Come regolare il sonno dei neonati


La nascita di un figlio è un grande momento di gioia, ma per i neo genitori non è sempre facile saper gestire ciò che comporta questo meraviglioso evento, soprattutto ciò che concerne il sonno del neonato. I metodi che andremo ad elencare qui di seguito, vi aiuteranno a far addormentare il vostro bambino e a beneficiare di un buon sonno ristoratore.

Link sponsorizzati

Durante i primi mesi di vita del neonato, il genitore tende a concentrare la propria attenzione sulla questione “sonno”, soprattutto sulla mancanza di esso. Ma per i primi due mesi di vita del vostro bambino, la cosa migliore da fare è quella di affrontare questa questione con assoluta tranquillità.

All’inizio, il neonato necessita di essere allattato regolarmente, giorno e notte, quindi dormite quando il vostro bambino dorme. Durante questo periodo non preoccupatevi circa le abitudini che regolano il vostro sonno o le faccende domestiche: questi sono i primi giorni. Anche voi avete bisogno di dormire e se siete rimaste sveglie durante la notte avrete bisogno di recuperare le ore perse di sonno durante il giorno.

La differenza tra giorno e notte

Quando il bambino ha poche settimane di vita, tende ad essere più attivo e sveglio durante il giorno. Questo è un buon momento per aiutarlo ad imparare la differenza fra giorno e notte. Di giorno, aprite le tende per far entrare la luce esterna, giocate e non preoccupatevi dei rumori che sentite quotidianamente mentre il bambino dorme.

Di notte, parlate a bassa voce, tenete le luci soffuse e non giocate con il bambino. Gradualmente, il neonato apprenderà che la notte è il momento della giornata dedicato al sonno.

neonati e sonno

Abitudini del sonno

Quando il neonato ha 3 mesi di vita circa, potete iniziare a programmare quelle che saranno le nuove abitudini relative al sonno. Anche se i sonnellini e le poppate notturne saranno ancora imprevedibili, cercare di seguire un ritmo sonno-veglia regolare, può essere di aiuto per tutti.

Ecco cosa fare:

  • Fate le stesse cose ogni notte. Sapere cosa accade a priori renderà il vostro bambino più rilassato e tranquillo.
  • Un’ora prima dell’orario in cui il bambino è solito addormentarsi, iniziate a rendere la stanza un ambiente tranquillo e silenzioso.
  • Il bagnetto è un ottimo modo per rilassare il bambino dopo una giornata piena di attività. Mentre fate il bagnetto al vostro bambino, giocate con l’acqua, cantategli una canzone e giocate con alcuni giochi che potete utilizzare nella vaschetta.
  • Per creare un’atmosfera tranquilla, abbassate le luci nella stanza dove il bambino dorme.
  • Mettetegli il pigiamino, cambiate il pannolino e leggete al vostro bambino una favola.
  • Quando mettete il bambino a letto, fatelo sdraiare sulla schiena. Dategli una carezza e un bacio.
  • Cantate una ninna nanna oppure utilizzate una giostrina musicale che azionerete solo nel momento in cui avrete messo il bambino a letto.
  • Uscite dalla stanza.

Uscite dalla stanza mentre il vostro bambino è ancora sveglio

Uscite dalla stanza quando il vostro bambino è felice e rilassato. In questo modo, si abituerà ad addormentarsi da solo. Così facendo, se il bambino si sveglia nel mezzo della notte avrà modo di riaddormentarsi da solo, invece di piangere finché voi non lo avrete fatto riaddormentare.

Per i primi 6 mesi di vita, è comunque consigliabile far dormire il bambino nella stessa stanza in cui voi dormite.

Non mettete a letto il bambino subito dopo la poppata

Fate passare un po’ di tempo fra la poppata e la nanna. Diversamente, il bambino potrebbe collegare la poppata alla nanna e quando si sveglia di notte potrebbe volere la poppata per riaddormentarsi.

Non accorrete subito nella stanza del bambino

Di notte se il vostro bambino mormora, lasciatelo da solo per qualche minuto e vedete se riesce a riaddormentarsi da solo.

Siate costanti

Reagite ai suoi pianti allo stesso modo ogni notte. Se una notte lo prendete in braccio non appena inizia a piangere e la notte successiva lo lasciate piangere alcuni minuti prima di provvedere, il bambino non saprà cosa aspettarsi.

Siate flessibili

I neonati cambiano continuamente modo di comportarsi. Quando voi pensate di aver sistemato definitivamente le cose e poter così godere di un buon sonno, potrebbe accadere che una notte sarà necessario alzarsi ogni due ore.

Una volta che avete definito un ciclo di abitudini, siate pronti a cambiarlo mano a mano che il vostro bambino crescerà. Per esempio, potrebbe essere necessario ridurre il tempo dedicato ai sonnellini diurni quando il bambino sarà più grande. Le varie fasi della crescita, la dentizione, le malattie e il raffreddore possono influenzare il sonno del bambino.


Condividi con: