Sudorazione: quali sono le cause? - Oldeconomy

Sudorazione: quali sono le cause?




contadino che suda lavorando nei campi.jpgCalore e umidità

Quando la temperatura sale, le ghiandole sudoripare si attivano dando luogo alla perspirazione, comunemente detta sudorazione. Sudare è il modo naturale dell'organismo per regolare la temperatura corporea. Parte del sudore evapora dalla pelle portando con sè il calore in eccesso prodotto dal corpo. Il sudore restante forma sulla cute un velo idrico causando la comparsa della caratteristica sensazione di "bagnato" associata all'aumento della temperatura corporea. In presenza di umidità la percezione del calore è maggiore, poiché la pressione parziale di vapore acqueo presente nell'atmosfera è maggiore di quella corporea, impedendo quindi al sudore di evaporare.

Rabbia

Quando ci arrabbiamo, il corpo raggiunge quello che potremmo simbolicamente definire "il punto di ebollizione" e rilascia ormoni dello stress che aumentano il battito cardiaco, la pressione sanguigna e la temperatura corporea causando la comparsa di sudore. La rabbia è un'emozione salutare e naturale, ma perdere le staffe troppo di frequente potrebbe essere il campanello di allarme di un problema che necessita di essere analizzato in modo più approfondito.

Attività fisica

Sudare mentre si pratica attività fisica significa che state eseguendo l'esercizio nel migliore dei modi. La sudorazione implica la perdita di fluidi (soprattutto quando la temperatura è elevata), quindi ricordate di mantenervi idratati. Non scordatevi di bere prima, durante e dopo la sessione di esercizio fisico. Una buona idratazione consente di mantenere regolare la temperatura corporea e contribuisce ad ottimizzare la prestazione.

Essere sotto pressione

Tutti noi abbiamo sperimentato almeno una volta lo stress, l'ansia e l'imbarazzo causati dal mancato rispetto di una scadenza lavorativa o dal dover parlare in pubblico. Tutti questi fattori, ovviamente, favoriscono la sudorazione. Lo stress emozionale, nello specifico, attiva le ghiandole sudoripare dei palmi delle mani e delle piante dei piedi. Il nervosismo che provate in queste circostanze comporta una sgradevole sensazione di imbarazzo nel momento in cui dovete stringere la mano a qualcuno.

Febbre

Quando si è malati, il cervello aumenta la temperatura corporea di alcuni gradi. La sensazione di freddo e i brividi sono aspetti tipici che caratterizzano l'aumento della temperatura corporea. Il corpo, così facendo, rende l'organismo un habitat meno accogliente per un'eventuale proliferazione di germi. La comparsa di sudorazione quando si ha la febbre, favorisce il raffreddamento del corpo atto a ripristinare una normale temperatura corporea.

Malessere

Anche una sensazione di malessere può provocare sudorazione. La perspirazione può essere un sintomo di angina (dolore al petto nella zona limitrofa al cuore) e attacco cardiaco. Le infezioni, il diabete e un'iperattività della ghiandola tiroidea possono favorire la sudorazione. Alcune malattie, come il cancro o l'AIDS, possono causare sudorazioni notturne. Se sudate in modo eccessivo e questo vi preoccupa, consultate il medico.

Caffè

La classica tazzina di caffè mattutina oltre a "svegliarvi" può anche farvi sudare. Il caffè aumenta la perspirazione in due modi. Primo, la caffeina stimola il sistema nervoso centrale attivando le ghiandole sudoripare (più caffeina bevete, maggiore è la sudorazione). In secondo luogo, il calore della bevanda stessa può far percepire al corpo la sensazione di essere sufficientemente caldo da sudare.

 

uomo stressato che suda seduto alla scrivania.jpg

Cibi speziati

Gli alimenti speziati "ingannano" il corpo facendogli credere che la temperatura sia elevata stimolando i nervi recettori preposti alla percezione del caldo. Ecco perché un piatto caldo di chili o una zuppa piccante favoriscono la sudorazione del viso e fanno percepire una sorta di pizzicore alla lingua.

Menopausa e vampate di calore

Durante la menopausa, i livelli di estrogeni influiscono sull'ipotalamo (il regolatore della temperatura corporea). Anche se la temperatura esterna è bassa, le vampate di calore fanno credere al vostro corpo di essere nel bel mezzo di un'ondata di caldo. Nel tentativo di contrastare il calore in eccesso, i vasi sanguigni della pelle si dilatano e le ghiandole sudoripare entrano in uno stato di iperattività, rendendovi accaldate e bisognose di una doccia rinfrescante.

Eccesso di alcol

Quando "alzate il gomito" gli effetti visibili sono molteplici: barcollamento, discorsi confusi, viso arrossato e sudato. La sudorazione, in questo caso, è un effetto dell'alcol chiamato vasodilatazione (aumento del calibro dei vasi sanguigni).

Fumo

Ecco un altro buon motivo per smettere di fumare: il fumo favorisce la sudorazione. La nicotina causa il rilascio di acetilcolina, un composto chimico che stimola le ghiandole sudoripare. Aumenta anche il battito cardiaco, la pressione sanguigna e la temperatura corporea. L'astinenza da nicotina può anche causare perspirazione eccessiva, ma questo è un disagio transitorio che scompare col tempo. Ricordate comunque che smettere di fumare può sì provocare sudorazione, ma abbasserà notevolmente il rischio di cancro, enfisema e di molte altre malattie letali.

Effetti collaterali di un farmaco

Sebbene i farmaci abbiano lo scopo primario di farci sentire meglio, alcuni possono causare sintomi secondari. La sudorazione può essere un effetto secondario di molti farmaci, inclusi gli antidepressivi, gli antinfiammatori non steroidei, i medicinali per l'ipertensione, le cure per il cancro e alcuni farmaci contro il diabete. Se notate che il medicinale che state assumendo provoca sudorazione, parlatene al vostro medico e chiedete se è possibile variare la dose o cambiare il farmaco stesso.

Gravidanza

Gli sbalzi ormonali tipici della gravidanza e un aumento del tasso metabolico fanno percepire una sensazione di calore più intensa, rendendo le ghiandole sudoripare più attive. Assicuratevi di bere una quantità di liquidi sufficiente durante il periodo di gestazione per mantenere voi e il vostro bambino idratati. Dopo il parto, la sudorazione potrà essere più frequente del solito, ma solo per alcune settimane. Questo accade perché il corpo elimina i fluidi extra accumulati durante la gravidanza.

 





Link sponsorizzati