Morbo di Alzheimer: 8 modi per aiutare la memoria


Per chi soffre del morbo di Alzheimer, convivere con questa condizione rappresenta una vera e propria sfida. Ricordare le cose o prendere decisioni diventa difficile. Può essere frustrante per buona parte del tempo, ma esistono anche giorni “buoni”. Nel corso dell’articolo offriremo consigli utili e pratici che possono essere di aiuto per continuare a condurre una vita il più normale possibile.

Link sponsorizzati

Come posso affrontare i miei problemi di memoria?

Per far fronte ai problemi di memoria:

  • Tenete sempre con voi una sorta di libretto dove annotare tutte le informazioni importanti, i numeri di telefono, i nomi, le vostre idee, gli appuntamenti, il vostro indirizzo e le indicazioni per raggiungere la vostra abitazione.
  • Quando necessitate di ricordare determinate cose, scrivete dei post-it e posizionateli in giro per casa.
  • Etichettate armadi e cassetti con parole o immagini che ne descrivano il contenuto.
  • Posizionate i numeri di telefono importanti accanto al telefono, preferibilmente scritti in grande.
  • Chiedete ad un amico o ad un familiare di chiamarvi affinché vi possa aiutare a ricordare ciò che dovete fare durante la giornata, come gli orari dei pasti, gli appuntamenti o gli orari in cui dovete assumere i farmaci.
  • Utilizzate un calendario per tenere traccia del tempo e per ricordare le date importanti.
  • Utilizzate le foto delle persone che vedete spesso ed etichettatele con i rispettivi nomi.
  • Tenete traccia dei messaggi telefonici utilizzando una segreteria telefonica.

Qual’è il modo migliore per pianificare la giornata?

Quando pianificate la vostra giornata:

  • Scegliete di fare le cose che vi piacciono di più e che siete tranquillamente in grado di svolgere da soli.
  • Vi risulterà più semplice svolgere i compiti che vi siete prefissati durante le ore del giorno in cui vi sentite meglio.
  • Concedetevi il tempo necessario per svolgere ciò che dovete fare, senza sentirvi sotto pressione o permettendo ad altre persone di mettervi fretta.
  • Se qualcosa diventa troppo difficile, fate una pausa.
  • Chiedete aiuto se ritenete di averne bisogno.

alzheimer e memoria

Come posso evitare di perdermi?

Per non perdersi:

  • Chiedete a qualcuno di accompagnarvi quando uscite.
  • Chiedete aiuto se ne avete bisogno e spiegate che avete un problema di memoria.
  • Tenete sempre a portata di mano le indicazioni relative al luogo in cui vi state dirigendo.

Cosa può facilitare la comunicazione?

Comunicare con gli altri sarà più semplice se:

  • Prendetevi sempre il tempo necessario senza sentirvi sotto pressione
  • Se necessario, chiedete alla persona con la quale state parlando di ripetere ciò che ha detto o di parlare più lentamente nel caso in cui si presentino difficoltà di comprensione.
  • Evitate i luoghi troppo rumorosi e preferite un posto tranquillo per parlare.

E per quanto riguarda la guida?

Per i pazienti che soffrono del morbo di Alzheimer, guidare può rappresentare un problema. Ecco ciò che dovete tenere in considerazione:

  • Chiedete a qualcuno di accompagnarvi nel luogo dove dovete andare.
  • Se tendete a confondervi facilmente, prendete in considerazione mezzi di trasporto alternativi.
  • Guidate solo in zone che vi sono familiari.
  • Contattate le organizzazioni locali per sapere quali sono i servizi di trasporto disponibili.
  • Se avete qualche dubbio circa la vostra capacità di guidare, chiedete alla motorizzazione di valutare la vostra abilità alla guida.
  • Ad un certo punto, guidare potrebbe non essere più sicuro.

Cosa posso fare a casa per prendermi cura di me stesso/a?

Provate a mettere in pratica il prima possibile ciò che andremo ad elencare qui di seguito, affinché questi gesti diventino parte integrante della vostra routine:

  • Le organizzazioni locali che si occupano dei pazienti che soffrono del morbo di Alzheimer o il vostro medico possono consigliarvi come ottenere aiuto per ciò che concerne lo svolgimento delle attività quotidiane, come fare la spesa, sbrigare le faccende domestiche, organizzare i pasti (esistono anche servizi di consegna dei pasti a domicilio) e spostarsi con i mezzi di trasporto.
  • Chiedete a un vicino, nel quale riponete piena fiducia, di tenere una copia delle vostre chiavi di casa.
  • Chiedete a un amico o a un familiare di aiutarvi a organizzare gli armadi e i cassetti per riuscire a trovare con maggiore facilità ciò che cercate.
  • Chiedete a un familiare di controllare le apparecchiature presenti in casa (come gli elettrodomestici), la posta e i prodotti alimentari deperibili.
  • Tenete vicino al telefono un elenco dei numeri importanti e di emergenza.
  • Fate in modo di avere familiari, amici o un programma di servizio comunitario che vi contattino telefonicamente o vi facciano visita tutti i giorni per assicurarsi che vada tutto bene.
  • Chiedete a qualcuno di controllare regolarmente il rilevatore di fumo, qualora la casa ne sia provvista.

Come faccio a mantenere le mie responsabilità?

  • Organizzatevi in modo da essere voi stessi a depositare eventuali assegni in banca, a ritirare la pensione o sussidi sociali.
  • Informate la vostra banca se avete difficoltà a tenere traccia delle operazioni bancarie. Alcune banche possono offrire servizi speciali alle persone che soffrono del morbo di Alzheimer.

E’ importante, infine, rendersi conto che ad un certo punto vivere da soli potrebbe diventare troppo difficile o pericoloso. Ma nelle primissime fasi della malattia, molte persone riescono a gestirsi in modo autonomo, con il sostegno e l’aiuto di amici, parenti e programmi specifici e mettendo in pratica alcuni semplici cambiamenti e misure di sicurezza.

Fonti

  • Alzheimer’s Association: “10 Tips for Keeping Your Independence”, “Daily Care”
  • National Institute on Aging: “Caring for a Person with Alzheimer’s Disease”

Condividi con: