Bruciore di stomaco: cosa fare per dormire sonni tranquilli


Il bruciore di stomaco non vi fa dormire? Ricordate che stare sdraiati sulla schiena favorisce la risalita dell’acido dello stomaco nell’esofago. Per far sì che ciò non accada, sfruttate la gravità. Mettete uno o due cuscini in più sotto le spalle oppure utilizzate un cuscino a cuneo (vedi foto sotto) per rialzare la vostra posizione. Nel caso in cui questo non bastasse, rialzate la testata del letto di 15-20 cm ponendo dei blocchi in legno sotto le gambe del letto. Dormire sul lato sinistro, inoltre, favorisce la digestione.

Link sponsorizzati

Evitate di andare a letto a stomaco pieno

Andare a letto a stomaco pieno aumenta il rischio di insorgenza di bruciore allo stomaco durante la notte. Lo stomaco, quando è pieno, comprime la valvola posta nella parte superiore dello stomaco. Questa valvola impedisce agli acidi dello stomaco di entrare nell’esofago. Quindi, consumate il pasto serale almeno 2 o 3 ore prima di andare a letto, per dare allo stomaco il tempo sufficiente di svuotarsi. Eventualmente, provate a cenare prima del solito orario ed evitate gli spuntini notturni.

Evitate i dessert al cioccolato e il caffè

In alcune persone, ambedue gli alimenti, che di solito vengono consumati a fine cena, possono causare buciore di stomaco. Altri cibi da evitare a cena sono agrumi, cipolle, bevande gassate e alimenti grassi o speziati. Invece di pietanze fritte, preferite la cottura alla griglia.

Non praticate attività fisica prima di andare a dormire

L’attività fisica può causare bruciore di stomaco. Evitate attività eccessivamente impegnative da un punto di vista fisico, tipo spinning per esempio. Optate invece per una tranquilla camminata dopo cena. Così facendo favorirete la digestione, prevenendo la comparsa di un eventuale bruciore di stomaco durante la notte.

A cena non abbuffatevi

Mangiare troppo è una causa comune di bruciore allo stomaco. E’ consigliabile consumare piccoli pasti frequenti durante il corso della giornata, piuttosto che pochi pasti abbondanti. Limitate le porzioni. Mangiate finché avete appetito, ma smettete prima di sentirvi completamente sazi. Questo riduce il rischio di bruciore di stomaco notturno e aiuta anche a mantenere un peso forma salutare.

bruciore stomaco rimedi

Prestate attenzione ai campanelli d’allarme

Se vi accorgete di sperimentare bruciore di stomaco per più di due volte alla settimana, parlatene al medico. Un bruciore di stomaco notturno frequente può essere sintomo di reflusso gastroesofageo, che, a sua volta, potrebbe essere la causa di una condizione altrettanto seria chiamata esofago di Barrett. Fate attenzione anche ai sintomi tipici dell’attacco di cuore, che possono essere simili a quelli del bruciore di stomaco. Se avvertite un dolore improvviso, difficoltà a respirare o pressione a livello del petto, chiedete immediatamente aiuto.

No agli alcolici

Qualsiasi tipo di alcolico può provocare bruciore di stomaco. Se dopo aver consumato questo tipo di bevande notate la comparsa di episodi di reflusso durante la notte, provate a ridurre le quantità di vino o birra a cena. Evitate comunque il consumo di bevande alcoliche dopo cena. Inoltre, bere alcolici invoglia a mangiare di più.

Tenete il peso sotto controllo

Il sovrappeso o l’obesità aumentano il rischio di bruciore allo stomaco. Questo perché il peso in eccesso aumenta la pressione esercitata a carico della valvola situata nella parte superiore dello stomaco. Perdere peso non è semplice, ma mantenere un peso forma ottimale e salutare può essere sicuramente di aiuto in caso di acidi dovuti ad una cattiva digestione. In questo modo, inoltre, potrete dormire meglio ed evitare episodi di sonnolenza diurna.

Dite no al fumo

Il fumo è una delle cause primarie di bruciore allo stomaco, poiché indebolisce la valvola che si trova tra esofago e stomaco. Se fumate, provate a smettere. Consultate il medico e chiedete consigli su come procedere per dare un taglio netto a questa abitudine malsana.

Annotate ciò che mangiate

Non siete sicuri quale sia il cibo che vi causa bruciore allo stomaco? Imparate a riconoscere gli alimenti che possono essere la causa del problema annotando ciò che avete mangiato per cena. Il giorno successivo annotate se avete avuto problemi di bruciore allo stomaco durante la notte. Provate quindi ad evitare questi cibi per alcuni giorni per poi riaggiungerli uno alla volta, testando così se sono la causa del problema.

Indossate un pigiama comodo

I pigiami eccessivamente aderenti o stretti in vita possono esercitare pressione a carico dello stomaco, aumentando il rischio di bruciore allo stomaco. Optate, quindi, per pigiami comodi.

La gomma da masticare favorisce la salivazione

La ricerca ha dimostrato che, per molte persone che soffrono di bruciore allo stomaco, masticare una gomma senza zucchero e non al gusto di menta per 30 minuti dopo un pasto, riduce il rischio di bruciore allo stomaco. La gomma da masticare aumenta la salivazione, favorendo quindi l’eliminazione degli acidi dall’esofago.

Piegatevi sulle ginocchia

Di notte, sia che stiate mettendo a letto i bambini sia che stiate raccogliendo la biancheria da mettere a lavare, piegatevi sulle ginocchia. Fate lo stesso anche mentre vi occupate delle pulizie di casa. Piegarsi in avanti, infatti, causa una ulteriore pressione allo stomaco, che in alcune persone può causare bruciore allo stomaco.

Referenze

  • American Academy of Family Physicians
  • American Diabetes Association
  • American Gastroenterological Association
  • Avidan B., Alimentary Pharmacology and Therapeutics, febbraio 2011
  • Ferguson D., Expert Opinion on Pharmacotherapy, gennaio 2007
  • Gerson L., Clinical Gastroenterology and Hepatology, aprile 2009
  • International Foundation for Functional Gastrointestinal Disorders
  • Jacobson B., New England Journal of Medicine
  • Johnson D., Reviews in Gastroenterological Disorders

Condividi con: