Grigliata e sicurezza alimentare: come usare il barbecue


I casi di intossicazione alimentare di solito raddoppiano durante il periodo estivo, quindi ricordate di mettere in pratica i semplici accorgimenti qui di seguito per godervi una sana e divertente grigliata con gli amici o in famiglia.

Link sponsorizzati

 

ragazzi che fanno una grigliata.jpg

L’intossicazione alimentare solitamente si presenta in forma lieve e la maggior parte delle persone si rimette nel giro di una settimana. Talvolta, invece, l’intossicazione alimentare può essere più grave, anche mortale, quindi è importante non sottovalutarne i rischi. I bambini, gli anziani e le persone con sistema immunitario debole sono particolarmente vulnerabili all’intossicazione alimentare.

La Food Standards Agency (FSA) britannica suggerisce che l’opzione migliore sarebbe quella di cucinare il cibo all’interno dell’abitazione usando il forno per poi farlo insaporire, una volta cotto, all’aperto sul barbecue. Questa è una opzione più semplice se dovete cucinare per molte persone allo stesso tempo.

Cucinando solo sul barbecue, i due fattori di rischio principali sono:

  • carne poco cotta
  • diffusione dei germi dalla carne cruda sugli alimenti pronti da mangiare

Questo perché la carne cruda o la carne poco cotta contengono germi che possono essere causa di intossicazione alimentare, come la salmonella, escherichia coli e campylobacter. Tuttavia, questi germi possono essere eliminati cucinando la carne fino a quando non è ben calda e cotta sia all’esterno che all’interno.

Cucinare la carne sul barbecue

Quando cucinate la carne sul barbecue, indipendentemente dal tipo di carne (pollame, carne di maiale, manzo, ecc.) assicuratevi che:

  • prima di iniziare a cucinare, la carbonella sia di un rosso acceso con la superficie di colore grigio e friabile. Questo significa che la carbonella è sufficientemente calda.
  • la carne congelata sia propriamente scongelata prima di cucinarla
  • la carne venga regolarmente girata affinché sia ben cotta

Ricordate che la carne è sicura da mangiare solo quando:

  • è ben calda al centro
  • non ci sono parti visibili di colore rosa
  • i succhi della carne non sono visibili

Inoltre, ricordate che anche se la carne è ben rosolata all’esterno, questo non significa che sia cotta propriamente all’interno. Quindi, tagliate la carne nel punto più spesso e assicuratevi che non vi siano parti di colore rosa all’interno.

Alcune tagli di carne di manzo o di agnello possono essere serviti poco cotti (non cotti al centro) solo se la parte esterna della carne sia stata cotta in modo proprio. Questo ucciderà i batteri che potrebbero essere presenti nella parte esterna della carne. Tuttavia, gli alimenti fatti con carne trita, come la salsiccia o l’hamburger, devono essere cotti completamente.

 

carne sulla griglia.jpg

Carne cruda

I germi della carne cruda possono trasferirsi facilmente sulle vostre mani e, di conseguenza, su qualsiasi cosa che andrete a toccare, inclusi gli alimenti già cotti e pronti da consumare. Questo fenomeno viene chiamato contaminazione crociata.

La contaminazione crociata ha luogo quando la carne cruda entra in contatto con qualsiasi cosa (piatti, posate, taglieri, ecc.) che, a sua volta, entrerà in contatto con altro cibo.

Alcuni facili accorgimenti che possono essere di aiuto per prevenire la contaminazione crociata sono:

  • lavatevi sempre le mani dopo aver toccato carne cruda
  • utilizzate degli utensili da cucina diversi per la carne cotta e la carne cruda
  • non mettete mai la carne cotta su un piatto o su una superficie dove avevate messo precedentemente la carne cruda
  • conservate la carne cruda in un contenitore sigillato e tenetelo lontano dai cibi pronti da consumare, come insalate e panini.
  • sul barbecue non mettete la carne cruda vicina alla carne cotta o poco cotta
  • non mettete salse o marinata sugli alimenti cotti se sono già state utilizzate con la carne cruda

Conservare gli alimenti in frigorifero

E’ inoltre importante conservare alcuni cibi in frigorifero per prevenire la proliferazione dei germi causa di intossicazione alimentare.

Assicuratevi di conservare propriamente i seguenti cibi:

  • insalate
  • latte, yogurt e creme varie
  • dessert e torte alla crema
  • panini
  • prosciutto e altri carni cotte
  • riso cotto, incluse le insalate di riso
  • salse

Non lasciate il cibo fuori dal frigorifero per più di un paio di ore e soprattutto non lasciatelo sotto il sole.

Fuoco e sicurezza

Assicuratevi che il barbecue sia posizionato su una superficie piana che lo mantenga stabile e che sia lontano da piante e alberi.

Ricoprite la parte bassa del barbecue con la carbonella ad una profondità che non superi i 5 centimetri. Utilizzate solo esche per il fuoco o combustibili sicuri e solo sulla carbonella calda.

Non utilizzate mai la benzina come combustibile sul barbecue.


Condividi con: