Sicurezza alimentare: come conservare gli alimenti


Conservare gli alimenti in modo corretto riduce il rischio di intossicazione alimentare. Seguite i consigli qui di seguito per assicurarvi di consumare sempre cibo sicuro.

Link sponsorizzati

Conservazione nel frigorifero

Alcuni cibi necessitano di essere riposti nel frigorifero per impedire la formazione e il proliferare dei batteri. Questa tipologia di alimenti include i cibi con data di scadenza, i cibi cotti e quelli pronti da consumare come dessert e carni cotte.

Ecco come prevenire la formazione di batteri:

  • quando preparate da mangiare, tenete il cibo fuori dal frigorifero il più breve tempo possibile.
  • se avete deciso di preparare un buffet, tenete il cibo in frigorifero sino al momento in cui non andrete a servirlo.
  • fate raffreddare il prima possibile ciò che non avete consumato nell’immediato (entro 90 minuti) e riponete il tutto in frigorifero. Consumate la pietanza entro due giorni.
  • riponete le uova in frigorifero nell’apposita confezione.
  • non mettete barattoli di metallo aperti in frigorifero, poiché il metallo potrebbe trasferirsi nell’alimento all’interno del contenitore stesso. Trasferite il contenuto del barattolo in un altro tipo di contenitore che andrete poi a coprire.

Assicuratevi che il cibo sia ben raffreddato prima di riporlo in frigorifero. Se il cibo è ancora caldo rischia di far aumentare la temperatura interna del frigorifero e ciò potrebbe favorire la formazione di batteri.

Per fare in modo che le condizioni igieniche del vostro frigorifero siano buone e che il funzionamento dell’elettrodomestico sia regolare, pulitelo regolarmente. Diversamente, un accumulo degli avanzi di cibo nel corso del tempo potrebbe aumentare il rischio di contaminazione crociata.

La data di scadenza

Nessun alimento ha durata eterna anche se ben conservato. La maggior parte dei cibi preconfezionati riporta una data di scadenza solitamente riconoscibile dalla presenza della dicitura “da consumarsi preferibilmente entro” o “da consumarsi entro”.

La data di scadenza indica per quanto tempo l’alimento conserva la sua migliore qualità. Quindi, consumarlo dopo la data di scadenza non è consigliabile se non addirittura pericoloso. Un alimento può mantenere un odore gradevole anche dopo la data di scadenza, ma questo non significa assolutamente che sia sicuro consumarlo. Potrebbe già essere contaminato.

donna che guarda nel frigorifero.jpg

La conservazione della carne

E’ di particolare importanza conservare la carne in modo appropriato e sicuro nel frigorifero per impedire ai batteri di proliferare ed evitare, quindi, un’eventuale intossicazione alimentare.

  • conservate la carne cruda e il pollame in contenitori puliti e sigillati. Riponete la carne nella parte bassa del frigorifero. In questo modo non potrà entrare in contatto con altri alimenti o gocciolare su di essi.
  • seguite le istruzioni di conservazione riportate sull’etichetta e non consumate la carne dopo la data di scadenza.
  • tenete separata la carne cotta da quella cruda.

Congelare e scongelare

E’ consigliabile e sicuro congelare la carne e il pesce facendo riferimento a quanto segue:

  • congelate gli alimenti prima della data di scadenza.
  • scongelate la carne e il pesce completamente prima di cucinarli. Vista la quantità di liquidi che fuoriesce dalla carne mentre viene scongelata, abbiate cura di riporla in un contenitore mentre scongela in modo da impedire ai batteri presenti nei liquidi di diffondersi altrove.
  • scongelate gli alimenti nel microonde solo se è vostra intenzione cucinarli subito. Diversamente, fateli scongelare in frigorifero dove la temperatura non è troppo elevata.
  • cucinate gli alimenti e serviteli ben caldi

Prima di riporre la carne nel freezer assicuratevi che sia ben avvolta. In caso contrario, rischierebbe di diventare stopposa e immangiabile.

Etichettate la carne che decidete di riporre nel freezer apponendo la data di scadenza e ricordate di consumarla entro due giorni dallo scongelamento. Non tenete il cibo nel freezer a tempo indeterminato. Fate in modo di sapere sempre quali sono gli alimenti presenti nel frigorifero e nel freezer.


Condividi con: