Sollievo dall’allergia: antistaminici o decongestionanti?


Sebbene non vi sia un rimedio rapido in caso di naso gocciolante o congestionato, gli antistaminici e i decongestionanti continuano a essere alcuni tra i farmaci più utilizzati per alleviare l’allergia.

Link sponsorizzati

Ma come è possibile sapere a priori se un antistaminico o un decongestionante possono arrecare sollievo? Chi dovrebbe utilizzare questi medicinali per alleviare l’allergia e chi dovrebbe invece evitarli?

Perché gli antistaminici vengono impiegati per alleviare l’allergia?

Le allergie si verificano quando le cellule immunitarie del corpo umano rilasciano una sostanza, chiamata istamina, in risposta al contatto con un allergene. L’istamina è una delle sostanze che provocano gonfiore a carico delle membrane nasali e incremento della secrezione di muco.

Quando l’istamina viene rilasciata nel corso di una reazione allergica, l’individuo può presentare sintomi quali secrezione nasale, starnuti, gonfiore ai passaggi nasali, lacrimazione oculare e ostruzione nasale.

Sebbene gli antistaminici non possano curare i sintomi dell’allergia, sono comunque in grado di bloccare l’effetto dell’istamina arrecando sollievo. Gli antistaminici contribuiscono ad alleviare sintomi quali starnuti, prurito e secrezione nasale. Essi possono anche contribuire ad alleviare congestione nasale e sintomi cutanei e oculari.

Il medico può prescrivere antistaminici a breve durata d’azione, che vengono assunti dal paziente ogni 4-6 ore. Esistono anche antistaminici a lunga durata d’azione che possono essere assunti ogni 12-24 ore.

Quando dovrebbero essere assunti gli antistaminici?

Gli antistaminici risultano maggiormente efficaci se assunti prima della comparsa dei sintomi che caratterizzano l’allergia. Se assunti regolarmente, possono accumularsi nel sangue fornendo un effetto protettivo contro gli allergeni e il rilascio di istamina.

sollievo allergia

Quali sono gli effetti collaterali comuni degli antistaminici?

Gli effetti collaterali più comuni degli antistaminici di prima generazione, come la difenidramina (Benadryl) e la clorfeniramina (Chlor-Trimeton), sono sedazione, sonnolenza e secchezza delle fauci. In caso di assunzione di questo tipo di antistaminici, se ne consiglia l’utilizzo di sera prima di andare a dormire, per evitare una eventuale stanchezza il giorno successivo.

Gli antistaminici di seconda e più recente generazione, come loratadina (Claritin), fexofenadina (Allegra) e cetirizina (Zyrtec), presentano meno probabilità di indurre sonnolenza e possono essere assunti durante il giorno.

Quando i decongestionanti contribuiscono ad alleviare l’allergia?

In caso di gonfiore costante a carico dei passaggi nasali, l’impiego dei decongestionanti contribuisce ad arrecare sollievo.

I decongestionanti riducono la congestione nasale e altri sintomi allergici tramite la costrizione dei vasi sanguigni e diminuendo la quantità di fluido secreto dalla mucosa nasale. I decongestionanti nasali orali sono disponibili in molteplici forme, come pillole, compresse, liquidi o spray nasali.

I decongestionanti comunemente utilizzati includono fenilefrina e pseudoefedrina. Tali decongestionanti agiscono nel medesimo modo per ridurre gonfiore e congestione. Questi agenti si trovano singolarmente o, con maggiore frequenza, in combinazione con altri farmaci, come gli antistaminici.

Quali sono gli effetti collaterali dei decongestionanti?

I decongestionanti possono causare nervosismo, insonnia e aumento della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna. Nel caso in cui i decongestionanti nasali spray vengano impiegati per più di 3 o 4 giorni consecutivi, possono causare rinite da rimbalzo. Quest’ultima consiste in congestionale nasale e gonfiore maggiori.

Esistono farmaci combinati per alleviare l’allergia?

Sì, sono disponibili farmaci combinati per alleviare l’allergia. Per esempio, Claritin-D combina l’antistaminico Claritin con il decongestionante pseudoefedrina. Questo farmaco fornisce i benefici dell’antistaminico per prevenire le allergie nasali e i benefici del decongestionante per liberare i passaggi nasali gonfi.

Sebbene antistaminici e decongestionanti siano farmaci piuttosto popolari per alleviare l’allergia, gli spray nasali di steroidi inalatori costituiscono attualmente la terapia di mantenimento più efficace in caso di rinite allergica e possono causare pochi effetti collaterali alle dosi raccomandate. Questi steroidi inalatori sotto forma di spray sono particolarmente efficaci nel trattamento della congestione nasale.

Fonti

  • AAAAI: “Tips to Remember: Asthma and Allergy Medications”, “Allergic Conditions Antihistamines”
  • FamilyDoctor.org: “Antihistamines”
  • Kaszuba, SM. Archives of Internal Medicine, 2001, volume 161, pagina 2581
  • Pullerits, T. Journal of Allergy and Clinical Immunology, 2002, volume 109, pagina 949

Condividi con: