l’ipertensione.

“L’effetto di abbassamento della pressione arteriosa è ben noto”, afferma Ding. Il suo team ha scoperto che, di media, la pressione sanguigna sistolica è diminuita leggermente (in media, meno di due punti) nei consumatori di cioccolato. La pressione sanguigna sistolica è il valore superiore (la “massima”) relativo alla misurazione della pressione sanguigna, e nelle persone di età superiore ai 50 anni, può costituire un maggiore fattore di rischio per le malattie cardiache rispetto al valore inferiore (la “minima”), ovvero la pressione sanguigna diastolica.

Ding e i suoi colleghi hanno scoperto anche che esistono prove concrete attestanti che il cioccolato può aumentare il livello del colesterolo HDL, il colesterolo “buono”. In generale, più il livello di colesterolo HDL è maggiore e più il livello di colesterolo LDL è inferiore, migliori sono le probabilità di prevenire le malattie cardiache e altre patologie croniche.

Ding afferma che il consumo di cioccolato migliora l’insulino-resistenza, un beneficio per chi soffre di diabete o vuole evitarne la comparsa.

Un ulteriore vantaggio derivante dal consumo di un po’ cioccolato, prosegue Ding, è un flusso sanguigno migliore.

“Nel complesso, i risultati suggeriscono forti benefici nel contrastare le patologie cardiovascolari” spiega Ding.

La relazione in questione è stata pubblicata su “The Journal of Nutrition”.

benefici cioccolato

Quali altri benefici può apportare il cioccolato?

Altri studi sui benefici del cioccolato per la salute sono in fase preliminare.

Il cioccolato può aiutare coloro che soffrono di diabete di tipo 2 a minimizzare gli effetti negativi degli elevati livelli di zuccheri nel sangue dopo aver mangiato, afferma L. Atkin, MD, ricercatore presso la Hull York Medical School nel Regno Unito. Egli ha somministrato a 10 pazienti con diabete di tipo 2 piccole quantità di cioccolato un’ora prima di somministrare loro glucosio per simulare un pasto.

Egli ha osservato miglioramenti nel funzionamento dei loro vasi sanguigni, aspetto che a sua volta potrebbe contribuire a ridurre il rischio di malattie cardiache.

Il cioccolato può aiutare i pazienti che soffrono di insufficienza cardiaca congestizia, afferma Francisco Villarreal, MD, PhD, professore presso la University of California di San Diego. In presenza di insufficienza cardiaca congestizia, il cuore non pompa sangue a sufficienza per soddisfare le necessità del corpo.

In un piccolo studio condotto su 5 pazienti, ha somministrato loro 100 milligrammi circa di un flavonolo chiamato epicatechina, che si trova nel cioccolato, ogni giorno per 3 mesi.

Ha in seguito misurato i livelli di una sostanza chiamata ossido nitrico, che regola la contrattilità dei vasi sanguigni e influenza la pressione sanguigna. Ha riscontrato un incremento molto significativo dei livelli di ossido nitrico.

Lo studio in questione è stato finanziato dal National Institutes of Health e dalla Società Hershey. Villarreal è co-fondatore di una società che sta conducendo studi sull’epicatechina come forma di trattamento.

Altre ricerche, che non sono ancora state testate sull’essere umano, stanno indagando sul potenziale effetto benefico del cioccolato come trattamento dell’emicrania, nonché per inibire il tumore al colon.

Qual è l’ingrediente “magico” presente nel cioccolato?

Un flavonolo chiamato epicatechina, un antiossidante, è presenta nella maggior parte delle ricerche condotte sul cioccolato.

“Il flavonolo epicatechina necessita di essere studiato ulteriormente”, afferma Villarreal. Sembra avere un effetto sulla “centrale energetica” della cellula, nota come mitocondri. “Molte malattie, tra cui il morbo di Alzheimer, sembrano avere una componente mitocondriale”, afferma Villarreal.

Egli sospetta che le proprietà antiossidanti non siano la sola ragione per cui l’epicatechina apporti benefici.

Quanto cioccolato è consigliabile consumare?

Le dosi impiegate negli studi sono varie. Tuttavia, gli scienziati coinvolti nella ricerca concernente il cacao sembrano preferire le parole “con moderazione”. A questo punto, non vi è alcuna porzione prestabilita di cioccolato per la salute del cuore. Una porzione moderata di cioccolato è di circa 28,35 grammi.

Nei suoi studi, Villarreal ha scoperto che mezzo quadrato (2 quadratini, per intenderci) è la dose consigliabile per ottenere effetti benefici per la salute.

Il tipo di cioccolato più studiato è quello fondente ed è stato scoperto che può apportare benefici per la salute.

Una porzione al giorno viene considerata una dose moderata, afferma Rene D. Massengale, PhD, chimica alimentare di Bloomington e portavoce per l’institute for Food Technologists. Ha esaminato le scoperte ma non ha partecipato alla ricerca. Ha collaborato in passato con la Società Hershey in qualità di consulente.

La prospettiva è cruciale, ella afferma. “Consumare grandi quantità di cioccolato perché si pensa di ottenere benefici per la salute, ma seguire una dieta da 3.000 calorie giornaliere, non apporterà alcun tipo di beneficio”, spiega Massengale.

Consumare cioccolato sicuramente non abbasserà l’indice di massa corporea (BMI), afferma Ding. Egli contesta la conclusione di una lettera di ricerca pubblicata questa settimana negli Archives of Internal Medicine, nella quale si menziona che gli individui che consumano regolarmente cioccolato presentano indici di massa corporea inferiori.

La revisione rigorosa dei 24 studi, egli afferma, non ha riscontrato nessun effetto al riguardo. “I flavanoidi del cacao non comportano alcuna variazione nell’indice di massa corporea o di peso”, sostiene Ding.

Fonti

  • Shrime, M. The Journal of Nutrition, 1 novembre 2011
  • Golomb, B. Archives of Internal Medicine, 26 marzo 2012
  • WebMD, The Health Benefits of Chocolate are Growing
  • American Chemical Society annual meeting, San Diego, California, 25-29 marzo 2012

Condividi con: