Capelli: problemi e rimedi


Nella donna i capelli sono da sempre un simbolo di femminilità, ma sono anche molto delicati. Ecco perché è bene conoscere tutte le strategie atte a sconfiggere i loro “nemici”.

Link sponsorizzati

Fragilità e caduta

In questo caso l’obiettivo è quello di rinforzare i capelli preparandoli ad affrontare le aggressioni come freddo, sole e smog.

E’ possibile agire su due fronti: dall’interno (seguendo un regime alimentare corretto e assumendo integratori specifici) e dall’esterno (utilizzando trattamenti anticaduta).

Per quanto riguarda la dieta, preferite alimenti ricchi di vitamina A e B, silicio, proteine, ferro e calcio. Sì quindi a pesce, carne, legumi, latticini, frutti oleosi, verdure, uova, tutti alimenti ricchi anche di amminoacidi ed enzimi capaci di stimolare l’attività delle radici. Intervenite anche con degli integratori a base di estratti vegetali in grado di stimolare la crescita dei capelli.

Attenzione allo shampoo che usate. Utilizzate un prodotto che contenga pochi tensioattivi, le sostanze detergenti che tendono a fare la schiuma ma che disidratano la fibra capillare. Non dimenticate il balsamo e almeno una volta alla settimana sostituitelo con una maschera ristrutturante.

Concedetevi anche un massaggio benefico: con il pollice e la punta delle dita fate dei movimenti circolari su tutto il cuoio capelluto, partendo dal davanti e soffermandovi dietro le orecchie e alla base della testa.

Per un’azione d’urto, usate fiale ristrutturanti e shampoo anticaduta. Continuate la cura per almeno due, tre mesi.

Attenzione a colorazioni e permanenti che rischiano di indebolire ancora di più il capello. Evitate le spazzolate energiche, le piastre e il phon troppo caldo. L’ideale sarebbe asciugare i capelli a testa in giù con il diffusore.

Anche i capelli trattati (con permanenti o tinture, per quanto, oggi, i coloranti chimici siano stati sostituiti con quelli parzialmente vegetali o con sostanze meno aggressive) sono più fragili e necessitano di maggiore idratazione. Usate, quindi, shampoo e balsamo ricchi di vitamine e proteine. Una volta alla settimana fate una maschera nutriente. Infine, lasciate passare quanto più tempo possibile tra una colorazione o una permanente e l’altra.

capelli problemi

Aridità

Quando lavate i capelli sono stopposi, aridi e fate fatica a districare i nodi? Usate sempre un prodotto detergente che contenga pochi tensioattivi e prima del lavaggio fate un impacco con olio di mandorle dolci. Distribuitelo sui capelli asciutti con un pettine, avvolgete la testa in un asciugamano e tenete in posa 15 minuti. Poi procedete con lo shampoo e fate un lungo risciacquo.

Non dimenticate che esistono prodotti antiaridità da applicare solo sulle punte e ricordate che questi accorgimenti vanno seguiti costantemente e non solo per qualche settimana.

Grasso

I capelli grassi si sporcano molto velocemente, ma non c’è niente di più sbagliato che lavarli in continuazione. Questo perché lo shampoo può irritare la ghiandola sebacea che per reazione produrrà ancor più sebo.

La cosa migliore che potete fare per questo tipo di capelli è usare formulazioni olio-in-acqua che non alterano l’equilibrio idrolipidico e si sciacquano facilmente.

Prima dello shampoo, fate sul cuoio capelluto una frizione con acqua e sale. Per il risciacquo usate sempre acqua tiepida, poiché quella calda indebolisce il fusto e sollecita il cuoio capelluto incrementando l’attività delle ghiandole sebacee mentre quella fredda ha uno scarso potere sgrassante.

Forfora

La comparsa della forfora (che può causare anche disagi a livello psicologico) è causata da una serie di fattori collegati all’alimentazione, al metabolismo dei grassi, a possibili problemi di digestione e allo stress.

Per risolvere questo fastidioso inestetismo, utilizzate degli shampoo specifici che in genere sono a base di zolfo, catrame, solfuro di selenio. Frizionate il cuoio capelluto con lozioni contenenti acido salicilico e acido retinoico che possono aiutare a rimuovere le squame, oppure con del succo di limone allungato con acqua.

Doppie punte

I capelli secchi, meno resistenti rispetto a quelli normali, sono spesso vittime delle doppie punte come quelli lunghi che sono particolarmente deboli alle estremità. Anche i trattamenti aggressivi come la colorazione e la permanente possono provocarle.

Se avete questo problema per prima cosa recatevi dal parrucchiere e fateli spuntare di 1-2 centimetri, utilizzate poi shampoo specifici, non dimenticate il balsamo, non pettinate mai i capelli quando sono bagnati e utilizzate dei sieri al silicone che, agendo da collante, “incollano” le doppie punte.


Condividi con: