Singhiozzo: cause e rimedi


Il singhiozzo si verifica quando uno spasmo contrae il diaframma, una lamina muscolo-tendinea che separa la cavità toracica da quella addominale. Questo spasmo provoca un respiro che viene improvvisamente interrotto dalla chiusura delle corde vocali (glottide). Tale chiusura causa il suono caratteristico del singhiozzo.

Link sponsorizzati

Che cosa causa il singhiozzo?

Avere lo stomaco molto pieno può causare attacchi di singhiozzo che tendono a scomparire spontaneamente. L’eccessiva pienezza dello stomaco può essere causata da:

  • consumo di quantità eccessive di cibo
  • mangiare troppo in fretta
  • assunzione di quantità eccessive di alcolici
  • deglutizione eccessiva di aria
  • fumo
  • un cambiamento improvviso della temperatura dello stomaco, come bere una bevanda bollente o ghiacciata
  • stress emotivo o eccitazione

Quanto dura il singhiozzo?

Il singhiozzo solitamente cessa nel giro di pochi minuti o di poche ore.

Il singhiozzo che perdura per più di 48 ore viene chiamato singhiozzo persistente. Il singhiozzo che dura per più di 1 mese viene chiamato singhiozzo intrattabile. Anche se molto raro, il singhiozzo intrattabile può causare stanchezza, privazione del sonno e perdita di peso. Sia il singhiozzo persistente che quello intrattabile possono essere segno di un problema di salute più grave e devono essere valutati dal medico.

singhiozzo

Esistono molte cause note di singhiozzo persistente o intrattabile, tra cui:

  • problemi a carico del sistema nervoso centrale, come cancro, infezioni, ictus o lesioni
  • problemi relativi ai processi chimici che hanno luogo nell’organismo (problemi metabolici), come una ridotta funzionalità renale o iperventilazione
  • irritazione dei nervi presenti nella testa, nel collo e nel torace (nervo vago o frenico)
  • anestesia o intervento chirurgico
  • problemi di salute mentale

In che modo viene trattato il singhiozzo?

La maggior parte degli attacchi di singhiozzo scompare spontaneamente nel giro di pochi minuti fino a un massimo di poche ore, e non richiede nessun tipo di trattamento.

Vengono utilizzati molti rimedi casalinghi per alleviare il singhiozzo. La maggior parte di essi riguarda l’aumento del livello di anidride carbonica nel sangue, che solitamente pone fine al singhiozzo. Alcuni di questi rimedi sono:

  • trattenere il respiro e contare lentamente fino a 10
  • respirare ripetutamente in un sacchetto di carta per un lasso di tempo limitato
  • bere rapidamente un bicchiere di acqua fredda
  • mangiare un cucchiaino di zucchero o di miele

Il trattamento del singhiozzo persistente o intrattabile dipende dalla causa di fondo e può variare dalla medicina all’agopuntura o all’ipnosi. Talvolta può essere necessario provare differenti tipologie di trattamento prima di riuscire a controllare il singhiozzo persistente o intrattabile. Nel caso in cui il singhiozzo perduri per un periodo pari o superiore a pochi giorni, il medico potrebbe decidere di effettuare alcuni esami per escludere la presenza di problemi più seri.

Il singhiozzo colpisce più spesso gli uomini rispetto alle donne. Esso si verifica in qualsiasi essere umano, neonati e anziani compresi.


Condividi con: