Viaggiare sicuri


Scegliere la meta del vostro viaggio è importante, ma è altrettanto fondamentale tenere in considerazione anche altri aspetti per così dire organizzativi.

Link sponsorizzati

Validità dei documenti di riconoscimento

Mentre state organizzando le vostre vacanze, ricordatevi di verificare la validità dei vostri documenti di riconoscimento: carta d’identità o passaporto.

La carta d’identità consente l’espatrio nei seguenti Paesi: tutti i 27 stati dell’Unione Europea e i paesi dell’area Schengen nonché Albania, Croazia, Bosnia-Erzegovina, Egitto, Macedonia, Marocco, Montenegro, Tunisia, Turchia. Viene rilasciata dal comune di residenza o di dimora ai cittadini di età superiore ai 15 anni e dal 26 giugno 2008, come previsto dal decreto legge n.112, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, il periodo di validità è ora decennale e non più quinquennale.

Il passaporto, invece, permette l’espatrio nei Paesi non inclusi nell’Unione Europea. Dal 2003 la legge ha modificato la durata della  validità del passaporto da 5 a 10 anni. Dal 25 novembre 2009, inoltre, anche il minore deve essere dotato di un passaporto individuale. Per maggiori dettagli in merito al rinnovo, al rilascio del passaporto e in ogni caso per tutto ciò che concerne questo documento di riconoscimento, vi rimandiamo al sito della Polizia di Stato (poliziadistato.it) dove è stata istituita un’apposita sezione dedicata: “Passaporto”.

Carta dei diritti del passeggero

Se vi sposterete in aereo vi consigliamo vivamente di leggere con attenzione la Carta dei diritti del passeggero. Si tratta di una guida pratica in cui l’Enac (Ente Nazionale Aviazione Civile) ha riassunto le informazioni utili proprio per chi viaggia in aereo. Potete consultare l’ultima edizione di questo documento consultando il sito dell’Enac (enac.gov.it) oppure recandovi presso uno dei maggiori aeroporti italiani.

Viaggiare sicuri

Prima di scegliere la meta di destinazione del vostro viaggio è consigliabile informarsi circa la situazione politica e sanitaria locale, soprattutto nel caso in cui sia vostra intenzione soggiornare in un Paese esterno all’Unione Europea. Il sito viaggiaresicuri.it, curato dall’Unità di Crisi del Ministero degli Esteri in collaborazione con l’ACI, fornisce informazioni aggiornate su tutti i Paesi. Visitando la pagina relativa al Paese d’interesse potrete visionare dettagli circa la situazione corrente, eventuali problemi di sicurezza, situazione sanitaria, viabilità, fenomeni atmosferici, indirizzi utili, ecc.. Un database costantemente aggiornato che vi può senz’altro tornare utile.

Se desiderate approfondire ulteriormente la tematica relativa alla situazione sanitaria del posto dove avete deciso di trascorrere le vostre vacanze, vi consigliamo di consultare il sito who.int redatto dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO). Troverete un ricco e dettagliato database riguardo quasiasi tipo di informazione sanitaria per qualsiasi Paese del mondo.

Infine, vogliamo segnalarvi il servizio del Ministero degli Affari Esteri “Dove siamo nel mondo” (dovesiamonelmondo.it). Si tratta di un’iniziative che permette agli italiani che si recano temporaneamente all’estero, qualora lo desiderino, di segnalare i propri dati personali per consentire all’Unità di Crisi di intervenire celermente in caso di situazioni di grave emergenza (grandi calamità naturali, attentati terroristici, evacuazioni, ecc.). Potete segnalare del vostro viaggio non prima di 30 giorni dalla data di partenza. In ogni caso potete segnalare o comunicare eventuali modifiche anche durante la permanenza in un Paese estero. I dati comunicati verranno automaticamente cancellati 2 giorni dopo la data di fine viaggio indicata. Oltre che via web, potete anche registrarvi tramite cellulare inviando un sms con scritto “?” o “AIUTO” al numero 320 2043424, oppure telefonando al numero 011-2219018 e seguendo le istruzioni.


Condividi con: