Perdere peso: gli errori da evitare


Se state seguendo una dieta per recuperare il vostro peso forma, dovreste fare attenzione ad alcuni semplici errori che spesso vengono ignorati ma che rischiano di mandare in fumo tutti i vostri sforzi.

Link sponsorizzati

Se l’ago della bilancia, quindi, sembra non spostarsi mai è probabile che stiate commettendo uno degli errori che andremo ad elencare qui di seguito.

Fare diete drastiche

Ammettiamo che vogliate perdere 5 chili velocemente e decidiate di seguire una dieta drastica proprio per raggiungere l’obiettivo il prima possibile. La vostra dieta molto probabilmente non prevederà altro che pompelmo o zuppa di cavolo ogni giorno. Ridurrete le calorie quotidiane a meno di 1.000 e sicuramente smaltirete il peso in eccesso. Tuttavia, introducendo così poche calorie causerete un rallentamento del metabolismo. Una volta terminata la dieta, il vostro corpo brucerà le calorie più lentamente e rischierete di prendere peso con maggiore rapidità rispetto a prima.

Siete tra coloro che hanno provato le classiche “diete del momento” per dimagrire? Provate a leggere l’articolo: La verità sulle diete del momento.

Saltare la colazione

All’apparenza saltare la colazione sembra un modo semplice per assumere meno calorie, ma il risultato finale sarà una fame insaziabile per il resto della giornata. Questo vi porterà a fare continui spuntini in ufficio oppure ad esagerare con le porzioni durante il pranzo, incrementando così il numero di calorie introdotte. Invece, una colazione ricca di proteine e di fibre riduce il senso di fame durante l’intero arco della giornata. Gli studi, infatti, dimostrano che le persone che consumano la colazione ogni mattina riescono a mantenere il peso forma più facilmente.  

Maledetti spuntini!

Siete fra quelli che conteggiano minuziosamente il numero di calorie ad ogni pasto? Bene, ma tutti gli spuntini fra un pasto e l’altro? La mini confezione di biscotti sulla scrivania, la fetta di torta in ufficio in occasione del compleanno di un collega, il gelato del vostro bambino che immancabilmente si scioglie troppo in fretta e che per rimediare vi trovate costretti ad assaggiare. Tutti questi mini spuntini possono compromettere la buona riuscita di un regime alimentare ben impostato. Quindi, se siete soliti conteggiare le calorie assunte, assicuratevi di annotare anche quelle relative agli spuntini che vi concedete fuori pasto.

Sfruttare gli spuntini in modo salutare

Gli spuntini non sono sempre un male. Per trarne beneficio è sufficiente saperli distribuire correttamente nel piano alimentare che avete deciso di seguire, ponendo particolare attenzione a ciò che mangiate. Infatti, le persone che consumano più pasti al giorno, controllano meglio la fame e perdono peso con maggiore facilità. Gli spuntini, se opportunamente pianificati, aiutano il funzionamento del metabolismo specialmente se ricchi di proteine. La frutta secca è un’ottima alternativa. E’ ricca di proteine e la ricerca suggerisce che le persone che la consumano come spuntino tendono ad essere più magre rispetto a quelle che non lo fanno.

Se siete interessati ad approfondire l’argomento, vi consigliamo di leggere: Dimagrire mangiando: l’arte dello spuntino intelligente.

perdere peso errori da evitare

I prodotti poveri di grassi

I prodotti poveri di grassi giocano un ruolo importante all’interno di una dieta. Ricordate che “poveri di grassi” non significa “con poche calorie”. Se riempite il vostro piatto con questo tipo di prodotti, infatti, il numero di calorie assunte potrebbe essere maggiore rispetto a quelle introdotte mangiando una piccola fetta di torta. Il miglior modo per sapere quanti grassi, zuccheri e calorie sono presenti in un prodotto che avete deciso di acquistare, è quello di controllare sempre le informazioni nutrizionali riportate sull’etichetta.  

Anche ciò che beviamo incide sull’apporto calorico

Molti tendono ad ignorare le calorie contenute nelle bevande. Questo è un grosso errore se pensate che alcuni caffè elaborati e altrettante bevande alcoliche contengono più di 500 calorie. Anche le calorie contenute nei succhi di frutta non sono da sottovalutare. Ciò che è peggio è che le calorie contenute nei liquidi non sedano la fame.

Bere troppa poca acqua

Questo è uno degli errori più semplici a cui rimediare. L’acqua è essenziale per bruciare calorie. In caso di disidratazione, il metabolismo collassa comportando, di conseguenza, un rallentamento nella perdita di peso. La ricerca suggerisce che gli adulti che bevono otto o più bicchieri di acqua al giorno bruciano più calorie rispetto a quelli che ne bevono meno. Provate, quindi, ad aggiungere un bicchiere d’acqua ad ogni pasto e ad ogni spuntino.

Per maggiori informazioni sul fabbisogno di acqua giornaliero consigliato, vi suggeriamo di leggere: Quanta acqua dobbiamo bere al giorno? 

Eliminare i latticini

Il latte, il formaggio e il gelato vengono considerati alimenti tabù da molte persone che decidono di mettersi a dieta, ma eliminare i latticini potrebbe essere controproducente. Alcune ricerche suggeriscono che il corpo brucia più grassi se assume una quantità sufficiente di calcio e produce più grassi se privato di questo nutriente. Gli integratori a base di calcio sembra non apportino gli stessi benefici. Ciò significa che i latticini posseggono altre sostanze in grado di assolvere questo compito. La maggior parte dei dietologi raccomanda di consumare latte, formaggio e yogurt poveri o privi di grassi.

Pesarsi tutti i giorni

Pesarsi tutti i giorni, oltre ad essere frustrante, non vi fornirà certo informazioni utili. E’ molto più importante avere una visione a lungo termine. Quindi, provate a pesarvi una volta alla settimana. Se il vostro scopo è quello di perdere 1 chilo alla settimana, sarete molto più soddisfatti nel vedere il display della bilancia nel momento in cui segnerà l’intero chilo perso. Il risultato è più motivante rispetto alle continue fluttuazioni di peso che possono accompagnare le pesate giornaliere.  

Fissare obiettivi poco realistici

Dire a voi stessi “voglio perdere 10 chili nella prima settimana” rappresenta sicuramente un obiettivo poco realistico, che vi porterà a fallire ancora prima di iniziare. Se sapete sin dal principio che non potrete raggiungere questo scopo, sarebbe opportuno non iniziare una dieta. Se fate una dieta e perdete 5 chili in una settimana, ma il vostro obiettivo era 10 chili, invece di festeggiare potreste sentirvi scoraggiati perché non siete stati in grado di raggiungere lo scopo che vi eravate prefissati. Un obiettivo realistico è vitale per il successo di una dieta. Se non avete le idee chiare circa lo scopo che è vostra intenzione raggiungere, rivolgetevi ad un dietologo.

Per approfondimenti, vi consigliamo di leggere: Dimagrire con successo? Imparare a fissare obiettivi realistici.

Evitare l’attività fisica

Se non fate attività fisica, il vostro dimagrimento sarà basato esclusivamente sulla dieta. Essere più attivi, vi permetterà di mangiare di più le cose che vi piacciono continuando a perdere peso. La chiave è trovare un’attività fisica che vi diverta. Se ritenete che camminare sia noioso, provate il nuoto, il ballo, la bicicletta oppure anche il ping-pong. Tutte queste attività bruciano più calorie di una semplice camminata. Provate diversi tipi di attività fisica finché non trovate quella che desidererete fare spesso.


Condividi con: