Dimagrire: 10 buone abitudini che aiutano a perdere peso


Perdere peso e mantenere il peso forma raggiunto, non significa solo seguire una dieta adatta allo scopo. Lo stile di vita che seguite è altrettanto importante e piccoli cambiamenti, che all’apparenza possono risultare insignificanti, possono fare invece una grande differenza. Un detto afferma che “un lungo cammino è fatto di piccoli passi”. Frase più che mai opportuna. Seguendo i consigli qui di seguito, vi renderete conto di quanto possano essere efficaci anche i gesti che di norma vengono considerati banali e inutili quando si tratta di perdere peso.

Link sponsorizzati

Analizzate le vostre abitudini alimentari

Siete soliti fare degli spuntini a notte tarda? Spizzicate qua e là mentre state cucinando? Se i vostri bambini non finiscono di mangiare ciò che avete loro preparato, provvedete voi a ripulire il piatto? Fermatevi un attimo ad analizzare le vostre abitudini e sarà molto semplice identificare alcuni comportamenti che potrete modificare con facilità e che vi aiuteranno a ridurre l’apporto di calorie in eccesso.

Pianificate un piano di azione

Se volete perdere peso, avete bisogno di una strategia per organizzare al meglio pasti e spuntini. Preparate a priori gli alimenti salutari che fungeranno da spuntino spezza fame. Così facendo, quando la fame si farà sentire, non avrete modo di sgarrare cedendo a tentazioni che rischierebbero di mandare in fumo i vostri sforzi.

La spesa si fa a stomaco pieno

Fare la spesa quando si ha fame è controproducente per il vostro scopo. Fate una lista di quello che dovete acquistare e attenetevi ad essa scrupolosamente. In questo modo, porrete un freno agli acquisti impulsivi. Mangiare bene significa anzitutto imparare ad acquistare alimenti salutari.

dimagrire buone abitudini

I pasti devono essere regolari

Cercate di capire qual’è la frequenza dei pasti più adatta al vostro stile di vita e agite di conseguenza. La regolarità dei pasti aiuta a prevenire la voglia di eccedere e trasgredire.

Mangiate stando seduti a tavola e nel piatto

Evitate di consumare i pasti al volo stando in piedi. Finirete col mangiare di più. Imparate ad assaporare i pasti stando seduti a tavola.

Servite il cibo in piatti individuali e lasciate il resto in cucina

Nel momento in cui mettete in tavola zuppiere strabordanti di cibo, sarà difficile resistere alla tentazione di affondare la forchetta. Sarebbe necessaria una grande forza di volontà. Quindi perché rendere le cose difficili quando è possibile semplificarle? Ricordate che al cervello servono 20 minuti circa per ricevere dallo stomaco il segnale che indica che siete sazi.

Mangiate lentamente, masticate ogni boccone e assaporate il gusto

Provate ad appoggiare la forchetta sul piatto tra un boccone e l’altro e ricordatevi di bere molta acqua ai pasti (soprattutto prima e dopo il pasto).

Non mangiate dopo cena

Questo è il momento cruciale della giornata che molte persone sottovalutano, ma che rischia di farvi introdurre nell’organismo calorie in eccesso che non andrete mai a bruciare. Se avete fame, provate a soddisfare questo bisogno con una bevanda non calorica. Lavarsi i denti dopo aver cenato aiuta a ridurre la tentazione di mangiare nuovamente.

Se fate degli spuntini durante la giornata, considerateli come mini pasti

Gli spuntini più nutrienti in assoluto contengono carboidrati complessi e una piccola quantità di proteine e di grassi.

Non saltate la colazione

E’ il pasto più importante della giornata. Dopo una lunga notte di riposo, il corpo necessita di “carburante” per stimolare il metabolismo e darvi l’energia di cui avrete bisogno per il resto della giornata.


Condividi con: