Le strategie di dimagrimento pericolose per la salute


L’eterna battaglia contro i chili di troppo si suddivide in molteplici strategie. Esistono, infatti, programmi alimentari equilibrati e quindi salutari, diete drastiche (decisamente malsane) e abitudini alimentari alquanto rischiose. Alcune di queste abitudini non risultano essere eccessivamente dannose in quanto non sostenibili per lungo tempo, ma altre possono essere molto rischiose e causare gravi conseguenze per quanto concerne la salute dell’individuo.

Link sponsorizzati

Alcune persone si focalizzano talmente tanto sul perdere peso, che sono persino disposte a provare strategie di nuova concezione potenzialmente pericolose che possono causare gravi problemi di salute.

I regimi dietetici drastici ed estremi, per esempio, aumentano il rischio di sviluppare disordini alimentari.

Saltare i pasti, eliminare gruppi di alimenti o fare affidamento sugli integratori per rimediare ad una dieta non equilibrata, non sono sicuramente tra i modi migliori per perdere peso.

Ma quali sono le tattiche più pericolose da evitare quando si è intenzionati a dimagrire?

Digiuno o diete a bassissimo apporto calorico

Ridurre in modo drastico le calorie fa ovviamente perdere peso, ma i chili persi comprendono la massa muscolare. Senza contare i seri rischi per la salute che questo tipo di abitudine alimentare può comportare. Inoltre, la maggior parte delle persone finisce puntualmente per recuperare i chili persi e metterne altri.

La rapida perdita di peso dovuta ad una drastica restrizione calorica causa la perdita di acqua, massa muscolare e di una piccola percentuale di adipe, ma non fa altro che rallentare il metabolismo. Essa, inoltre, provoca un cambiamento della percentuale di grasso corporeo rendendola più elevata. Questo comporta un maggiore rischio di sindrome metabolica e di diabete di tipo 2.

Non riducete le calorie al di sotto delle 1.200 giornaliere. In caso contrario, faticherete a soddisfare le vostre esigenze nutrizionali, il livello di energia e il senso di sazietà. Ricordate che quando perdete peso velocemente, tendete poi a recuperare interamente i chili persi accompagnati a una maggiore quantità di grasso e ad una minore quantità di massa muscolare. Questo non farà che rallentare il vostro metabolismo e ridurre il fabbisogno calorico.

Integratori “prodigiosi” e pillole dimagranti che fanno grandi promesse

Se sembra troppo bello per essere vero, probabilmente è così. E’ improbabile che le pillole dimagranti o gli intrugli “miracolosi” acquistabili via web o al supermercato siano efficaci. Talvolta sono anche rimedi poco sicuri e, per ovvi motivi, non possono tenere fede alle promesse spesso esagerate.

Anche se le pillole dimagranti sembrano a prima vista innocue, possono comunque causare danni. La maggior parte di queste pillole non sono altro che una soluzione rapida ricca di caffeina e diuretici che può comportare disidratazione e squilibrio elettrolitico.

Altri prodotti, appartenenti alla medesima categoria, possono addirittura essere dannosi, inefficaci nonché uno spreco di denaro.

Attenzione: solo perché l’etichetta del prodotto riporta la dicitura “ingredienti naturali”, non significa necessariamente che l’articolo in questione sia sicuro o adatto a voi.

La dieta hCG (gonadotropina corionica umana) è un esempio di piano alimentare per perdere peso non approvato dagli esperti. Nonostante questo, parecchie persone continuano a seguirlo. La perdita di peso dovuta alla dieta hCG ha più a che fare con la riduzione drastica a 500 calorie al giorno piuttosto che con l’hCG presente nell’urina delle donne in gestazione. Presenta i medesimi rischi delle diete a bassissimo apporto calorico e altri rischi sconosciuti correlati all’assunzione prolungata di hCG. Alcuni medici, inoltre, dispensano terapie rischiose per perdere peso che non sono state approvate ufficialmente.

Quindi, evitate integratori e pillole dimagranti. Puntate, invece, sui cibi sani.

Piani di disintossicazione e programmi di pulizia

Il programma di pulizia per una colonscopia è necessario per esaminare il colon, ma non lo è per eliminare le tossine dall’organismo. La perdita di peso derivante dal programma di pulizia è dovuta alla perdita di acqua e al peso delle feci, ma può essere pericolosa e comportare rischi di disidratazione, squilibrio elettrolitico e altri problemi.

Perdere molti liquidi senza controllo medico è rischioso e se questa pratica è accompagnata al digiuno, i rischi sono anche maggiori. Il corpo umano è l’organismo per eccellenza in grado di disintossicare ed espellere le tossine, quindi il programma di pulizia risulta essere totalmente inutile oltre ad essere rischioso.

Invece di pensare a disintossicarvi, provate a prestare più attenzione a ciò che mangiate. Se volete disintossicare l’organismo, bevete molta acqua e consumate alimenti ricchi di fibre.

strategie pericolose di dimagrimento

Tutte le forme purgative

Le forme purgative includono il vomito autoindotto, la masticazione del cibo e la repentina espulsione dello stesso subito dopo averlo masticato, e l’abuso di lassativi. Questi comportamenti malsani non sono rari tra gli adolescenti e possono causare seri problemi di salute. Rappresentano, inoltre, il primo passo nello sviluppo dei disordini alimentari.

L’acido presente nello stomaco è estremamente potente ed è necessario per preparare il cibo alla digestione e all’assorbimento. Il contenuto dello stomaco deve rimanere nello stomaco e non rigurgitato nell’esofago e nella bocca. Un vomito molto acido può provocare l’erosione di esofago, bocca e smalto dentale. Quando questa pratica diventa abituale, il rischio di alcuni tumori e di carie è maggiore. Inoltre, questa prassi causa anche un’eccessiva perdita di liquidi che, a sua volta, può comportare disidratazione e gravi squilibri elettrolitici.

Tutti questi modi di perdere peso sono pericolosi, ma il più pericoloso è l’utilizzo dello sciroppo di Ipecac (derivato dalla pianta di Ipecacuanha). E’ un emetico, cioè una sostanza utilizzata per indurre il vomito. Una dose può provocare irregolarità cardiaca e può comportare anche l’arresto cardiaco.

Qualsiasi forma purgativa è sconsigliabile se volete ridurre il vostro girovita. Sono estremamente pericolose e sconsigliate dagli esperti. Mangiare e bere responsabilmente rappresenta, invece, un approccio sano e sicuro per perdere peso. Ma se non siete in grado di tenere sotto controllo le vostre abitudini alimentari, consultate un medico.

Comportamenti ossessivi come praticare attività fisica in modo eccessivo

Praticare attività fisica in modo eccessivo può causare gravi problemi. L’esercizio fisico quando troppo intenso mette a dura prova l’organismo, causando usura e rotture, aumentando il rischio di lesioni, disidratazione, squilibrio elettrolitico e trasformando l’attività fisica a livello psicologico come una sorta di punizione per aver mangiato.

Gli esperti consigliano di praticare almeno 30 minuti al giorno di esercizio fisico, cinque giorni a settimana di attività cardio moderatamente intensa o 20 minuti al giorno, 3 giorni a settimana di attività cardio intensa e 8-10 esercizi di potenziamento muscolare (8-12 ripetizioni) due volte a settimana.

Tuttavia, nonostante queste raccomandazioni, alcune persone ritengono che praticare attività fisica in modo eccessivo non sia fonte di problemi e vanno ben oltre ciò che è salutare, permettendo a questo comportamento ossessivo di controllare le loro vite in modo malsano.

Praticare regolarmente attività fisica implica un numero considerevole di benefici. E’, per esempio, un ottimo modo per alleviare lo stress. Ricordate che ignorare i fattori di stress può causare il rilascio di ormoni come il cortisolo, che, a sua volta, aumenta l’appetito e la quantità di grasso immagazzinata.

Farmaci legali e illegali

L’assunzione di farmaci per perdere peso diversi da quelli prescritti dal medico, rappresenta una scelta sicuramente poco salutare che può comportare svariati tipi di conseguenze.

I potenziali rischi correlati all’abuso di farmaci superano di gran lunga i benefici ottenibili dalla perdita di peso. Alcuni di questi rischi comprendono: dipendenza fisica e psicologica, problemi sociali e finanziari, difficoltà nel gestire le relazioni interpersonali, ansia, forti mal di testa, ictus e problemi a cuore, polmoni e reni.

L’uso di farmaci illegali, qualsiasi sia lo scopo, è fortemente sconsigliabile e l’assunzione di farmaci legali senza il dovuto controllo medico è pericolosa.

L’uso del tabacco

Per decenni, i funzionari della pubblica sanità hanno fatto il possibile per scoraggiare l’abitudine del fumo a causa degli innumerevoli rischi per la salute che essa comporta. Tuttavia, alcune persone, soprattutto giovani adulti, utilizzano il fumo come un modo per perdere peso.

E’ stato dimostrato che la nicotina funge da soppressore dell’appetito, ma i rischi correlati al fumo sono di gran lunga superiori agli eventuali presunti benefici del fumo di sigaretta.

Il fumo danneggia quasi tutti gli organi dell’organismo, provoca il cancro, è causa di malattie cardiovascolari e respiratorie e mina la salute dei fumatori in linea generale aumentando il rischio di morte.

Oltre ai numerosi rischi per la salute, è bene ricordare che un effetto collaterale, che spesso sperimentano i fumatori quando tentano di liberarsi da questo vizio, è l’aumento di peso.

In conclusione, non fumate ma soprattutto non fatelo per promuovere la perdita di peso.

I modi migliori per perdere peso

Scegliete una dieta che sia adatta al vostro stile di vita. Gli studi dimostrano che la dieta migliore è quella a cui siete in grado di attenervi senza problemi per lungo tempo. Utilizzate il buon senso, ascoltate il vostro corpo e dite no ai programmi e ai prodotti costosi, rischiosi ed inutili che promettono perdite di peso irrealistiche.

Se non siete sicuri che il vostro programma di dimagrimento sia sicuro o sano, consultate una figura professionale, come un dietologo o un dietista.

Infine, nella Categoria “Perdere Peso” presente sul nostro sito potete trovare tanti consigli su come perdere peso in modo salutare e sicuro.


Condividi con: