Soia: un aiuto concreto contro pelle spenta e ipertensione


La soia è un legume versatile, proteico, digeribile, ricco di sali minerali, oligoelementi, vitamine ed enzimi, che può rivelarsi un ottimo alimento nella dieta di tutti i giorni.

Link sponsorizzati

Nell’antichità, questo legume di origine orientale era considerato una pianta sacra, insieme a riso, miglio, orzo e frumento.

I carboidrati

La soia è molto più digeribile rispetto agli altri legumi poiché contiene meno carboidrati: non sono amidi, di difficile digestione, bensì zuccheri semplici che vengono assimilati più rapidamente e quindi con minore produzione di tossine.

I grassi

Una delle migliori caratteristiche della soia è l’elevato contenuto di grassi, pari al 20% circa.

Non solo la soia non contiene colesterolo, ma il 90% dei grassi sono di tipo insaturo e quindi aiutano a combattere la presenza di colesterolo nel sangue. L’organismo è quindi protetto da alcune malattie, come l’arteriosclerosi, per esempio.

I grassi insaturi svolgono un ruolo fondamentale anche nel mantenere un ricambio equilibrato delle cellule dell’organismo, perché prevengono la morte cellulare precoce, diminuiscono i fenomeni di desquamazione e favoriscono la guarigione da malattie epidermiche come eczemi, psoriasi e foruncolosi.

Le proteine

La soia ha un contenuto proteico elevato, pari al 40% circa. Le proteine della soia sono considerate di alta qualità, perché contengono tutti gli otto amminoacidi essenziali per la vita dell’uomo. L’organismo non è in grado di produrli in modo autonomo e deve sopperire introducendoli con la dieta, spesso combinando diversi alimenti, per riuscire ad integrarli completamente.

Essendo inoltre ricca di lisina (amminoacido essenziale, di cui molte altre leguminose sono carenti), la soia si associa ai cereali, che ne contengono poca, creando così piatti ricchi e bilanciati.

soia e ipertensione

Pelle tonica e luminosa

La lecitina di soia è un derivato molto usato non solo in cucina, ma anche per cure e maschere di bellezza.

Per una maschera nutriente: 2 cucchiai di fiocchi d’avena, 1 cucchiaio di lecitina di soia in grani e latte o panna (quanta ne serve per ottenere una crema densa).

  • Mettere gli ingredienti in una tazza e lasciare riposare il composto per 20 minuti.
  • Frullare per rendere la crema omogenea.
  • Stendere sulla pelle pulita per 15-20 minuti.
  • Asportare con un batuffolo di cotone, sciacquare la pelle del viso con acqua tiepida.
  • Passare un tonico analcolico, poi una crema idratante.

Per mantenere la pelle del viso fresca ed elastica, applicare 1 volta alla settimana, anche per 12 mesi.

Un aiuto concreto contro l’ipertensione

Il frequente consumo di soia sembra possa ridurre in modo significativo l’incidenza dei tumori al colon e al seno. Studi recenti hanno inoltre dimostrato che il consumo di soia diminuisce l’intensità dei disturbi legati alla menopausa e mantiene compatta la struttura dello scheletro.

La medicina naturale utilizza il fagiolo di soia come rimedio anche nei casi di ipertensione, di stress intellettivo, di malattie del fegato, di obesità e di diabete.

E’ un alimento energetico, da consumare durante i periodi di convalescenza e durante la crescita. La presenza di fibre assicura un transito intestinale rapido, con tutti i vantaggi e le proprietà curative più tipiche della crusca.

Tutte queste qualità fanno della soia un alimento molto speciale, ma è bene ricordare che nessun alimento, da solo, è veramente completo. Infatti, mentre una dieta integrata ricca di soia può dare grandi benefici, il consumo quasi esclusivo della soia e dei suoi derivati (latte di soia, tofu, germogli, lecitina, per esempio) provoca forti carenze nell’organismo, soprattutto per l’assimilazione dei minerali.


Condividi con: