Tosse: quali sono i rimedi?


La tosse è il modo con cui il nostro organismo tenta di espellere le sostanze estranee e il muco dai polmoni e dalle vie aeree superiori. La tosse spesso è utile e sarebbe opportuno in questi casi non tentare di eliminarla. Talvolta, tuttavia, la tosse può divenire grave a tal punto da rendere la respirazione difficoltosa, causare vomito oppure impedire di riposare. E’ possibile mettere in pratica alcuni accorgimenti per alleviarla.

Link sponsorizzati

Cosa fare a casa

  • Bere più liquidi. L’acqua contribuisce a fluidificare il muco e a lenire una gola irritata. In caso di tosse secca,  è possibile aggiungere un po’ di miele a un bicchiere di acqua calda, al tè o al succo di limone. E’ consigliabile non somministrare il miele ai bambini di età inferiore a 1 anno.
  • Rialzare la testa, utilizzando più cuscini in occasione del riposo notturno, contribuisce ad alleviare la tosse secca.
  • Le caramelle per la tosse possono lenire una gola irritata. Le costose compresse contro la tosse acquistabili in farmacia sono equiparabili a quelle meno costose al gusto di caramella o alle caramelle dure. La maggior parte di questi prodotti non ha alcun effetto sul meccanismo che induce la tosse.
  • Smettere di fumare.
  • Evitare l’esposizione a sostanze irritanti che possono essere inalate (come fumo, polvere o altre sostanze inquinanti) oppure indossare una mascherina appropriata in caso di esposizione. Esistono molti tipi di mascherine, chiedete consiglio al medico o al farmacista.

tosse rimedi

I preparati per la tosse

Sebbene non esistano prove certe che dimostrino la reale efficacia dei preparati per la tosse, alcune persone potrebbero tuttavia trarne beneficio. Evitate i rimedi contro il raffreddore che prevedono la combinazione di più farmaci atti a trattare molteplici sintomi. In genere, è meglio trattare ogni sintomo separatamente. Esistono due tipi di farmaci per curare la tosse: gli espettoranti e i soppressori.

  • Gli espettoranti possono favorire la fuoriuscita di muco in caso di tosse produttiva (più comunemente conosciuta come tosse grassa).
    • Utilizzate un espettorante nel caso in cui la tosse produca un muco denso e qualora vi risulti difficoltoso espellere il muco tossendo.
    • Optate per gli espettoranti che contengono guaifenesina.
  • I soppressori possono controllare o eliminare il riflesso della tosse e sono indicati in caso di tosse secca, specie quando quest’ultima rende difficoltoso il sonno notturno.
    • Utilizzate i soppressori con accortezza. Non tentate di eliminare con ostinazione una tosse produttiva, a meno che essa non vi impedisca di riposare. Tossire è utile perché favorisce la fuoriuscita del muco dai polmoni e contribuisce a prevenire le infezioni batteriche.
    • In caso di tosse secca che ostacoli la fuoriuscita di muco, chiedete consiglio al medico circa un efficace soppressore della tosse.
    • Optate per farmaci soppressori contenenti destrometorfano.

La ricerca sui soppressori e sugli espettoranti atti a contrastare la tosse riporta che i soppressori acquistabili senza ricetta medica hanno la medesima efficacia di un placebo atto ad alleviare la tosse. Inoltre, non esistono prove sufficienti per determinare l’efficacia degli espettoranti acquistabili senza ricetta medica.

In caso di dolori muscolari causati da tosse intensa, un massaggio al petto e ai muscoli della schiena un paio di volte al giorno può essere di notevole aiuto. Il massaggio contribuisce a lenire il dolore e favorisce il riposo e il rilassamento.

Farmaci e precauzioni

  • I farmaci atti a contrastare la tosse possono provocare sonnolenza.
  • I preparati per la tosse possono causare problemi ai soggetti affetti da altre patologie, quali asma, malattie cardiache, ipertensione, glaucoma o ingrossamento della prostata. I preparati per la tosse possono anche interagire con altri farmaci, come sedativi e alcuni tipi di antidepressivi. Leggete attentamente le istruzioni presenti sul foglietto illustrativo oppure chiedete consiglio al farmacista o al medico.
  • Utilizzateli con cautela se somministrati ad una persona anziana o in caso di problemi respiratori cronici.
  • Leggete con attenzione il foglietto illustrativo per conoscere quali sono i principi attivi. Alcuni preparati per la tosse contengono un’elevata percentuale di alcol, altri contengono codeina. Esistono svariate opzioni. Chiedete consiglio al farmacista.
  • Non assumete farmaci atti a contrastare la tosse prescritti a un’altra persona.
  • Non somministrate farmaci per la tosse e il raffreddore ai bambini di età inferiore ai 2 anni, a meno che il medico non vi abbia suggerito di farlo. Se il medico vi ha consigliato di somministrare un farmaco specifico al vostro bambino, assicuratevi di seguire scrupolosamente le sue indicazioni.

Referenze

  • Wark P., “Bronchite (acuta)”, versione online de BMJ Clinical Evidence (clinicalevidence.com)

Condividi con: