Natale: acquistare online in tutta sicurezza


Il Natale è alle porte e molti di voi avranno sicuramente già iniziato a pensare a cosa regalare ad amici e parenti. Oldeconomy vuole, a tal proposito, offrirvi qualche suggerimento su come organizzarvi e tutelarvi al meglio in vista degli acquisti natalizi qualora decidiate di effettuarli online.

Link sponsorizzati


aaa

Parola d’ordine: organizzazione

Organizzatevi in largo anticipo. Così facendo avrete modo di scegliere il regalo di Natale più consono per la persona alla quale avete intenzione di donarlo ed eviterete di fare tutto in fretta e furia. Nel caso in cui decidiate di inviare un regalo ad un amico o ad un parente che risiede all’estero, dovrete tenere in debita considerazione la tempistica relativa alla consegna ed organizzarvi di conseguenza. Tenete presente, infatti, che durante il periodo natalizio i corrieri sono subissati di lavoro e conseguentemente le consegne potrebbero subire ritardi.

Fate un elenco delle persone alle quali volete fare un regalo e se dovete farlo recapitare sinceratevi circa l’esattezza dei recapiti degli stessi per evitare a priori eventuali disagi e/o ritardi nella consegna.

Dividete i destinatari dei regali per categoria (per esempio uomini, donne, bambini, ecc.). In questo modo non rischierete di commettere qualche spiacevole gaffe nella scelta del regalo stesso e della sua confezione.

 

Per garantire la sicurezza dei vostri acquisti online, iniziate col rendere il vostro pc sicuro

Sebbene gli italiani siano ancora piuttosto diffidenti nell’acquistare online, negli ultimi anni abbiamo assistito ad un notevole incremento dell’online business. Seguendo alcuni semplici accorgimenti è possibile acquistare sul web in tutta sicurezza e tranquillità.

Anzitutto è consigliabile garantire la sicurezza del proprio pc installando programmi anti-virus, anti-spyware, anti-spam e firewall. Ricordatevi inoltre di aggiornarli regolarmente.

 

Fate attenzione al phishing. Non inviate mai i vostri dati personali, di qualunque natura essi siano, in risposta ad una mail non richiesta e non cliccate mai un link presente all’interno di un messaggio di posta elettronica mentre effettuate transazioni finanziare.

Impostate in modo corretto le opzioni relative alla sicurezza del vostro browser. In questo modo potrete tutelare nel migliore dei modi la vostra privacy.


 

Prima di acquistare online, verificate la reale esistenza del venditore

Bene, vi siete decisi ad acquistare online ma nutrite riserve in merito alla serietà del venditore in questione? Tranquilli, anche in questo caso è addirittura il web stesso che vi viene incontro.

Come prima cosa appurate la reale esistenza del venditore online. Non è complicato. Basta effettuare una ricerca della partita iva e dei recapiti del suddetto utilizzando Google.

Una volta che avete verificato l’esistenza del venditore, prestate attenzione alla pagina web dedicata all’inserimento dei dati relativi alla carta di credito.  Nella parte inferiore a destra della pagina web deve essere infatti attivo un protocollo di sicurezza facilmente individuabile e verificabile grazie alla presenza di un lucchetto o chiave.

Se proprio non ve la sentite di utilizzare la vostra carta di credito, potete sempre optare per una carta di credito ricaricabile. Potete infatti decidere di versare sulla stessa solo l’importo che prevedete di dover pagare al venditore.

Infine, ricordate che anche per gli acquisti online valgono i dieci giorni entro i quali è possibile rivendicare il proprio diritto di ripensamento, così come la garanzia sul bene acquistato.

E se il mio regalo non dovesse piacere o risultasse essere difettoso?

E’ bene sapere che il commerciante non ha l’obbligo di cambiare la merce acquistata se essa non presenta difetti. Quindi se non siete sicuri se l’articolo che avete intenzione di acquistare potrà piacere o meno al destinatario, è consigliabile concordare con il venditore all’atto dell’acquisto la possibilità e le condizioni per un’eventuale sostituzione.

In ogni caso, in questo frangente specifico, il commerciante non è tenuto a restituire il denaro. Fate il possibile quindi per non distruggere la confezione originale e ricordatevi di conservare lo scontrino. Il venditore invece di sostituire la merce, può rilasciare un buono oppure scambiare l’oggetto che non va bene con uno di valore equivalente.

Nel caso in cui invece il prodotto che avete acquistato dovesse presentare dei difetti, potete tranquillamente chiedere la sostituzione con un oggetto uguale ovviamente privo di difetti o la riparazione gratuita. Potete rivendicare il vostro diritto di garanzia per due anni a partire dal momento dell’acquisto. Qualora questa soluzione non fosse praticabile, esiste l’eventualità di una riduzione del prezzo di acquisto oppure, come soluzione ultima, la restituzione del denaro.


Condividi con: